Editoriali26/03/2021

Per valorizzare l'olio extra vergine d'oliva c'è un a sola via: quella dell'apparato digerente

Per valorizzare l'olio extra vergine d'oliva c'è un a sola via: quella dell'apparato digerente

L'olio si mangia e gli chef debbono poter sperimentare. Mettere l'olio di Itrana sulla carbonara è un gesto così sfrontato da non meritare ulteriori commenti. O forse sì: se l’olio non serve … non usatelo! 

di Piero Palanti

Editoriali19/03/2021

Quello che l'olivicoltura italiana può imparare da Luna Rossa e dall'America's Cup

Quello che l'olivicoltura italiana può imparare da Luna Rossa e dall'America's Cup

C'è chi veleggia per un obiettivo, magari arrivando a un passo dall'ambito trofeo, e chi diventa preda dei venti, andando alla deriva. La qualità non dorme sugli allori

di Angelo Bo
Editoriali12/03/2021

L'imbarbarimento del mondo olivicolo-oleario

L'imbarbarimento del mondo olivicolo-oleario

Il comparto ha preso una brutta china, facendo un balzo all'indietro di 15 anni o più, che però ora coinvolge direttamente anche il mondo produttivo. La faccia di olivicoltori e frantoiani non può essere solo una copertura per bieche operazioni commerciali

di Alberto Grimelli

Editoriali12/03/2021

Occorre dare dignità al frantoiano nelle guide olearie: non la tecnologia ma l'uomo

Occorre dare dignità al frantoiano nelle guide olearie: non la tecnologia ma l'uomo

Basta un giro per comprendere che almeno metà delle aziende celebrate nelle guide non ha un frantoio. Si sa chi produce le olive ma non chi fa l'olio. Fino ad arrivare al paradosso dello sconosciuto frantoiano sloveno che però ha permesso a tredici aziende agricole di comparire in Flos Olei

di Maurizio Pescari
Editoriali26/02/2021

E' un errore credere che basti il solito marketing per l'olio extra vergine di oliva di eccellenza

E' un errore credere che basti il solito marketing per l'olio extra vergine di oliva di eccellenza

I mercati si muovono in due mondi alternativi: quello delle “commodities”, nelle quali tutti i prodotti si sovrappongono, si scontrano all’ultima goccia, prima di morire e il mondo delle “specialità”, nelle quali ogni prodotto ha una sua funzione e occupa un suo territorio

di Gigi Mozzi

Editoriali26/02/2021

Il Covid ci ha allertato su cibo e salute: per ripartire bisogna cominciare da qui

Il Covid ci ha allertato su cibo e salute: per ripartire bisogna cominciare da qui

C'è l’urgente bisogno di una programmazione che parte dal territorio e dall’attività che più lo caratterizza, l’agricoltura, per quello che già dà e per quello che ancor più può dare

Editoriali28/01/2021

Può esistere un'economia agricola oltre il profitto nel futuro nazionale?

Può esistere un'economia agricola oltre il profitto nel futuro nazionale?

La cultura della cessione del proprio territorio, una vera e propria regalia, che riguarda sia il pubblico che il privato, in cambio di quattro posti di lavoro o di qualche migliaia di euro, è tanta parte delle difficoltà dell'Italia nel progettare il suo futuro

Editoriali22/01/2021

La cultura di prodotto inizia proprio dal prodotto

La cultura di prodotto inizia proprio dal prodotto

Aneddoti a parte, la cultura di prodotto parte dal prodotto. C'è qualcosa che dovrebbe sollecitare il consumatore più di qualsiasi altra, qualcosa che sedicenti esperti forse non considerano abbastanza

di Elisabetta De Blasi

Editoriali15/01/2021

Occorre un diverso sviluppo delle filiere alimentari

Occorre un diverso sviluppo delle filiere alimentari

Mangiare è un atto umano, frutto dell’intelligenza, del cuore, della passione e delle mani di uomini e donne che la terra amano e rispettano. Occorre un nuovo tipo di sviluppo, la Sovranità alimentare, nel segno delle uguaglianze

