L'arca olearia03/05/2019

Come sarà il mercato mondiale del vino nel 2023?

Come sarà il mercato mondiale del vino nel 2023?

Il fatturato complessivo del settore vitivinicolo mondiale sarà di 28.274 milioni di dollari tra quattro anni, con il settore degli spumanti che crescerà del 2,3% contro l'1,2% dei vini fermi. Il consumo medio a volume per persona sarà pari a 32,8 litri nel 2019, che diventeranno 32,4 nel 2023

di C. S.
L'arca olearia03/05/2019

La potatura meccanica negli oliveti tradizionali è possibile per otto anni consecutivi

La potatura meccanica negli oliveti tradizionali è possibile per otto anni consecutivi

L'utilizzo di barre falcianti è possibile anche negli oliveti intensivi e tradizionali, con significativi risparmi nei costi di manodopera specializzata, e senza ripercussioni negative sulla produttività o sull'efficienza di raccolta con scuotitore al tronco

di R. T.
Mondo Enoico03/05/2019

Influenzare lo stile del vino attraverso la gestione dell'ossigeno durante la vinificazione

Influenzare lo stile del vino attraverso la gestione dell'ossigeno durante la vinificazione

Dal colore fino ad alcuni sentori caratteristici attraverso modalità innovative di gestione dell'ossigeno in caso di fermentazione malolattica simultanea o con lieviti non-Saccharomyces. Cambia anche la struttura dei tannini che diventano più idrofobici

di R. T.

Eventi03/05/2019

Blockchain, tracciabilità e digitale nel futuro dell'agroalimentare italiano

Blockchain, tracciabilità e digitale nel futuro dell'agroalimentare italiano

Non basta più dire qualità, non bastano le certificazioni. L'azienda deve diventare una casa di vetro per clienti e consumatori. Dai timori per veder svelati i propri “segreti industriali” fino alla creazione di una nuova burocrazia. Ma il futuro è blockchain e la GDO lo indica

di C. S.
Bio e Natura02/05/2019

La storia del grano tenero viene raccontata dal suo DNA

La storia del grano tenero viene raccontata dal suo DNA

Dallo storia antica, con il frumento tenero che deriva da un incrocio tra un frumento duro, e non farro, e A. tauschsii a quella moderna, con la guerra fredda che ha portato a una suddivisione genetica tra i frumenti dei paesi dell’Europa occidentale e quelli dell’Europa orientale

di C. S.
Eventi02/05/2019

Torna nelle Marche la Rassegna degli oli monovarietali

Torna nelle Marche la Rassegna degli oli monovarietali

La XVI edizone si terrà a Senigallia il 12 e 13 maggio prossimi. Due giorni dedicati alla cultura olivicolo-olearia. Se il momento di riflessione si concentrerà sul terroir e sulle possibilità di declinare questo concetto in olivicoltura, molto spazio sarà dedicato alle degustazioni ma anche al rapporto con la ristorazione

di T N

Bio e Natura29/04/2019

Ora la ricerca punta a migliorare il gusto delle fragole

Ora la ricerca punta a migliorare il gusto delle fragole

Dopo che il miglioramento genetico ha concentrato la propria attenzione su maggiore produttività e possibilità di conservazione del prodotto, ora si studiano nuove varietà di fragole che abbiano il profumo delle fragoline di bosco, attraverso incroci naturali e non in laboratorio

di C. S.
Eventi29/04/2019

Il mondo dell'olio d'oliva spagnolo si ritroverà a Expoliva

Il mondo dell'olio d'oliva spagnolo si ritroverà a Expoliva

Nel corso della manifestazione a Jaen anche il XIX Simposio scientifico-tecnico sull'olivo e l'olio d'oliva, con oltre 200 comunicazioni e presentazioni. Dal 15 al 18 maggio anche degustazioni di oli provenienti dai paesi del bacino del Mediterraneo e altri dell'emisfero australe

di C. S.
L'arca olearia26/04/2019

Il punto debole dell'olivo è in fioritura, ma la produttività può essere raddoppiata

Il punto debole dell'olivo è in fioritura, ma la produttività può essere raddoppiata

Solo l'1-3% dei fiori si sviluppano in olive. Diversi fattori sono stati considerati responsabili della bassa percentuale di allegagione ma la produttività dell'olivo può essere raddoppiata se si riesce a intervenire nella selezione di fiori e infiorescenze in fioritura

di R. T.

