Editoriali04/02/2022

Come è possibile dimenticare la battaglia per il dimetoato?

Come è possibile dimenticare la battaglia per il dimetoato?

Manca un'alternativa credibile al dimetoato oggi ma pare si voglia far affrontare l'estate agli olivicoltori senza paracadute. Gli olivicoltori sono avvisati. La sabbia nella clessidra si sta esaurendo

di Alberto Grimelli
Editoriali14/01/2022

Troppi summit in cui si parla di numeri e non di luoghi

Troppi summit in cui si parla di numeri e non di luoghi

G20 e COP26, una perdita di tempo e di opportunità che porta solo a prendere atto dell’aggravarsi delle situazioni, in particolare quella del clima che vive sempre più il rischio del non ritorno

Editoriali17/12/2021

Il Natale delle città dell'Olio 24 anni fa a Larino

Il Natale delle città dell'Olio 24 anni fa a Larino

L’olivicoltura italiana ha oggi più che mai bisogno di entusiasmo e proposte per salvaguardare, tutelare e promuovere i territori olivetati


Editoriali25/11/2021

Il panel boccia un terzo degli oli extra vergini di oliva analizzati da Altroconsumo

Il panel boccia un terzo degli oli extra vergini di oliva analizzati da Altroconsumo

Su trenta campioni analizzati dalla rivista dei consumatori, undici sono stati declassati a vergine dalla prova organolettica effettuata da laboratori accreditati. E scoppia una nuova guerra commerciale

di Alberto Grimelli
Editoriali05/11/2021

Il clima malato toccasana del tanto atteso governo globale

Il clima malato toccasana del tanto atteso governo globale

Tornando a parlare di cibo, serve ragionare bene del sistema che, da alcuni decenni, prova a renderlo un fastidio da consumare il più veloce possibile e non più il protagonista di una tavola imbandita

Editoriali24/09/2021

Cosa significa davvero pensare all'olivo e al suo futuro

Cosa significa davvero pensare all'olivo e al suo futuro

Pensare all’olivo e al suo futuro, vuol dire pensare all’oggi e al domani del territorio italiano che apre alla speranza e al futuro, e, diventa l’eredità che dobbiamo alle nuove generazioni


Editoriali17/09/2021

Ipertrofia regolatoria nella tracciabilità dell'olio extra vergine d'oliva

Ipertrofia regolatoria nella tracciabilità dell'olio extra vergine d'oliva

Linee guida per 17 pagine solo per l'indicazione della varietà sull'etichetta dell'olio extra vergine d'oliva. Un percorso a misura di piccola impresa ma per le grandi partite la questione si complica. Scopriamo il perchè

di Alberto Grimelli
Editoriali10/09/2021

Solo l'assaggio per difenderci dal bestiario dei consumatori sull'olio

Solo l'assaggio per difenderci dal bestiario dei consumatori sull'olio

Si può e si deve educare quotidianamente il consumatore a comprendere le differenze tra un olio buono da uno difettoso

di Fausto Borella
Editoriali03/09/2021

Il vanto e la beffa dei successi del cibo italiano

Il vanto e la beffa dei successi del cibo italiano

Le indicazioni geografiche nazionali, arrivate a 876 sui 3358 dell’insieme dei Paesi dell’Unione europea, rappresentano un primato che è tanta bella immagine dell’agroalimentare italiano, ma siamo sicuri di valorizzarle davvero?


Editoriali06/08/2021

Cosa è veramente l'olio extra vergine d'oliva? E' lo chef che lo decide

Cosa è veramente l'olio extra vergine d'oliva? E' lo chef che lo decide

Sta prevalendo una logica impositiva del mondo dell'olio d'oliva sulla ristorazione che può facilmente tramutarsi in un boomerang. Nel prossimo futuro la ristorazione sarà un terreno di conquista per i promotori dell’olio

di Piero Palanti
Editoriali27/07/2021

Gioia e lacrime per Americo Quattrociocchi, orgoglio della Ciociaria olearia

Gioia e lacrime per Americo Quattrociocchi, orgoglio della Ciociaria olearia

Da Alatri a Terracina dopo investimenti e sudore. Ma anche lacrime di rabbia e dolore sulle sue gote, nel giorno più bello

di Alberto Grimelli
Editoriali07/07/2021

Secondo Confagricoltura l'olio extra vergine di oliva italiano fa schifo

Secondo Confagricoltura l'olio extra vergine di oliva italiano fa schifo

Tre autogol in una singola frase. Il presidente Walter Placida segna così un nuovo record nella comunicazione olivicolo-olearia. Se non fosse per il danno al settore olivicolo-oleario ci sarebbe da ridere

di Alberto Grimelli

Editoriali11/06/2021

Basta diatribe ideologiche: dal passato ci vengono molti modernissimi presidi fitosanitari

Basta diatribe ideologiche: dal passato ci vengono molti modernissimi presidi fitosanitari

Le tradizioni non sono tutte da buttare. I macerati di ortiche, gli estratti di equiseto o alghe, dopo l'esperienza in biologico, ora sono i biostimolanti dell'agricoltura convenzionale

di Angelo Bo
Editoriali11/06/2021

Pensare al futuro guardando al passato recuperando il concetto di sovranità alimentare

Pensare al futuro guardando al passato recuperando il concetto di sovranità alimentare

C'è bisogno di una nuova armonia tra territorio, ambiente ed essere umano che parta dall'agricoltura. Siamo nella società dell'opulenza eppure conviviamo con tantissimi problemi di salute nostra e della Terra

Editoriali28/05/2021

No della scienza al riconoscimento dell'agricoltura biodinamica

No della scienza al riconoscimento dell'agricoltura biodinamica

L’agricoltura biodinamica è completamente avulsa dai metodi di corretta produzione agricola, essendo basata su visioni esoteriche

di Giorgio Cantelli Forti

Editoriali14/05/2021

Il futuro dei frantoiani italiani e del comparto olivicolo si gioca nei prossimi mesi

Il futuro dei frantoiani italiani e del comparto olivicolo si gioca nei prossimi mesi

Va sostenuta la funzione produttiva a cui assolvono i frantoi oleari e va intrapresa la strada del rinnovamento tecnologico e della produzione di oli di alta qualità che valorizzano biodiversità e rispetto dell’ambiente, oltre a garantire la salute dei consumatori. E' ora che i frantoiani italiani italiani raccolgano la sfida prima che sia tardi

di Giampaolo Sodano
Editoriali11/05/2021

Il mondo olivicolo-oleario italiano ha bisogno di verità e trasparenza

Il mondo olivicolo-oleario italiano ha bisogno di verità e trasparenza

Il sistema che ha dominato il comparto per cinquant'anni non regge più. Basta alla retorica e all'ipocrisia. Basta a ripetere gli stessi copioni. Le bugie, così come l'ipocrisia, emergono, come l'olio sull'acqua, e col tempo irrancidiscono

di Alberto Grimelli
Editoriali07/05/2021

Io sto con Il Salvagente: chi controlla oggi lo scaffale dell'olio d'oliva?

Io sto con Il Salvagente: chi controlla oggi lo scaffale dell'olio d'oliva?

Non c'è alcuno spirito di ritorsione contro le aziende coinvolte ma sarebbe auspicabile che anche le stesse collaborassero così da fugare qualsiasi dubbio. E se il problema è il test comparativo e chi lo effettua, auspichiamo che lo stesso possa essere fatto dalla Repressione Frodi

di Colomba Mongiello