L'arca olearia15/07/2022

L’impatto ambientale delle bottiglie di olio extra vergine di oliva

L’impatto ambientale delle bottiglie di olio extra vergine di oliva

L'influenza dell'imballaggio varia dal 2 al 300%, a seconda della categoria di impatto e del materiale. L’impatto del vetro può essere ridotto applicando strategie di ecodesign

di R. T.
L'arca olearia15/07/2022

L’analisi dei polifenoli totali dell’olio extra vergine di oliva: un confronto tra HPLC e metodo spettrofotometrico di Folin Ciocalteau

L’analisi dei polifenoli totali dell’olio extra vergine di oliva: un confronto tra HPLC e metodo spettrofotometrico di Folin Ciocalteau

Differenze non significative sui difenoli totali, ma i due metodi non sono equivalenti su informazioni per composti preziosi come i lignani e i flavonoli

di R. T.
Mondo Enoico15/07/2022

Il vino italiano è sostenibile ma non lo sa nessuno

Il vino italiano è sostenibile ma non lo sa nessuno

Una minoranza adotta un approccio d'avanguardia, dove la sostenibilità assume un ruolo di guida strategica e l'impegno socio-ambientale permea il contesto e la cultura aziendale

di C. S.

L'arca olearia15/07/2022

Stabili le vendite di olio extra vergine di oliva italiano

Stabili le vendite di olio extra vergine di oliva italiano

Rimangono nella media dell'annata, a 12 mila tonnellate, le vendite di extra vergine nazionale. In difficoltà gli oli premium

di T N
Mondo Enoico15/07/2022

Valore e identità dal bosco fino ai vini toscani

Valore e identità dal bosco fino ai vini toscani

Razionalizzare la filiera del legno di castagno: dalla gestione forestale, alla produzione delle tavole per la produzione delle doghe e delle botti, e l'uso in cantina

di C. S.
L'arca olearia15/07/2022

Le virtù della centrifugazione verticale in frantoio

Le virtù della centrifugazione verticale in frantoio

Gli oli oggetto di separazione finale possono essere considerati emulsioni naturali metastabili con gli extra vergini ottenuti per centrifugazione verticale che presentano più elevato contenuto fenolico rispetto a quelli ottenuti con centrifuga orizzontale

di R. T.

Bio e Natura08/07/2022

Le differenti risposte di olivo e vite all’applicazione di biostimolanti

Le differenti risposte di olivo e vite all’applicazione di biostimolanti

Applicazioni fogliari di un estratto a base di alghe brune e vegetali può portare a un aumento di produttività nel vigneto ma non nell’oliveto, con benefici qualitativi nell’oliveto ma non in vigna. Necessaria un'elevata competenza scientifica e tecnica per determinare e ottimizzare i tassi e i tempi di applicazione

di R. T.
L'arca olearia08/07/2022

Non solo in fioritura e allegagione, ecco tutti i momenti in cui l’olivo ha più bisogno di acqua

Non solo in fioritura e allegagione, ecco tutti i momenti in cui l’olivo ha più bisogno di acqua

La risposta dei processi cellulari dei frutti d’olivo è complessa ed è indotta dalla disponibilità idrica. La crescita della polpa è più influenzata del nocciolo da un deficit idrico. Attenzione a quanto accade a 8 e 20 settimane dalla piena fioritura

di R. T.
L'arca olearia08/07/2022

Da olio extra vergine di oliva a olio vergine in sei mesi: tutta colpa del trasporto

Da olio extra vergine di oliva a olio vergine in sei mesi: tutta colpa del trasporto

Sia in estate sia in inverno gli sbalzi termici possono dare il via a fenomeni ossidativi che portano l’olio a irrancidire in poche settimane. Esiste quindi il rischio che l'olio che esce dai locali del produttore come extra vergine arrivi sugli scaffali della GDO e, di conseguenza, sulla tavola del consumatore come vergine,

di R. T.

