Anno 16 | 21 Giugno 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

STRETTAMENTE TECNICO > MONDO ENOICO

L'effetto del magnetismo sulla qualità del vino

L'utilizzo di piccoli magneti può portare a grandi benefici in enologia, riducendo l'utilizzo di coadiuvanti chimici. L'ecceso di sentori vegetali, come quelli carattteristici del Cabernet sauvigno, può essere attenuato grazie al magnetismo

R. T.

L'industria vitivinicola segue quella olearia: nuovi business dai sottoprodotti

Raspi e vinacce possono essere fonti di antiossidanti a buon mercato da utilizzare in campo alimentare e in quello cosmetico. Quattordici milioni di tonnellate di sottoprodotti del settore possono quindi avere una nuova vita secondo la Società Americana di Chimica

R. T.

Il vino stoccato nelle cantine italiane vale una vendemmia

Secondo un recente rapporto della Repressione Frodi, al 15 maggio, risultavano giacenti poco più di 45 milioni di ettolitri di vino. In Veneto, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Puglia oltre la metà degli stock. Solo 10 milioni di vino sono senza certificazione d'origine

T N

L'export di vino, croce e delizia di un settore strategico

Il comparto vitivinicolo è quello che, ancora oggi, offre le maggiori performance migliori di quello alimentare nel suo complesso, grazie a un più alto rapporto tra margine operativo netto e valore aggiunto. L'Italia però si focalizza troppo su pochi mercati

C. S.

Equilibrio vitivinicolo mondiale: produzione di vino ai minimi, scambi ai massimi

Il consumo di vino a livello internazionale sembra quasi stabilizzato dopo la crisi economica del 2008 e segna una tendenza positiva da 3 anni. Gli scambi internazionali si fanno più intensi in volume e valore, avendo toccato i 30 miliardi di euro nel 2017

C. S.

Controllare la maturazione delle uve grazie agli ormoni

I cambiamenti climatici impongono nuove sfide ai viticoltori: estati troppo calde o troppo fredde possono causare anticipi o ritardi della maturazione che possono compromettere qualità ed efficienza delle aziende. Una soluzione può essere utilizzare gli ormoni, come si fa da anni in frutticoltura

R. T.

La viticoltura eroica, marginale ma determinante per biodiversità e paesaggio

Si è concluso nelle Isole Canarie il sesto congresso internazionale sulla viticoltura di montagna, un fenomeno mondiale che pesa solo il 5% della viticoltura internazionale ma è un bacino di esperienze e conoscenze indispensabile per il futuro

C. S.

Per i consumatori americani il vino sarà sempre più green e autoctono

La birra è divertimento/convivialità ma anche monotonia. Il vino relax e status symbol. Qualità e versatilità sono i punto di forza del vino italiano rispetto ai concorrenti

C. S.

Il mondo del vino festeggia l'ottavo anno consecutivo di crescita

Dove va il vino italiano? Prevalentemente in Grande Distribuzione, poi a grossisti e intermediari e solo per ultimo nel canale Horeca. Le aspettative di vendite per il 2018 restano positive: il 93% delle società esaminate prevede di non subire un calo delle vendite nell’anno in corso

C. S.

Tutti i numeri del vino, fiore all'occhiello dell'Italia

Negli ultimi anni si è assistito ad un processo di concentrazione sia a livello di parte agricola, con una superficie media aziendale che supera ormai i due ettari, sia della parte relativa alla vinificazione. Il fatturato del comparto vitivinicolo si stima intorno ai 13 miliardi, il 10% dell’intero settore agroalimentare

C. S.

La risposta del Sangiovese al caldo torrido dell'estate

Un'estate particolarmente calda può produrre una riduzione dell'acidità totale e l'aumento del pH, senza che il contenuto in zuccheri venga modificato. Non solo risposta genomica, vi è anche un effetto post-trascrizionale a moderati incrementi di temperatura

R. T.

Cambia la geografia del vino: sempre più in quota e a nord

Accanto alle prime ipotesi sulla vendemmia 2018, gli scenari per i prossimi anni con la probabile espansione dei vitigni in regioni o fasce altimetriche oggi considerate marginali o inadatte: è possibile stimare per la viticoltura mondiale un aumento di quota di circa 800 metri e di 650 km di latitudine verso Nord

C. S.

Specie aliene e cambiamenti climatici: i rischi per la viticoltura moderna

Invasioni di nuovi insetti pericolosi in diversi areali: l’intensificazione degli scambi non è avvenuta per fortuna solo a livello commerciale; anche la scienza e la tecnica hanno potuto beneficiare dell’aumentata interazione a livello globale

C. S.

Meno piombo nel vino nel prossimo futuro ma è scontro sui limiti

Il Codex Alimentarius pronto a varare una revisione dei limiti di contenuto di piombo nel vino. Un limite massimo di 0,05 mg/kg porterebbe all’eliminazione di circa il 3% dei vini, ovvero 7,5 milioni di ettolitri

C. S.

L'Europa diventerà la terra promessa per il vino estero

Il trend di consumo di vino in Europa continuerà a diminuire almeno per i prossimi cinque anni, in attesa dei giovani della generazione Z. A soffrire saranno in particolare i vini fermi ma non quelli d'importazione che sfonderanno la quota di mercato del 35%. Il Nuovo Mondo viticolo alla conquista del vecchio baluardo europeo, sempre meno importante sullo scenario internazionale

T N

Più potere alle Regioni sul programma nazionale di sostegno per il settore vitivinicolo

Intesa Stato-Regioni subordinata all’accoglimento di ulteriori proposte di modifica e con una raccomandazione, relative a procedure e autorità ma anche di tempistica e durata degli investimenti

C. S.

La storia del vino, coltura e cultura della tradizione italiana

E' parte di noi e del nostro percorso di vita e di crescita. Il vino, dalla preistoria alla storia, ispira la poesia, l’arte. E' amico dell’eros, della buona compagnia e dell’amicizia. Anima le tradizioni. E' fonte di attività e di sviluppo economica. Rallegra. Nutre mettendo a disposizione, soprattutto delle classi meno abbienti, preziose calorie. E' parte centrale del rito, la messa

Nord est traino del valore del vigneto Italia

Il volume d'affari del settore vitivinicolo in Italia raggiunge i 5,6 miliardi secondo uno studio Cuoa e Ubi Banca. Il Nord-Est, con oltre 2,6 miliardi di export, determina il 46,4% dell'export del settore a livello nazionale

C. S.

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | >>

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

L'olio extra vergine di oliva non ha alcun valore

L'ultima fake news nel mondo dell'extra vergine d'oliva: le api fanno l'olio

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Tocca a voi, a nessun altro

Crollo del prezzo dell'olio di oliva? Non succede ma se succede...