Mondo Enoico26/04/2019

Ridurre lo stress estivo su vite grazie al caolino

Ridurre lo stress estivo su vite grazie al caolino

Una ricerca portoghese ha evidenziato come un trattamento con caolino può mitigare significativamente le condizioni estive più severe, con minore disponibilità idrica, temperatura ed irraggiamento solare più elevati, con un costo limitato e applicabile anche in agricoltura biologica

di R. T.
L'arca olearia26/04/2019

Ecco come l'olio extra vergine d'oliva migliora l'architettura ossea

Ecco come l'olio extra vergine d'oliva migliora l'architettura ossea

La ricerca sta facendo passi in avanti significativi nel determinare come l'olio extra vergine d'oliva esplichi la funzione nutraceutica. Efsa e Fda americana ancora cauti nell'esaltare le virtù benefiche nonostante sessant'anni di ricerche

Legislazione26/04/2019

Sfalci e potature non sono più rifiuti, con qualche eccezione

Sfalci e potature non sono più rifiuti, con qualche eccezione

Distinzione fondamentale viene fatta sulla base della provenienza del materiale vegetale di risulta che può essere reimpiegato in agricoltura, nella selvicoltura o per la produzione di energia. Meno oneri per i Comuni ma non per i privati

di T N

Legislazione26/04/2019

I ruderi agricoli non devono pagare l'Imu

I ruderi agricoli non devono pagare l'Imu

La Corte di Cassazione ha stabilito che costruzioni caratterizzate da un notevole livello di degrado che ne determina un'incapacità reddituale sono esenti da Imu ma devono essere censite al Catasto

di C. S.
Bio e Natura26/04/2019

La battaglia europea contro il rame in agricoltura

La battaglia europea contro il rame in agricoltura

L’uso di rame per il controllo delle fitopatologie è già stato vietato nei Paesi Bassi ed in Scandinavia e bandito da disciplinari di produzione di organizzazioni ed enti di certificazione di Paesi del centro-nord Europa. Nessuna limitazione però all'utilizzo del metallo come fertilizzante

di Liviana Leita, Fabrizio Gloinelli
L'arca olearia26/04/2019

Non solo glifosato, l'impatto ambientale del diserbo degli oliveti

Non solo glifosato, l'impatto ambientale del diserbo degli oliveti

L'utilizzo del diserbo sugli oliveti in Spagna è pratica molto comune e applicata sistematicamente. Tra i principi attivi più utilizzati vi sono la terbutilazina e l'oxyfluorfen. Quest'ultimo può contaminare le acque superficiali anche nel lungo termine

di R. T.

Legislazione25/04/2019

L'Unione europea taglia i grassi trans dagli alimenti

L'Unione europea taglia i grassi trans dagli alimenti

La Commissione ha adottato un nuovo regolamento, che diventerà operativo nel 2021, per fissare il limite massimo di acidi grassi trans negli alimenti processati. L'assunzione alimentare di questi grassi dovrebbe essere la più bassa possibile al fine di evitare rischi per la salute

di T N
Bio e Natura24/04/2019

Combattere il cambiamento climatico in agricoltura con il fotovoltaico

Combattere il cambiamento climatico in agricoltura con il fotovoltaico

Il riscaldamento globale sta aumentando l'insolazione e le richieste idriche delle colture. La mitigazione di questi fenomeni passa anche da un utilizzo intelligente della tecnologia, con nuovi impianti rinnovabili che favoriscano l'ombreggiamento

di R. T.
Energia verde19/04/2019

Troppo alti i costi per eolico e fotovoltaico in Italia a causa del sistema normativo

Troppo alti i costi per eolico e fotovoltaico in Italia a causa del sistema normativo

L'eolico cresce, arrivando al 62% della potenza totale, pari al 48% del valore, con oltre la metà delle operazioni all'estero. Il fotovoltaico copre il 31% della potenza e il 37% del valore. Gli investimenti però scendono a 11,3 miliardi con una diminuzione del 16% rispetto al 2017

di C. S.