L'arca olearia25/11/2020

Il sovescio su olivo è di scarsa utilità se non si seguono alcune regole

Il sovescio su olivo è di scarsa utilità se non si seguono alcune regole

Le limitazioni più importanti del sovescio riguardano la dinamica della mineralizzazione dell'azoto organico nel terreno, non coincidenti con il periodo di massimo fabbisogno dell'olivo. Occorre una precisa densità di semina se si vogliono ottenere risultati apprezzabili

di R. T.

L'arca olearia24/11/2020

La diversa stabilità ossidativa degli oli extra vergini di oliva monovarietali italiani misurata tramite LED

La diversa stabilità ossidativa degli oli extra vergini di oliva monovarietali italiani misurata tramite LED

Sviluppato un sistema di imaging semplificato che ha portato a definire la classifica della resistenza all'ossidazione di poche varietà nazionali. Una possibilità e un'alternativa economica alla costosa analisi dei polifenoli

di R. T.
L'arca olearia20/11/2020

Quale valore attribuiscono i consumatori alle certificazioni sulle etichette dell'olio d'oliva?

Quale valore attribuiscono i consumatori alle certificazioni sulle etichette dell'olio d'oliva?

Gli italiani sono sempre più sensibili ai temi ambientali e della sostenibilità. Occorre allora comprendere il peso dato a certificazioni ufficiali, come il biologico, rispetto a indicazioni libere come “ottenuto da alberi antichi”, “prodotto in zone di montagna” e “ottenuto con un uso sostenibile dell'acqua”

di T N

L'arca olearia20/11/2020

L'olio extra vergine d'oliva ha effetti positivi sui microbioti intestinali

L'olio extra vergine d'oliva ha effetti positivi sui microbioti intestinali

Confermati gli effetti sul microbiota intestinale e grazie alla sua attività antiossidante sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari. Questi attributi fanno dell'olio d'oliva uno dei principali oli alimentari sani a livello mondiale

di T N
L'arca olearia20/11/2020

I danni da freddo sulle olive e le conseguenze sulla qualità dell'olio extra vergine

I danni da freddo sulle olive e le conseguenze sulla qualità dell'olio extra vergine

Gli oli ottenuti da olive gelate mostrano una minore stabilità e manifestano importanti cambiamenti nei loro attributi sensoriali, portando all'assenza dell'amaro e a un gusto meno pungente. Indispensabile intervenire per tempo

di R. T.

L'arca olearia20/11/2020

Scoperti geni chiave per la sintesi dell'oleuropeina nell'oliva

Scoperti geni chiave per la sintesi dell'oleuropeina nell'oliva

La sintesi dell’oleuropeina nell'olivo coinvolge passaggi biochimici diversi da quelli ipotizzati in letteratura e che la caratterizzano in modo unico

di C. S.
L'arca olearia19/11/2020

E' in Italia il primo cogeneratore che funziona integralmente con sansa d'oliva

E' in Italia il primo cogeneratore che funziona integralmente con sansa d'oliva

Il biogas dalla sansa alimenta un impianto di cogenerazione da 500 kW, mentre il digestato va negli oliveti contribuendo a migliorarne qualità e quantità del prodotto

di Marcello Ortenzi
L'arca olearia19/11/2020

Migliorare la qualità dell'olio extra vergine di oliva da olive mature con la denocciolatura parziale

Migliorare la qualità dell'olio extra vergine di oliva da olive mature con la denocciolatura parziale

La denocciolatura parziale migliora la qualità in termini di composizione aromatica e flavour ma anche di fenoli idrofili, con conseguente miglioramento delle note sensoriali amare e pungenti

di R. T.

