Formazione 19/12/2018

Col 2019 tornano i corsi Airo: l'olio extra vergine d'oliva come non lo avete mai immaginato

Firenze, Milano e anche Grosseto. Non mancheranno le tappe e i nuovi appuntamenti in un tour formativo che vuole farvi vedere con occhi nuovi la bottiglia di olio extra vergine di oliva che avete in dispensa. Conoscere per gustare e spendere al meglio


Quanto avete speso per la bottiglia d'extra vergine che avete in dispensa o, peggio, vicino ai fornelli?

3 euro? Allora dovete saper bene come è stato "costruito" quell'olio, a partire da olio vergine o lampante per stare, se va bene, di un soffio entro le leggi.

Per voi solo 100% italiano? Ma magari volete spendere poco, 5-6 euro, con il rischio di imbattervi nell'olio di carta ovvero un falso Made in Italy.

Per star sul sicuro potreste pensare a una Dop o Igp, extra vergine certificato, ma da quale regione? Da quale area geografica? Da quale cultivar?

Dopo un corso Airo, davanti allo scaffale dell'olio al supermercato, nulla sarà più come prima. Svelati i segreti dell'olio, saprete ri-conoscere cosa avrete davanti, grazie a una lettura critica dell'etichetta, ma ancor di più grazie al vostro naso e alla vostra bocca.

Non si tratta di iniziative dedicate solo a professionisti del settore ma anche a ristoratori e commercianti e, perchè no, a semplici appassionati che vogliano capire di più di ciò che mettono in tavola e di valorizzarlo, per il proprio piacere e benessere.

La proposta didattica è stata sviluppata in tre livelli, è possibile iscriversi al primo livello e decidere in seguito se proseguire con i successivi e ottenere l’Idoneità Fisiologica all’Assaggio.

Il primo livello ha per oggetto le conoscenze di base relative alla filiera dell’olio extravergine di oliva, dagli aspetti agronomici alla conservazione e i fondamenti della tecnica di degustazione trasmessi attraverso l’assaggio di oli vergini ed extravergini e la valutazione degli abbinamenti olio-cibo.

Si prosegue poi, nel secondo livello, con approfondimenti delle tematiche affrontate nel primo livello, prove pratiche di assaggio di oli di qualità sia italiani che esteri e dimostrazioni di abbinamento gastronomico.

Il terzo livello, infine, è riservato ai corsisti interessati ad acquisire l’attestato di Idoneità Fisiologica all’Assaggio di oli di oliva vergini ed extravergini e si comporrà di quattro appuntamenti dedicati alle prove selettive sugli attributi riscaldo, rancido, avvinato e amaro.

Divulgare le conoscenze sull’olio extravergine di oliva d’eccellenza è la principale missione di Airo, un messaggio che l’associazione desidera portare ad un pubblico ampio.

La conduzione delle lezioni è stata affidata ad alcuni dei massimi esperti del settore. A partire dalla prima lezione, un parterre di agronomi, professori, dottori, assaggiatori, consulenti e giornalisti specializzati accompagna i partecipanti nel loro percorso formativo. Personalità autorevoli quali: Franco Pasquini - Presidente di ANAPOO, Alberto Grimelli - Dottore agronomo e giornalista, Fiammetta Nizzi Grifi - Dottore agronomo del Consorzio Olio DOP Chianti Classico, Alessandro Parenti - Professore dell’Università degli Studi di Firenze, Simona Pappalardo - Dottore agronomo e assaggiatrice AIRO, Cristian Marinelli - RAQ presso Food Analytical, Giacomo Trallori - Dottore gastroenterologo, Pietro Barachini - Società Pesciatina di Olivicoltura, Matia Barciulli - Chef “Osteria di Passignano” (1 Stella Michelin), Silvia Maccari - Chef “The Florence School of Olive Oil”, Filippo Falugiani - Presidente di A.I.R.O.

Le prime lezioni dell'anno nuovo e del prossimo corso per aspiranti assaggiatori di olio di oliva inizieranno il 21 gennaio, in orario serale (19-21) presso Hotel Mirage, in via Francesco Baracca 231, Firenze.

Per scaricare il programma completo e la domanda d’iscrizione: https://www.associazioneairo.com/formazione

 

di C. S.