L'arca olearia21/02/2024

L’effetto dello stress idrico primaverile sulla produttività dell’olivo

L’effetto dello stress idrico primaverile sulla produttività dell’olivo

Uno stress idrico dal germogliamento fino all’indurimento del nocciolo influisce sulla crescita vegetativa, sul numero di frutti e sulla produzione. La condizione ideale per un elevato accumulo di olio

di R. T.

L'arca olearia20/02/2024

Alfa Laval protagonista a EnoliExpo con Sigma 7 e Olive Oil Booster

Alfa Laval protagonista a EnoliExpo con Sigma 7 e Olive Oil Booster

A EnoliExpo Alfa Laval avrà l'opportunità per presentare Sigma 7 - il nuovo modello a completamento della gamma di decanter progettata specificatamente per l’estrazione a due fasi dell’olio di oliva - e il sistema Olive Oil Booster – nuova tecnologia in grado di incrementare la resa di olii di alta qualità nel processo di estrazione
 

di C. S.
L'arca olearia20/02/2024

L’influenza degli shelter sulla crescita dell’olivo in fase di impianto

L’influenza degli shelter sulla crescita dell’olivo in fase di impianto

Gli shelter su olivo evitano danni durante la lavorazione del terreno, facilitano l’uso di erbicidi, proteggono animali. L’influenza sulla crescita, la fotosintesi e lo sviluppo delle giovani piante

di R. T.

L'arca olearia17/02/2024

Noccioli di oliva per conservare meglio frutta e verdura

Noccioli di oliva per conservare meglio frutta e verdura

Un carbone attivo ottenuto da gusci di mandorle e noccioli di oliva può assorbire sostanze che accorciano la vita degli alimenti, in particolare l’etilene emesso da frutta e verdura

di C. S.
L'arca olearia16/02/2024

Le possibili anomalie nella fioritura dell’olivo a causa di un inverno caldo

Le possibili anomalie nella fioritura dell’olivo a causa di un inverno caldo

L’inverno in corso rischia di essere ricordato come uno dei più caldi della storia. A rischio non solo la mignolatura ma possibili anche anomalie sulla fioritura e allegagione con un impatto significativo sulla produttività dell’olivo

di R. T.

L'arca olearia16/02/2024

L'olio extra vergine d'oliva diventa più amaro durante la conservazione

L'olio extra vergine d'oliva diventa più amaro durante la conservazione

Dopo qualche settimana dalla produzione gli oli extravergini di oliva possono risultare aancor più amari. Infatti il decadimento biochimico di alcuni fenoli durante la conservazione porta alla formazione di diversi composti amari fino al decadimento completo di queste molecole quando i biofenoli si trasformano in alcol-fenolici

L'arca olearia16/02/2024

Le varietà di olivo che possono salvare l'olivicoltura italiana

Le varietà di olivo che possono salvare l'olivicoltura italiana

Le relazioni di parentela tra le varietà di Capri e quelle greche, turche, tunisine e italiane. Studiare gli olivi monumentali e i loro portainnesti potrebbe però rivelare tratti genomici correlati a un forte adattamento agli stress ambientali

di Giosetta Ciuffa
L'arca olearia16/02/2024

Aumentare la produzione in olive e olio di oliva grazie alla fertilizzazione fogliare organica

Aumentare la produzione in olive e olio di oliva grazie alla fertilizzazione fogliare organica

L’utilizzo di acidi fulvici e umici per via fogliare può migliorare sensibilmente la produttività di oliveti non irrigui. Oltre alla diagnostica fogliare classica trovato un ulteriore indicatore per ottenere produzioni costantemente elevate in olive e olio

di R. T.

