Alessandro Vujovic

Consulente Scientifico AICOO
(Associazione Italiana Conoscere l’Olio d’Oliva)


Tutti gli articoli di Alessandro Vujovic

L'arca olearia15/01/2021

Rivalutare il ruolo degli olivastri nella produzione di olio extra vergine d'oliva

Rivalutare il ruolo degli olivastri nella produzione di olio extra vergine d'oliva

La maggior parte degli studi sui genotipi dell'olivo selvatico si occupano della loro diversità e solo alcuni di essi della loro valutazione agronomica e della qualità dell'olio. Eppure mostrano caratteri interessanti, come un'eccezionale stabilità ossidativa

L'arca olearia04/12/2020

A volte ritornano: i campi elettrici pulsati in frantoio per ottenere più resa

A volte ritornano: i campi elettrici pulsati in frantoio per ottenere più resa

Il miglioramento della resa è dovuto ad un doppio meccanismo: sia al perfezionamento della fuoriuscita dell'olio dai vacuoli cellulari, per “elettroporazione”, sia a seguito della liberazione dell'olio d'oliva intrappolato nell’emulsione olio/acqua

L'arca olearia30/10/2020

L'olio extra vergine di oliva amaro e piccante riduce il rischio trombotico per il nostro apparato cardiocircolatorio

L'olio extra vergine di oliva amaro e piccante riduce il rischio trombotico per il nostro apparato cardiocircolatorio

Ampiamente studiato il ruolo dell’acido oleico, come maggior componente, per la sua azione inibitrice nella formazione di coaguli ematici ma senza dimenticare i polifenoli che hanno un ruolo antitrombotico dimostrato


Salute28/08/2020

I fenoli dell'olio extra vergine d'oliva sono degli antibatterici naturali

I fenoli dell'olio extra vergine d'oliva sono degli antibatterici naturali

Il potenziale degli antiossidanti dell'olio extra vergine, abbondanti anche nelle acque di vegetazione, è ancora largamente sconosciuto. Dall'olio come conservante naturale conosciuto fin dall'antichità fino agli estratti fenolici moderni per contrastare le contaminazioni batteriche dei cibi

L'arca olearia03/07/2020

Pochi accorgimenti e i polifenoli dell'olio extra vergine di oliva si mantegono in cottura

Pochi accorgimenti e i polifenoli dell'olio extra vergine di oliva si mantegono in cottura

Tutti guardano alla temperatura come fattore determinante per la perdita fenolica di un olio extra vergine di oliva. In realtà vi è anche il tempo di cottura, in particolare se guardiamo ad alcuni importanti composti

L'arca olearia19/06/2020

Raffreddare le olive prima della frangitura per produrre un extra vergine di eccellenza

Raffreddare le olive prima della frangitura per produrre un extra vergine di eccellenza

Gli oli extra vergini d'oliva ottenuti da olive mature e con maturazione avanzata, quando vengono refrigerate a 10 e 15 gradi centigradi, danno oli più ricchi di aldeidi C6 e anche una minor presenza di molecole non desiderabili


L'arca olearia29/05/2020

Dopo Oleocoronale e Oleomissionale ecco l'Elenolide: l'olio extra vergine d'oliva è una miniera d'oro

Dopo Oleocoronale e Oleomissionale ecco l'Elenolide: l'olio extra vergine d'oliva è una miniera d'oro

L’elenolide e i suoi derivati sono stati riconosciuti come composti ipotensivi. Questo composto è presente nell’olio fresco quando lavorato senza acqua in quanto, in sua presenza, si trasforma in acido elenolico. La quantità di elenolide nell'extra vergine dipende dalla quantità di acqua residua nell'olio stesso, durante lo stoccaggio

L'arca olearia08/05/2020

L'oleuropeina dell'olio extra vergine di oliva è una vera e propria molecola anti-cancro

L'oleuropeina dell'olio extra vergine di oliva è una vera e propria molecola anti-cancro

Numerosi studi confermano l'attività antitumorale dell'oleuropeina, con osservazioni su linee cellulari di cancro umano, con anche un potenziale terapeutico dimostrato per il tumore al seno e altre patologie neoplastiche come il cancro della tiroide, il neuroblastoma, il carcinoma cervicale e nel tumore del pancreas

L'arca olearia24/04/2020

Oltre i polifenoli c'è di più: lo squalene e altri composti dimenticati dell'olio extra vergine di oliva

Oltre i polifenoli c'è di più: lo squalene e altri composti dimenticati dell'olio extra vergine di oliva

L'olio è una materia molto complessa, simile a una grande famiglia dove i composti si proteggono l'un l'altro. Occorre iniziare a valorizzare anche componenti che possono essere facilmente rilevate da analisi chimiche e che possono conferire valore aggiunto al prodotto


L'arca olearia10/04/2020

L'utilizzo cosmetico dell'olio extra vergine d'oliva: utilissimo contro l'acne

L'utilizzo cosmetico dell'olio extra vergine d'oliva: utilissimo contro l'acne

L'idrossitirosolo, ha un’azione batteriostatica e battericida, con un effetto nei confronti del Propionibacterium acnes, più debole degli antibiotici standard esistenti ma, a differenza di questi, non crea ceppi antibioticoresistenti

L'arca olearia20/03/2020

L'attività antivirale dei composti fenolici delle foglie e dell'olio extra vergine d'oliva

L'attività antivirale dei composti fenolici delle foglie e dell'olio extra vergine d'oliva

Oleouropeina, idrossitirosolo ed estratti fenolici derivati dall'olio o dalle foglie d'olivo hanno proprietà antivirali. Le ricerche hanno dimostrato queste attività tanto che sono riportate in un brevettoper contrastare diversi virus

L'arca olearia06/03/2020

Più resa e più qualità in frantoio grazie alle nuove tecnologie

Più resa e più qualità in frantoio grazie alle nuove tecnologie

Il frantoio sta diventando una vera e propria industria alimentare capace, con l'utilizzo delle tecnologie emergenti, di regolare e modificare il profilo chimico e organolettico di un olio attivando o disattivando alcune vie biochimiche