L'arca olearia19/04/2019

Pochi grammi al giorno di olio extra vergine d'oliva per contrastare l’osteoporosi

Pochi grammi al giorno di olio extra vergine d'oliva per contrastare l’osteoporosi

Con meno di 20 grammi al giorno di extra vergine di possono rinforzare le ossa, combattendo l’osteoporosi primaria e secondaria. L’olio extra vergine d'oliva, attraverso le sue molecole, favorisce infatti il mantenimento della densità ossea


L'arca olearia19/04/2019

Solo un mito i 100 quintali ad ettaro di olive per il superintensivo internazionale

Solo un mito i 100 quintali ad ettaro di olive per il superintensivo internazionale

I limiti del modello superintensivo internazionale, basato su Arbequina, sono stati presentati in occasione del convegno organizzato dall'Università di Reggio Calabria. Molti i problemi segnalati dai ricercatori, su difesa fitosanitaria e qualità dell'olio extra vergine di oliva ottenuto

di Alberto Grimelli
L'arca olearia19/04/2019

Il plasma non termico nell'estrazione dell'olio extra vergine d'oliva

Il plasma non termico nell'estrazione dell'olio extra vergine d'oliva

Un breve trattamento al plasma non termico con gas argon puro è stato applicato per la prima volta in frantoio, ottenendo una diminuzione molto significativa dell'attività enzimatica della lipoossigenasi per l'olio d'oliva trattato

di R. T.

L'arca olearia18/04/2019

Il vaso policonico semplificato su Coratina, eresia o realtà?

Il vaso policonico semplificato su Coratina, eresia o realtà?

Concluso il 17° Campionato Nazionale di potatura dell’olivo che si è svolto a Corato con un vincotore dalle Marche. Le chiome erano completamente rivestite di mignole in fase di formazione, un bel preludio per una grande produzione

di Barbara Alfei
L'arca olearia18/04/2019

Nuova olivicoltura, un chip inserito nell’apparato radicale per la tracciabilità totale

Nuova olivicoltura, un chip inserito nell’apparato radicale per la tracciabilità totale

Un progetto Pif vuole consentire di avere la tracciabilità totale, dal vivaio fino alla tavola, grazie alle moderne tecnologie. Un investimento da 2,3 milioni di euro per la valorizzazione dell'extra vergine che saprà raccontare tutto il cliclo produttivo

di C. S.

L'arca olearia18/04/2019

Ultima chiamata per difendersi da Xylella fastidiosa

Ultima chiamata per difendersi da Xylella fastidiosa

Il mese di aprile è molto importante nella lotta ai vettori, con gli interventi di aratura/ trinciatura e le pratiche di pulizia dei terreni dalle erbe spontanee, è possibile abbattere in maniera efficace la presenza dei vettori nei campi e in particolare negli oliveti. La Regione Puglia fornisce le prime indicazioni sui tre vettori

di C. S.
L'arca olearia12/04/2019

Vendute solo 8000 tonnellate di olio extra vergine di oliva italiano a marzo

Vendute solo 8000 tonnellate di olio extra vergine di oliva italiano a marzo

Se il trend commerciale continuerà in questo modo l'Italia nel 2018/19 venderà 100 mila tonnellate di olio nazionale in meno rispetto al 2017/18. Le giacenze restano molto elevate, pari a 97 mila tonnellate di extra vergine

di T N
L'arca olearia12/04/2019

Vantaggi e svantaggi degli oliveti intensivi e superintensivi

Vantaggi e svantaggi degli oliveti intensivi e superintensivi

E' indispensabile utilizzare nella redazione del business plan valori di produttività, resa in olio, costo delle operazioni raggiungibili e cautelativi, per valutare la sostenibilità economica ed ambientale di varie alternative e non solo di quella, apparentemente, più economica

di Angelo Bo

L'arca olearia12/04/2019

L’estratto di foglie di olivo può migliorare le proprietà nutrizionali delle olive da tavola

L’estratto di foglie di olivo può migliorare le proprietà nutrizionali delle olive da tavola

