Alessandro Vujovic

Consulente Scientifico AICOO
(Associazione Italiana Conoscere l’Olio d’Oliva)


Tutti gli articoli di Alessandro Vujovic

L'arca olearia20/05/2022

Ecco come in cucina si modificano le proprietà organolettiche dell'olio extra vergine d'oliva

Ecco come in cucina si modificano le proprietà organolettiche dell'olio extra vergine d'oliva

I livelli di oleuropeina possono essere più alti nelle matrici di amido che sono state cotte in olio, invece che bollite. In varie ricette alimentari gli extra vergini pungenti e amari possono perdere le loro caratteristiche diventando così più appetibili per molti consumatori

L'arca olearia22/04/2022

L'espressione genica nell'olivo determina la risposta alle malattie, compresa Xylella fastidiosa

L'espressione genica nell'olivo determina la risposta alle malattie, compresa Xylella fastidiosa

Oltre al DNA c'è di più. Non è il solo filamento di informazione genetica a fare la differenza ma anche un network di internazioni che determinano tratti agronomici ma anche fisiologici dell'olivo

L'arca olearia11/02/2022

Due nuove molecole bioattive prodotte con la frangitura dell’oliva, importanti indicatori di qualità

Due nuove molecole bioattive prodotte con la frangitura dell’oliva, importanti indicatori di qualità

I composti hanno capacità antinfiammatorie, antiossidanti controllando lo stato redox cellulare e l'espressione di microRNA legata al processo rigenerativo della pelle, quindi utili contro malattie dermatologiche, dalla guarigione fino all'invecchiamento


L'arca olearia10/12/2021

I benefici dell'olio di oliva contro l'invecchiamento

I benefici dell'olio di oliva contro l'invecchiamento

Nell’anziano il danno ossidativo al DNA è precursore della carcinogenesi. I fenoli utilizzati possono prevenire il danno al DNA indotto. Queste concentrazioni potrebbero essere facilmente raggiunte nei tessuti con un'assunzione ordinaria di 50 grammi al giorno di olio extra vergine d'oliva

L'arca olearia05/11/2021

L’olio di oliva nella prevenzione degli ictus ed infarti

L’olio di oliva nella prevenzione degli ictus ed infarti

L'attività piastrinica aumenta dopo aver mangiato un pasto, ciò spiega in parte perché è più probabile che si verifichino attacchi di cuore dopo un pasto pesante, soprattutto quando ricco di grassi saturi. Nel periodo post prandiale si determina oltre un aumento dell’aggregabilità piastrinica e una attivazione della cascata infiammatoria, anche un aumento del rischio trombotico

L'arca olearia10/09/2021

L’ acido oleico dell’olio di oliva, aiuta a controllare il senso di fame ed a mantenerci in forma

L’ acido oleico dell’olio di oliva, aiuta a controllare il senso di fame ed a mantenerci in forma

L’effetto dell’acido oleico è stato definito “anoressizzante” perché aumenta la sazietà anche tra i pasti. Questo acido grasso ha anche un ruolo interessante nel contrastare le malattie del fegato


L'arca olearia16/07/2021

Una nuova tecnica analitica permette di differenziare, con elevata accuratezza, gli oli extra vergini d'oliva Dop e le monocultivar

Una nuova tecnica analitica permette di differenziare, con elevata accuratezza, gli oli extra vergini d'oliva Dop e le monocultivar

Gli oli monocultivar hanno dato riscontri positivi, portando all'identificazione affidabile per ogni varietà. Il riconoscimento degli oli Dop è risultato più impegnativo, probabilmente a causa della maggiore variabilità intraclasse

L'arca olearia18/06/2021

L'origine dell'addomesticazione dell'olivo: tutto inizia nel Pliocene

L'origine dell'addomesticazione dell'olivo: tutto inizia nel Pliocene

Vi è stata una continua mescolanza genetica, con popolazioni selvatiche presenti nei territori dell'Europa meridionale e dell'Africa settentrionale, spesso coinvolgendo, in questo mixage, le popolazioni selvatiche geneticamente ricche

L'arca olearia07/05/2021

Effetti dell'olio d'oliva e dei suoi componenti minori sulle malattie cardiovascolari, sulle infiammazioni e sul microbiota intestinale

Effetti dell'olio d'oliva e dei suoi componenti minori sulle malattie cardiovascolari, sulle infiammazioni e sul microbiota intestinale

Oltre a difendere il cuore, i componenti presenti nell'olio di oliva sono inoltre associati alla promozione della salute intestinale poiché stimolano una maggiore biodiversità dei batteri intestinali benefici, migliorandone l'equilibrio


L'arca olearia16/04/2021

Un estratto di polpa di oliva ricca di idrossitirosolo per produrre una crema virucida anti Covid-19

Un estratto di polpa di oliva ricca di idrossitirosolo per produrre una crema virucida anti Covid-19

Non solo l'attività antivirale diretta ma anche l’attività antinfiammatoria dell’idrossitirosolo ha contribuito all'effetto protettivo, perché l'infiammazione eccessiva è associata all'esacerbazione dei sintomi del Covid19

L'arca olearia02/04/2021

Ecco quando l'olio extra vergine di oliva amaro e piccante fa meglio alla tua salute

Ecco quando l'olio extra vergine di oliva amaro e piccante fa meglio alla tua salute

Una maggior sensibilità individuale alla pungenza dell’extra vergine d'oliva nel retrogola, riflette un migliore beneficio antinfiammatorio che l’organismo ne può trarne dal suo consumo

L'arca olearia15/01/2021

Rivalutare il ruolo degli olivastri nella produzione di olio extra vergine d'oliva

Rivalutare il ruolo degli olivastri nella produzione di olio extra vergine d'oliva

La maggior parte degli studi sui genotipi dell'olivo selvatico si occupano della loro diversità e solo alcuni di essi della loro valutazione agronomica e della qualità dell'olio. Eppure mostrano caratteri interessanti, come un'eccezionale stabilità ossidativa