Ambiente10/05/2019

Dalla frittura a biodiesel, l'olio della Sagra del Pesce di Camogli trova nuova vita

Dalla frittura a biodiesel, l'olio della Sagra del Pesce di Camogli trova nuova vita

Gli oltre 3.000 litri di olio utilizzati per la maxi frittura verranno per la prima volta trasformati dall’azienda in una risorsa riutilizzabile quale il biodiesel per autotrasporto. L’olio alimentare esausto, se disperso nell’ambiente, può causare gravi danni ambientali

di C. S.

Ambiente12/04/2019

Le misure ambientali che possono far ripartire l’economia

Le misure ambientali che possono far ripartire l’economia

Presentato lo studio della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile che quantifica gli impatti economici e l’aumento dell’occupazione generati realizzando cinque importanti obiettivi ambientali. E' possibile creare circa 800.000 posti di lavoro entro il 2025, generando un trend virtuoso

di C. S.
Ambiente20/03/2019

L'allarme per l'ambiente italiano tra clima, biodiversità e dissesto idrogeologico

L'allarme per l'ambiente italiano  tra clima, biodiversità e dissesto idrogeologico

In pericolo la biodiversità: 120 specie di vertebrati terrestri sono minacciate per la perdita e la degradazione di habitat. Inoltre sono 3.182 specie alloctone introdotte in Italia e potenzialmente invasive. I principali eventi di frana nel 2017 sono stati 172 e hanno causato complessivamente 5 vittime e 31 feriti 

di C. S.

Ambiente11/03/2019

I cambiamenti climatici in Italia sono una realtà accertata dalla scienza

I cambiamenti climatici in Italia sono una realtà accertata dalla scienza

Uno studio del Cnr-Iia, pubblicato sull’International Journal of Climatology, vede come l’andamento dei nuovi record storici di temperature estreme in Italia segua una netta deriva climatica, mostrando per la prima volta che anche questi eventi estremi sono al di fuori di una variabilità naturale del clima

di C. S.
Ambiente11/01/2019

Cambia la Cop, siamo alla numero 24, ma le emissioni non si riducono

Cambia la Cop, siamo alla numero 24, ma le emissioni non si riducono

I disastri ambientali e gli allarmi degli scienziati non sono bastati a scardinare gli interessi particolari dei singoli paesi. Proposte di obiettivi più ambiziosi ma anche rischi di perdere vari paesi dall’accordo hanno limitato alla fine i risultati utili dell’evento

di Marcello Ortenzi

Ambiente07/01/2019

Il 2018 è stato l'anno più caldo di sempre per l'Italia

Particolarmente eccezionali sono stati i mesi di gennaio, il secondo gennaio più caldo dal 1800 ad oggi con una anomalia di +2.37°C rispetto alla media, e aprile, mese più caldo di sempre se raffrontato ai pari periodi da che vengono registrate le temperature in Italia

di C. S.
Ambiente30/11/2018

Il paradosso dei boschi mediterranei: sempre più estesi, sempre più a rischio

Il paradosso dei boschi mediterranei: sempre più estesi, sempre più a rischio

La superficie boschiva nel Mediterraneo è aumentata di 1,8 milioni di ettari in un quinquennio ma oltre 400.000 ettari di foreste vengono bruciate ogni anno. Inoltre i cambiamenti climatici muteranno significativamente la copertura e la distribuzione di boschi nei prossimi anni

di C. S.
Ambiente23/11/2018

Troppi errori nella gestione del nostro verde urbano

Purtroppo certi eventi drammatici non sono solo frutto del caso ma di una gestione poco professionale delle alberature in città. Ecco i sette errori più comuni

di C. S.

Ambiente15/11/2018

Le luci artificiali alterano il riposo vegetativo degli alberi

Uno studio del Cnr-Ibimet ha rilevato che la luce dei lampioni e l’innalzamento delle temperature influiscono sul riposo vegetativo stagionale dei platani, ritardando la caduta delle foglie. La ricerca è stata effettuata sulle alberature di Firenze

di C. S.
Ambiente19/10/2018

Dimezzare le emissioni di CO2 non basta più

Per limitare l'innalzamento termico, che entro il 2060 dovrebbe essere di due gradi, occorre eliminare tutte le fonti fossili entro il 2050. Altrimenti la crescita sarà destinata ad arrivare, nei 40 anni successivi, a 2,5 gradi in più rispetto all’epoca preindustriale

di C. S.
Ambiente07/09/2018

Gli anelli degli alberi sono sincronizzati a livello planetario

Grazie all’analisi dendrocronologica su 27 specie arboree provenienti da 5 continenti, un recente studio del Cnr-Ivalsa e dell’Università di Padova rivela come il rapido aumento di radiocarbonio cosmogenico verificatosi nel 774 e nel 993, sia avvenuto su scala globale

di C. S.

Ambiente29/08/2018

Nuovi alberi monumentali censiti in Lazio, Lombardia, Molise, Piemonte e Sardegna

Con gli ultimi aggiornamenti sale a 2734 alberi monumentali quelli censiti dal Ministero delle politiche agricole che si si contraddistinguono per l’elevato valore biologico ed ecologico, per l’importanza storica, culturale e religiosa e per la capacità di significare il paesaggio

di C. S.
Ambiente02/08/2018

Mappati 14 mila ettari lungo il parco fluviale del Po

In corso la prima mappatura degli ecosistemi naturali in Europa centrale. In Italia è stato analizzato il tratto piemontese del Po che presenta una variegata ricchezza di flora e fauna legata al fiume e una buona dinamicità naturale, ma non dappertutto

di C. S.
Ambiente06/07/2018

Le foreste, serbatoio indispensabile di acqua ed energia

Foreste e alberi in buona salute fanno molto più che fornire legname. Una persona su cinque in tutto il mondo conta su prodotti forestali non legnosi per cibo, reddito e diversità nutrizionale. A livello globale, le entrate generate da prodotti forestali non legnosi ammontano a 88 miliardi di dollari

di C. S.

Ambiente03/05/2018

Troppo inquinato il suolo agricolo mondiale, un rischio per la salute di tutti

Non solo cambiamenti climatici, anche l'antropizzazione di porzioni sempre più vaste di territorio è una minaccia per l'agricoltura. Le contaminazioni con arsenico, piombo e cadmio, policlorobifenili, idrocarburi aromatici policiclici, antibiotici o interferenti endocrini presentano gravi rischi per la salute umana

di C. S.
Ambiente16/03/2018

La natura è un capitale, come lo stiamo utilizzando in Italia?

La natura è un capitale, come lo stiamo utilizzando in Italia?

Pubblicato il "I° Rapporto sullo Stato del Capitale Naturale", che evidenzia la ricchezza del patrimonio nazionale e la sua fragilità in presenza purtroppo di grandi fattori di pressione antropica

di Marcello Ortenzi