Le olive fermentate con estratto di foglie d'olivo addizionato di starter microbico, dunque, sono risultate particolarmente interessanti sia da un punto di vista della qualità nutrizionale sia per la migliore resistenza all’ossidazione

di Francesco Caponio
L'arca olearia12/04/2019

Un drone per impollinare l'olivo, aumentando l'allegagione

Un drone per impollinare l'olivo, aumentando l'allegagione

Un progetto di ricerca prevede la messa in funzione, all’interno di alcune aziende olivicole, di un sistema per controllare, tramite droni, la fioritura e distribuzione del polline sui fiori, verificandone l’allegagione estiva e quella a raccolta

di C. S.
L'arca olearia09/04/2019

Non basta la tecnologia per fare un grande olio d'oliva, serve competenza

Non basta la tecnologia per fare un grande olio d'oliva, serve competenza

E' il mix di curiosità, passione e competenza, con la giusta tecnologia, iol mix perfetto per creare un grande olio extra vergine d'oliva. Nonostante i cambiamenti climatici la sfida per l'eccellenza può essere vinta

di C. S.

L'arca olearia05/04/2019

Il costante flusso di olio d'oliva dalla Tunisia all'Europa

Il costante flusso di olio d'oliva dalla Tunisia all'Europa

Già consumato, anche per il 2019, l'intero contingente di olio d'oliva a dazio zero dalla Tunisia, mentre le importazioni totali, da ottobre 2017 a ottobre 2018 sono state di ben 121 mila tonnellate, mentre la produzione italiana è crollata a 175 mila tonnellate

di T N
L'arca olearia05/04/2019

Gli elementi minerali dimenticati: l'importanza dei micronutrienti per l'olivo

Gli elementi minerali dimenticati: l'importanza dei micronutrienti per l'olivo

Troppo spesso si pensa solo ad azoto, fosforo e potassio, dimenticandosi di elementi come ferro, magnesio, boro e zinco la cui carenza può anche determinare la mancata fioritura dell'olivo. Si può intervenire con fertilizzazioni fogliari, riconoscendo i sintomi. E in agricoltura biologica?

di R. T.
L'arca olearia05/04/2019

Dalle sensazioni alle emozioni, un futuro del panel test per l'olio d'oliva sempre più umanizzato

Dalle sensazioni alle emozioni, un futuro del panel test per l'olio d'oliva sempre più umanizzato

Un progetto spagnolo, finanziato Ministero dell'Industria, Turismo e Commercio, interpreta in tempo reale le emozioni degli assaggiatori attraverso l'analisi del viso. Potrebbe andare a integrare e completare il panel test, dando sempre più importanza alla componente umana

di R. T.

L'arca olearia05/04/2019

Semplificazione contro ipercomplessità, il lavoro di olivicoltore oltre gli stereotipi

Semplificazione contro ipercomplessità, il lavoro di olivicoltore oltre gli stereotipi

Ogni singola operazione colturale va analizzata nell'abbinamento sistema d'impianto attrezzatura/utilizzabile

di Angelo Bo
L'arca olearia03/04/2019

Biscotti di pasta frolla con olio extra vergine d'oliva, più stabili e più salutari

Biscotti di pasta frolla con olio extra vergine d'oliva, più stabili e più salutari

I biscotti di pasta frolla vengono comunemente realizzati con grassi saturi e principalmente burro. Uno studio delle Università di Parma e Bari ha indagato sulla possibilità di sostituire il burro con olio d'oliva

di R. T.
L'arca olearia29/03/2019

Acqua e azoto determinano la qualità della fioritura dell'olivo

Acqua e azoto determinano la qualità della fioritura dell'olivo

In annate di forte stress idrico, come quella che stiamo vivendo, la qualità dei fiori può venire compromessa da carenze. I due fattori agronomici che più influenzano la fioritura, stato idrico e nutrizionale, possono essere considerati indipendenti ma in realtà sono strettamente legati in condizioni di campo

di R. T.