Marco Antonucci

Architetto, giornalista, si occupa di divulgazione a carattere tecnico-scientifico, sia in Italia sia nel mondo, dell'olio d'oliva, ivi compreso l'ambito universitario.

Presidente dell'International Olive Oil Experts Association e founder TTO

 


Tutti gli articoli di Marco Antonucci

Fuori dal coro23/06/2021

Fare della biodiversità il core business dell'impresa olivicola

Fare della biodiversità il core business dell'impresa olivicola

Silvia e il papà coltivano più di venti monocultivar in regime biologico nella loro azienda marchigiana, per far conoscere le differenti caratteristiche organolettiche e le rilevanti differenze di gusto e sapore

Libri14/05/2021

Fare l’olivicoltore oggi è un po’ da pazzi, eppure c'è chi lo fa

Fare l’olivicoltore oggi è un po’ da pazzi, eppure c'è chi lo fa

Un taccuino di viaggio, per i non esperti, di chi dalla città è approdato in campagna, innamorandosi di un oliveto. Una visione disincantata sull’olivicoltura, di gioia e di speranza per il futuro

L'arca olearia23/04/2021

Tutti pronti per l'etichettatura ambientale? Ecco cosa dovrà essere indicato sulle bottiglie d'olio d'oliva

Tutti pronti per l'etichettatura ambientale? Ecco cosa dovrà essere indicato sulle bottiglie d'olio d'oliva

Niente più scuse, dal 1 gennaio 2022, oltre a indicare i materiali del packaging è necessario anche informare il consumatore su come attuare la raccolta differenziata. Previste sanzioni fino a 40 mila euro per gli inadempienti


L'arca olearia18/12/2020

Conoscere le diverse bottiglie per l'olio extra vergine d'oliva, per evitare multe da 80 mila euro

Conoscere le diverse bottiglie per l'olio extra vergine d'oliva, per evitare multe da 80 mila euro

Non tutte le capacità possono essere utilizzate dall’imbottigliatore. Se si utilizzano correttamente “recipienti misura” per vendere l’olio si scansano una serie d’incombenze e di responsabilità

L'arca olearia25/09/2020

Quanto guadagnano davvero gli organizzatori dei concorsi oleari? Ecco i conti

Quanto guadagnano davvero gli organizzatori dei concorsi oleari? Ecco i conti

Il giro d'affari dei premi più importanti è a molti zeri, superando i 250 mila euro solo per New York. E gli incassi di quest’anno sono sotto la media per via del Covid che ha ridotto notevolmente il numero dei partecipanti

L'arca olearia21/02/2020

Olio extra vergine di oliva e pizza, questo matrimonio s'ha da fare

Olio extra vergine di oliva e pizza, questo matrimonio s'ha da fare

Non releghiamo l’olio a un semplice giro di “Agliara” sulla pizza a fine cottura, ma pensiamolo come elemento di valore per il cliente e reddito per il ristoratore


Mondo25/10/2019

Perchè far olio se si possono produrre foglie d'olivo

Perchè far olio se si possono produrre foglie d'olivo

Rajasthan Olive Cultivation Limited: questo il nome della joint venture voluta dal governo del Rajasthan per la coltivazione dell’olivo, delle cui foglie estrarre tè e prodotti ricchi delle sostanze nutraceutiche di cui sono ricche

L'arca olearia19/07/2019

In una proteina è nascosto il segreto della fioritura e dell'alternanza di produzione dell'olivo

In una proteina è nascosto il segreto della fioritura e dell'alternanza di produzione dell'olivo

Maggior è la quantità di luce che colpisce la foglia dell’olivo e maggiore è la produzione di FT, contribuendo positivamente alla fioritura. Ma vi sono altri due fattori, ugualmente importanti, che spiegano anche perchè l’olivicoltura si sta spostando verso regioni più fredde

Mondo05/04/2019

Dentro un concorso: l’Athena IOOC raccontato da un giurato

Dentro un concorso: l’Athena IOOC raccontato da un giurato

Ogni giurato esprimeva la valutazione attraverso un tablet. L’organizzazione sin dalla prima edizione ha puntato sulla trasparenza, la chiarezza, la professionalità e l’utilità sia per il produttore che per il consumatore


Fuori dal coro25/01/2019

L’olivicoltura portoghese vista con gli occhi di un piccolo produttore

L’olivicoltura portoghese vista con gli occhi di un piccolo produttore

Joao Rosado, ci racconta l’olivicoltura del paese, che sta vivendo un periodo di incertezza tra impianti superintensivi sempre meno remunerativi e piccoli produttori che diventano esempio di una olivicoltura possibile per il futuro

L'arca olearia02/11/2018

Il talco in frantoio, coadiuvante naturale a costi contenuti

Il talco in frantoio, coadiuvante naturale a costi contenuti

Alte percentuali di acqua nei frutti o la non corretta maturazione delle drupe danno una pasta delle olive difficile da lavorare. Per ovviare a questo problema solitamente si allungano i tempi di lavorazione o si aumentano le temperature. Esiste però anche il talco

L'arca olearia26/10/2018

Impatto ambientale nullo ed efficace lotta contro la mosca delle olive: le proprietà del caolino

Impatto ambientale nullo ed efficace lotta contro la mosca delle olive: le proprietà del caolino

Se correttamente dosato riflette la luce solare offrendo un livello di protezione molto alto, riduce la radiazione ultravioletta e infrarossa, migliora la qualità della radiazione necessaria alla fotosintesi, abbassa la temperatura della pianta e non interferisce con gli scambi gassosi