L'arca olearia19/11/2020

L'olio extra vergine d'oliva non è solo un condimento ma anche un ingrediente

L'olio extra vergine d'oliva non è solo un condimento ma anche un ingrediente

Sono state riscontrate differenze qualitative significative tra i profili sensoriali dei piatti a base di burro e quelli a base di extra vergine

di T N
L'arca olearia19/11/2020

Con l'analisi del DNA a fusione ad alta risoluzione possibile identificare varietà anche molto simili nell'olio extra vergine d'oliva

Con l'analisi del DNA a fusione ad alta risoluzione possibile identificare varietà anche molto simili nell'olio extra vergine d'oliva

Al momento i metodi più diffusi sono SSR e SNPs ma l'HRM consente un rapido passaggio ad alta produttività per l'identificazione di varianti genetiche nell'olio d'oliva

di R. T.
L'arca olearia13/11/2020

L'influenza, su resa e composizione dell'olio extra vergine d'oliva, del periodo di raccolta e della posizione delle olive sulla chioma

L'influenza, su resa e composizione dell'olio extra vergine d'oliva, del periodo di raccolta e della posizione delle olive sulla chioma

L'indice di maturazione colorimetrico, basato sul colore della buccia, non è un parametro affidabile. Infatti il contenuto d'olio e fenoli dell'olio hanno mostrato una maggiore di%uFB00erenza, rispetto alla posizione della chioma, più tardi nella stagione di raccolta piuttosto che precocemente

di R. T.

L'arca olearia13/11/2020

Ecco come il decanter può influenzare acidità e perossidi dell'olio extra vergine d'oliva

Ecco come il decanter può influenzare acidità e perossidi dell'olio extra vergine d'oliva

La qualità non è solo quella organolettica e nutrizionale. Vi sono anche parametri chimici di base che possono subire variazioni significative in ragione dei parametri di estrazione in frantoio, come acqua aggiunta e velocità di rotazione del decanter

di R. T.
L'arca olearia13/11/2020

E' speculazione: olio extra vergine di oliva italiano sotto la soglia psicologica dei 5 euro/kg

E' speculazione: olio extra vergine di oliva italiano sotto la soglia psicologica dei 5 euro/kg

L'olio della scorsa campagna olearia viene usato come arma per tenere basse le quotazioni di quello nuovo, mediamente di 30-40 centesimi rispetto a quanto previsto. L'extra vergine italiano non deve superare i 4,99 euro/litro a scaffale

di T N
L'arca olearia13/11/2020

Passione, tenacia, competenza e conoscenza sono il segreto del successo nel mondo dell'olio d'oliva

Passione, tenacia, competenza e conoscenza sono il segreto del successo nel mondo dell'olio d'oliva

Un ritratto e un ricordo di Gennaro Pieralisi. Un piacere discutere di un problema e vedere poi la sua mano prendere la penna e con maestria e sapienza iniziare a disegnare…

di Beniamino Tripodi

L'arca olearia12/11/2020

Il biocontrollo della rogna dell'olivo: combattere un batterio con un altro batterio

Il biocontrollo della rogna dell'olivo: combattere un batterio con un altro batterio

Oggi l'unica arma è il rame che però non ha un effetto curativo ma solo preventivo e non si è sempre dimostrato un metodo di controllo efficace. Isolato sulla chioma dell'olivo un ceppo antagonista a Pseudomonas savastanoi pv. savastanoi che può dimezzare l'incidenza della patologia

di R. T.
L'arca olearia11/11/2020

La tecnologia in alto vuoto aumenta il contenuto fenolico nell’olio extravergine d’oliva

La tecnologia in alto vuoto aumenta il contenuto fenolico nell’olio extravergine d’oliva

L’applicazione dell’alto vuoto in fase di gramolatura determina anche una riduzione della componente volatile che risulta però essere limitata, grazie all’impiego delle basse temperature in fase di estrazione

di C. S.
L'arca olearia06/11/2020

Regolare la frangitura in maniera ottimale per migliorare la resa in olio e la qualità dell'extra vergine d'oliva

Regolare la frangitura in maniera ottimale per migliorare la resa in olio e la qualità dell'extra vergine d'oliva

Non è solo importante la velocità del rotore del frangitore o la dimensione dei fori ma anche l'area aperta della griglia. E' possibile aumentare sensibilmente l'efficienza di estrazione con qualche regolazione senza compromettere la qualità ma con ricadute organolettiche significative

di R. T.