L'arca olearia08/07/2022

E’ più importante il clima o la varietà per la qualità dell’olio extra vergine di oliva

E’ più importante il clima o la varietà per la qualità dell’olio extra vergine di oliva

Un confronto tra andamento degli acidi grassi, fenoli e componente aromatica tra due varietà chiarisce l’importanza della varietà. Il periodo di raccolta influisce sulla biosintesi degli antiossidanti naturali, ma ha un impatto minore

di R. T.
L'arca olearia08/07/2022

Quale è il danno tollerabile di mosca delle olive senza conseguenze sulla qualità dell’olio extra vergine di oliva?

Quale è il danno tollerabile di mosca delle olive senza conseguenze sulla qualità dell’olio extra vergine di oliva?

Fino al 10% di fori di uscita l’acidità è bassa per aumentare bruscamente per infestazioni fino al 30%. Chiara la diminuzione dei fenoli secoiridoidi nel caso di attacchi moderati. Il vero problema però è la conservazione di un olio ottenuto da olive colpite da Bactrocera oleae

di R. T.
L'arca olearia08/07/2022

L'influenza di caldo e siccità sull'accumulo di vitamina E nell'oliva

L'influenza di caldo e siccità sull'accumulo di vitamina E nell'oliva

Le condizioni climatiche hanno influenzato i livelli relativi di trascrizione degli enzimi biosintetici della vitamina E. Le concentrazioni di α-tocoferolo hanno rivelato un andamento generalmente decrescente. Tutti gli altri tococromanoli hanno mostrato un andamento inverso

di R. T.

L'arca olearia08/07/2022

La composizione multielementare e gli isotopi stabili nell'olio d’oliva marker dell’origine geografica

La composizione multielementare e gli isotopi stabili nell'olio d’oliva marker dell’origine geografica

Esiste una forte correlazione tra la composizione multielementare dell'olio e quella del terreno in cui è cresciuta la pianta, così come nei rapporti isotopici dello stronzio, legati alla geologia del suolo

di R. T.
Energia verde08/07/2022

La bioeconomia è il modello di sviluppo del futuro

La bioeconomia è il modello di sviluppo del futuro

Bioeconomia protagonista del Fondo di Sviluppo e Coesione nazionale. La nuova programmazione 2021-2027  prevede interventi diversificati per la realizzazione di obiettivi legati alla transizione verde

di Marcello Ortenzi
L'arca olearia08/07/2022

Quanto dovrebbe costare una bottiglia di olio extra vergine di oliva italiano nel 2023?

Quanto dovrebbe costare una bottiglia di olio extra vergine di oliva italiano nel 2023?

I costi di produzione sono aumentati e sono destinati a crescere ancora. In campo costi alle stelle per concimi, gasolio e presidi fitosanitari

di R. T.

L'arca olearia08/07/2022

Il nuovo ruolo del frantoiani: da opifex ad artifex

Il nuovo ruolo del frantoiani: da opifex ad artifex

Il processo evolutivo del Mastro Oleario negli ultimi decenni e ancor più negli ultimi aqnni, merita un riconoscimento sociale e di prodotto. Aifo e Cna chiedono ai senatori di riconoscere l'olio artigianale

di C. S.
L'arca olearia07/07/2022

L'olivicoltura toscana ha bisogno di acqua per adattarsi ai cambiamenti climatici

L'olivicoltura toscana ha bisogno di acqua per adattarsi ai cambiamenti climatici

In alcune aree, a macchia di leopardo, si iniziano a vedere i frutti scottati dal sole. Le olive non crescono e restano piccole perché non hanno l’adeguato apporto idrico e tutto questo inciderà inevitabilmente sulla produttività

di C. S.
Bio e Natura07/07/2022

Con le acque reflue il 70% del fabbisogno idrico agricolo coperto

Con le acque reflue il 70% del fabbisogno idrico agricolo coperto

Grazie all’utilizzo delle acque reflue depurate che, a differenza dell’acqua di rete, contengono sostanze nutritive per la crescita delle piante, si ottiene un risparmio del 32% di azoto e dell'8% di fosforo, ad esempio nella coltivazione dei peschi

di C. S.