Pasquale Di Lena

Pasquale Di Lena attualmente collabora con Fidal Servizi, con seminari e degustazioni di prodotti italiani certificati (DOP, IGP, STG) in Italia e nel mondo. Lavora per la realizzazione dei progetti “Olivoteca d’Italia” e Associazione “I Produttori del Tempo”.

Segretario Generale, dal 1982 al 2004, dell’Ente Mostra Vini - Enoteca Italiana di Siena. In questa veste progetta e promuove iniziative in Italia ed all’estero, produce pubblicazioni e il periodico “Enoteca” e “Enoteca News” che dirige.

Socio onorario dell’Assocoazione Stampa Estera e dell’AIS, Associazione Italiana Sommelier. Accademico della Vite e Vino e dell’Olivo e Olio.
Poeta e scrittore, pubblica, nel 2011, Carolina dice: da qui si vede il mondo!, raccolta di poesie in italiano; la ristampa di Là dove la Terra dona e 2011- Andar per olio ne Molise, due libri dedicati all’Olio del Molise, prodotti anche nel 2010 ed esauriti; Molise, Il Piacere di una Scoperta, in doppia lingua, italiano e tedesco (2009), inglese (2010) spagnolo (2010); in spagnolo, Marcas (2010) e Maraton de las Belezas de Italia (2010); in inglese, Italian Sport Food (2010) e The Italy that still runs! Genuine Passion (2010); U penziere (1988), una raccolta di poesie in dialetto della città di Larino.
Vincitore del premio giornalistico “Vini di Toscana”.


Pasquale Di Lena. Currently working whit Fidal Servizi, organizing seminars and tasting of the certified Italian product (PDO, PGI, STG) in Italy and abroad. He works for the project “Olivoteca of Italy” and Association “Produttori nel Tempo”.

From 1982 to 2004 was General Secretary for the institution of Ente Mostra Vini – Enoteca Italiana of Siena. In this capacity develops and promotes a number of initiatives in Italy and abroad, publications and the periodical “Enoteca” and “Enoteca News”, of which he is director.

Founder of the “National Association of the Oil City”, of which he is Honorary President. Honorary Member of the Foreign Press Association in Italy and AIS, Italian Sommelier Association. Academic of the Vine and Wine and of the Olive and Oil.

Poet and Writer, he released, in Italian, “Carolina says: from here you see the world” (2011), a collection of poems; the reprints of “Là dove la terra dona” (2011) e “2011 – Andar per olio nel Molise” (2011), two books devoted to Olive Oil Molise, published also in 2010 and spent; “Molise, the Pleasure of Discovery”, in both Italian, German (2009), English (2010) and Spanish (2010); in Spanish, “Marcas” and “Maraton de las Belezas de Italia” (2010); in English, “Italian Sport Food” (2010) and “The Italy that still runs! Genuine Passion” (2010); “U penziere” (1988), a collection of poems in the dialect of Larino.
Prize-winning journalist “Vini di Toscana”.


Tutti gli articoli di Pasquale Di Lena

Editoriali21/06/2024

Non servono nuove varietà di olivo ma una scelta politica chiara

Non servono nuove varietà di olivo ma una scelta politica chiara

Gli oliveti superintensivi sono proliferati, in mancanza di scelte chiare. Sono oliveti che, tras le tante altre cose, negano il valore e il significato della biodiversità olivicola: gustare e godere oli con gusti, sapori e profumi differenti

Editoriali07/06/2024

Il cibo per l'uomo è a rischio per il consumo di suolo

Il cibo per l'uomo è a rischio per il consumo di suolo

Metà dei terreni agricoli europei sono da rigenerare per frane e dissesti, perdita della fertilità, con una buona parte dei rimanenti oggetto, nelle aree disagiate, di abbandono

Italia24/05/2024

Un laboratorio per il futuro dell'Italia: il Molise

Un laboratorio per il futuro dell'Italia: il Molise

Il Molise ha ampi margini per diventare esempio di un vero sviluppo, quello affidato alla cura e al dialogo, che ha al centro il settore primario, l’agricoltura, l’espressione della ruralità e biodiversità


Editoriali20/05/2024

La dignità delle scelte per rispettare la Terra

La dignità delle scelte per rispettare la Terra

La mancanza di rispetto per la Terra è l'effetto ultimo di un sistema che vede nel denaro non il mezzo per lo scambio di beni ma il fine della vita stessa e dell'umanità

Editoriali10/05/2024

La tavola del futuro? Quella che riempie lo stomaco, ma non appaga né la mente e né l’anima

La tavola del futuro? Quella che riempie lo stomaco, ma non appaga né la mente e né l’anima

La foglia è il cibo della pianta e la pianta a noi e agli animali dona il cibo. Un filo conduttore di uno stile di vita ben espresso dalla Dieta mediterranea

Editoriali19/04/2024

I suoli agricoli europei in pericolo: ci riguarda tutti

I suoli agricoli europei in pericolo: ci riguarda tutti

Solo oggi il primo atto legislativo a livello europeo che fa riferimento al suolo e, cioè la necessità di un monitoraggio della situazione e di interventi per avere suoli sani entro il 2050


Editoriali15/03/2024

L'attacco al cuore dell'olivicoltura italiana in un decennio

L'attacco al cuore dell'olivicoltura italiana in un decennio

L’olivicoltura italiana, in poco tempo, ha perso i suoi primati mondiali per estensione della superficie impegnata, numero di addetti, quantità di olive raccolte e olio prodotto, esportazione

Italia07/03/2024

Olivo Fumo di Guardialfiera è la nuova varietà di olivo del Molise

Olivo Fumo di Guardialfiera è la nuova varietà di olivo del Molise

La dichiarazione che l’olivo, varietà Fumo, è autoctono del Molise, merita il riconoscimento ufficiale per essere parte del patrimonio italiano di biodiversità olivicola

Editoriali15/02/2024

Il potere del cibo: affamare le multinazionali

Il potere del cibo: affamare le multinazionali

Slegare il cibo dall'agricoltura è la prossima sfida delle multinazionali che però possono venire sempre affamate dalle scelte dei consumatori, basate non solo sull'economicità ma da etica e sostenibilità


Editoriali07/02/2024

Un pericoloso salto all'indietro dell'agricoltura

Un pericoloso salto all'indietro dell'agricoltura

L'agricoltura deve saper ripartire dalla natura e non da modelli che hanno fallito. Si vogliono accentuare le cause che hanno portato l’agricoltura ad essere fuori da uno sviluppo sostenibile

Editoriali02/02/2024

La protesta degli agricoltori arriva tardi: la razzia è già avvenuta

La protesta degli agricoltori arriva tardi: la razzia è già avvenuta

Crisi ricorrenti, a partire proprio da quella dell’agricoltura del 2004, ma le proteste arrivano tardi. Il sistema della finanza, il neoliberismo, facendosi forte dell’intelligenza artificiale, sta aggiornando le sue strategie

Editoriali26/01/2024

15 milioni di morti per i cambiamenti climatici

15 milioni di morti per i cambiamenti climatici

Al numero di vittime per i cambiamenti climatici, quasi quanto una guerra mondiale, bisogna aggiungere perdite economiche per trilioni di dollari. Senza dimenticare le conseguenze sulla salute