L'arca olearia16/02/2024

La giusta quantità di acqua nella centrifuga verticale del frantoio per aumentare la resa in olio

La giusta quantità di acqua nella centrifuga verticale del frantoio per aumentare la resa in olio

La regolazione del rapporto acqua/mosto oleose ha permesso di ridurre il contenuto di olio delle acque di vegetazione e anche di ridurre la perdita di fenoli presenti nell’olio extra vergine di oliva di circa il 30%

di R. T.
L'arca olearia16/02/2024

I nematodi che attaccano l’olivo e le interazioni con i funghi patogeni

I nematodi che attaccano l’olivo e le interazioni con i funghi patogeni

Gli effetti del parassitismo di alcuni nematodi sulla crescita e sulla resa delle piante derivano dall'interruzione del normale processo di crescita e della funzione delle radici. La più nota interazione tra nematodi fitoparassiti e altri patogeni dell'olivo è quella tra nematodi del nodo radicale e Verticillium dahliae, l'agente causale della verticilliosi

di R. T.
L'arca olearia16/02/2024

Perché gli italiani comprano e consumano olio extra vergine di oliva biologico

Perché gli italiani comprano e consumano olio extra vergine di oliva biologico

Un’analisi delle scelte degli italiani di fronte al classico scaffale. Perché spendere di più per un olio extra vergine di oliva biologico? Il futuro delle aziende olivicole biologiche è legato all'aumento dei prezzi

di R. T.

L'arca olearia15/02/2024

Ancora utile l’estirpazione obbligatoria dell’olivo infetto da Xylella fastidiosa?

Ancora utile l’estirpazione obbligatoria dell’olivo infetto da Xylella fastidiosa?

Nelle ultime tre campagne di monitoraggio ufficiale, dal 2020-2021 al 2022-2023, il batterio Xylella è stato rilevato in un range di 0,06%-0,70% degli olivi campionati nelle zone cuscinetto e contenimento

di R. T.
L'arca olearia15/02/2024

Deltametrina e spinosad nella lotta contro la tignola dell’olivo: l’effetto della residualità

Deltametrina e spinosad nella lotta contro la tignola dell’olivo: l’effetto della residualità

L’uso di deltametrina e spinosad nella lotta contro la tignola dell'olivo, Prays oleae, è consolidato. I residui dei fitofarmaci sono riscontrabili anche 30 giorni dopo i trattamenti: l’effetto della residualità

di R. T.
L'arca olearia14/02/2024

L’effetto della concimazione organica e di una potatura semplificata sulla produttività dell’olivo

L’effetto della concimazione organica e di una potatura semplificata sulla produttività dell’olivo

Col cambio della gestione agronomica si assiste a una fluttuazione della produzione, che si stabilizza solo dopo qualche anno. L’effetto dell’uso di compost, residui di potature e sansa sull’olivo

di R. T.

L'arca olearia14/02/2024

L’influenza dell’intensità di potatura sulle caratteristiche chimiche e sensoriali dell'olio extravergine di oliva

L’influenza dell’intensità di potatura sulle caratteristiche chimiche e sensoriali dell'olio extravergine di oliva

Le variabili agronomiche, il carico di frutti, l'efficienza produttiva e il numero di olive per albero hanno mostrato una risposta all'intensità della potatura, come alcune caratteristiche dell’olio extravergine di oliva

di R. T.
L'arca olearia13/02/2024

L’utilizzo di oli essenziali nel controllo della rogna dell’olivo

L’utilizzo di oli essenziali nel controllo della rogna dell’olivo

Alcuni oli essenziali si sono dimostrati fortemente antimicotici, insetticidi e antibatterici. L'olio essenziale di timo il più efficace nell'inibire la crescita di Pseudomonas savastanoi, agente della rogna dell’olivo

di R. T.
L'arca olearia12/02/2024

L’utilizzo di leguminose autoseminanti per la fertilizzazione azotata dell’olivo

L’utilizzo di leguminose autoseminanti per la fertilizzazione azotata dell’olivo

Alcune specie e varietà di leguminose sembrano più adatte a essere seminate in oliveti in asciutta con una bassa richiesta di azoto dell’olivo in regioni soggette a siccità

di R. T.