Alessandro Vujovic

Consulente Scientifico AICOO
(Associazione Italiana Conoscere l’Olio d’Oliva)


Tutti gli articoli di Alessandro Vujovic

L'arca olearia12/07/2024

Olio extravergine di oliva a denominazione di origine: le linee guida per disciplinari al passo con i tempi

Olio extravergine di oliva a denominazione di origine: le linee guida per disciplinari al passo con i tempi

Dai polifenoli totali ai rapporti tra acido oleico e linoleico fino al punteggio minimo del panel test. Ecco alcuni parametri importanti e relativi limiti per la massima tutela del consumatore

L'arca olearia05/07/2024

Una guida ragionata ai disciplinari di produzione dell'olio extravergine di oliva DOP e IGP

Una guida ragionata ai disciplinari di produzione dell'olio extravergine di oliva DOP e IGP

Dalle pratiche agronomiche fino alle buone prassi di raccolta e oltre. E' il caso di rendere più omogenei i disciplinari di produzione attraverso una base comune, ricavabile da dati scientifici? I suggerimenti

Salute21/06/2024

L'impatto dell'olio extravergine di oliva sul nostro secondo cervello: l'intestino

L'impatto dell'olio extravergine di oliva sul nostro secondo cervello: l'intestino

La comunicazione tra cervello e il microbiota intestinale è bidirezionale. L’olio extravergine di oliva modula il microbioma agendo sia come prebiotico che come antibatterico


L'arca olearia16/02/2024

L'olio extra vergine d'oliva diventa più amaro durante la conservazione

L'olio extra vergine d'oliva diventa più amaro durante la conservazione

Dopo qualche settimana dalla produzione gli oli extravergini di oliva possono risultare aancor più amari. Infatti il decadimento biochimico di alcuni fenoli durante la conservazione porta alla formazione di diversi composti amari fino al decadimento completo di queste molecole quando i biofenoli si trasformano in alcol-fenolici

L'arca olearia02/02/2024

Ecco perché un buon olio extra vergine di oliva deve essere amaro

Ecco perché un buon olio extra vergine di oliva deve essere amaro

L'oleuropeina è la principale fonte di amaro nell'oliva. L’olio extra vergine di oliva di oliva è amaro fin dall’inizio della produzione e, man mano che viene conservato, anche nelle migliori condizioni di mantenimento, aumenta di intensità. Come possiamo dimostrare scientificamente questo fenomeno?

L'arca olearia12/01/2024

Ecco la molecola che può far scoprire le miscele di olio extra vergine di oliva vecchio con olio nuovo

Ecco la molecola che può far scoprire le miscele di olio extra vergine di oliva vecchio con olio nuovo

Durante la conservazione, parallelamente alla diminuzione del contenuto di oleocantale e di oleaceina, aumentano le concentrazioni di fenoli semplici. Una molecola è un marker particolarmente sensibile all'ossidazione durante lo stoccaggio


Salute20/10/2023

L'olio d'oliva e i suoi derivati proteggono la pelle dai dannosi raggi UV

L'olio d'oliva e i suoi derivati proteggono la pelle dai dannosi raggi UV

L'uso di estratto di foglie di olivo ha prevenuto le alterazioni cutanee associate all'esposizione acuta ai raggi UVB. L'uso topico dell'olio di oliva, non solo protegge dall'effetto dannoso delle radiazioni UV, ma può essere utile anche per i pazienti oncologici sottoposti a radioterapia e radiochemioterapia

L'arca olearia22/09/2023

L’olio extra vergine di oliva inibisce la crescita dell’Helicobacter pylori quale causa di lesioni alla mucosa gastrica

L’olio extra vergine di oliva inibisce la crescita dell’Helicobacter pylori quale causa di lesioni alla mucosa gastrica

Helicobacter pylori è stato classificato dall'OMS come cancerogeno di tipo I, poiché questa infezione è considerata il fattore principale per lo sviluppo del cancro gastrico. L’idrossitirosolo e l’oleuropiena dell'olio extra vergine di oliva possono contrastarne lo sviluppo

L'arca olearia11/08/2023

Olio extra vergine di oliva contro la fibrosi epatica

Olio extra vergine di oliva contro la fibrosi epatica

La fibrosi epatica è una malattia che consegue a diversi processi infiammatori. Tirosolo e idrossitirosolo esercitano effetti antifibrotici e antinfiammatori nella fibrosi epatica, modulando lo stress ossidativo epatico


Salute14/07/2023

Ridurre il rischio di diabete grazie all'olio extra vergine di oliva

Ridurre il rischio di diabete grazie all'olio extra vergine di oliva

Sono i polifenoli dell'olio extra vergine di oliva a contribuire ad abbassare il picco glicemico postprandiale, con benefici per chi è a rischio diabete. L'oleocantale è il più attivo, mentre l'idrossitirosolo e il tirosolo sono i meno attivi

L'arca olearia09/06/2023

I tocoferoli, i tocotrienoli, i tocodienoli ed i tocomonoenoli dell'olio extra vergine d'oliva

I tocoferoli, i tocotrienoli, i tocodienoli ed i tocomonoenoli dell'olio extra vergine d'oliva

La presenza dei fitoli nell'olio di oliva non è totalmente dovuta all’idrolisi della clorofilla. Identificate anche due nuove molecole derivate dal geranilgeraniolo

L'arca olearia12/05/2023

I benefici per la salute dell'olaceina dell'olio extra vergine di oliva

I benefici per la salute dell'olaceina dell'olio extra vergine di oliva

L’oleaceina ha un’azione antiossidante ed antinfiammatoria ma soprattuto ha dimostrato di essere un farmaco a bersaglio multiplo, producendo un ottimale profilo terapeutico