Editoriali18/12/2020

Per un 2021 di rinascita, regaliamoci una nuova Umanità

Per un 2021 di rinascita, regaliamoci una nuova Umanità

La consapevolezza che le nostre azioni possano avere un impatto non solo limitatamente alla nostra sfera personale, ma anche a un livello più ampio e addirittura globale, si è fatta strada proprio grazie, se pur nostro malgrado, all’apprendimento delle dinamiche di sviluppo e diffusione della pandemia. Da qui si deve ripartire per una strada nuova

di Ylenia Granitto
Editoriali11/12/2020

La tavola con il cibo e la convivialità è il naturale punto d’incontro dei territori e dei loro piccoli grandi tesori

La tavola con il cibo e la convivialità è il naturale punto d’incontro dei territori e dei loro piccoli grandi tesori

Qualità e Diversità, i due caratteri distintivi di territori non grandi, di piccole e medie aziende. I nostri luoghi sono in grado di competere e vincere sul mercato internazionale. Il glocale vincente sul globale


Editoriali04/12/2020

Finalmente lo Stato ha capito che l'olio extra vergine d'oliva è un capolavoro

Finalmente lo Stato ha capito che l'olio extra vergine d'oliva è un capolavoro

Dopo anni in cui ci siamo dovuti accontentare di spot istituzionali mediocri, anche se conditi di volti noti, finalmente una clip ben fatta che riconosce l'importanza della varietà di extra vergini e delle varietà di olivo che compongono l'Italia

di Caterina Mazzacolin
Editoriali20/11/2020

La dieta mediterranea non è solo alimentazione ma cultura

La dieta mediterranea non è solo alimentazione ma cultura

Il rischio è la cancellazione delle civiltà del Mediterraneo. Pane e olio d’inverno, qualche volta con zucchero. D’estate, pane, olio, pomodoro, origano e sale

Editoriali13/11/2020

La politica dell'associazionismo olivicolo è promuovere l'ignoranza, non l'imprenditoria

La politica dell'associazionismo olivicolo è promuovere l'ignoranza, non l'imprenditoria

Il settore pende dal naso, come fosse un anello, al quale si agganciano leggeri, sistemi di sostentamento individuali e di associazione, che vivono sull’olivicoltura, non per l’olivicoltura

di Maurizio Pescari

Editoriali13/11/2020

La Città Ideale dove ognuno vuole vivere è fatta di storia, tradizioni ma anche vino e olio

La Città Ideale dove ognuno vuole vivere è fatta di storia, tradizioni ma anche vino e olio

Occorre disegnare un nuovo ambiente fatto di sostenibilità, biodiversità, ruralità; luogo di antichi borghi e minuti centri abitativi ricchi di storia, cultura e tradizioni, sparsi nel verde dei boschi e delle campagne

Editoriali23/10/2020

I frantoiani sono chiamati a dare una nuova identità all'olio extra vergine d'oliva italiano

I frantoiani sono chiamati a dare una nuova identità all'olio extra vergine d'oliva italiano

Siamo in un'epoca di cambiamenti globali. Ci sta investendo un vero e proprio terremoto culturale, e il nuovo rapporto con le tecnologie digitali post Covid ne è solo un piccolo esempio. Cavalcare l'onda o esserne travolti: tertium non datur

di Giampaolo Sodano
Editoriali16/10/2020

Oltre ai nuovi oliveti serve una visione e intraprendenza per l'olio di oliva italiano

Oltre ai nuovi oliveti serve una visione e intraprendenza per l'olio di oliva italiano

L’Italia dell’olio di qualità a breve sarà divisa in due parti, per produzione, progetti e destinazione di mercato. Da una parte chi ha le olive, dall’altra chi non le ha e oggi per far quadrare i conti va a prenderle altrove

di Maurizio Pescari