Anno 16 | 25 Febbraio 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

STRETTAMENTE TECNICO > MONDO ENOICO

Stop ai vigneti superiori ai 50 ettari

Molte novità nel decreto firmato dal Ministro delle Politiche Agricole Martina in cui vengono recepite alcune misure contenute nel regolamento comunitario Omnibus. Dalla garanzia per i piccoli viticoltori fino ai paletti per le autorizzazioni per il reimpianto provenienti da fuori regione

C. S.

L'Italia del vino doppiata dalla Francia nel 2017

La crescita del nostro export è stata la metà di quella francese. L'Italia resta leader in Russia, Norvegia e Svizzera. Nei mercati emergenti di Cina e Giappone, Italia è cenerentola a 313 milioni di euro di export contro gli 1,7 miliardi della Francia

C. S.

Contrordine viticoltori: il vigneto va inerbito

Secondo una ricerca australiana l'inerbimento può portare benefici concreti, che possono arrivare anche a 2500 dollari per ogni vendemmia, a fronte di una spesa di 300 dollari. Tutto merito di una rivitalizzazione dei suoli contro il depauperamento della sostanza organica dovuto all'utilizzo di erbicidi

R. T.

I supertannini del vino, marcatori di autenticità

I supertannini sono polifenoli ad anello più grossi rispetto a quelli conosciuti finora. In futuro lo studio dei ricercatori dell'Università di Bolzano potrà aiutare la lotta contro le sofisticazioni

C. S.

La peronospora della vite non ha più segreti

La Fondazione Edmund Mach ha decifrato il codice genetico del patogeno che provoca la peronospora della vite, malattia responsabile ogni anno di gravi danni in Italia e nel mondo

C. S.

La legge sull'enoturismo, pietra tombale o rilancio per il Movimento Turismo del Vino

Un passo importante è fatto, ora si attende solo il decreto attuativo e poi si aprirà una nuova stagione, con molte opportunità e occasioni di business per le cantine italiane. E per quanto riguarda il futuro della più importante forza propulsiva dell'enoturismo italiano? “O si cambia o si muore” afferma Carlo Pietrasanta, Presidente del Movimento Turismo del Vino

0

Carlotta Maffei

Il destino della anidride solforosa nel vino

Una ricerca della Fondazione Mach e Università di Trento permette di comprendere l’importanza di alcune reazioni chimiche di solfonazione che avvengono nei vini, e che coinvolgono il principale conservante, l’anidride solforosa

C. S.

Un errore ridurre la biodiversità viticola

Nel mondo del vino dodici varietà coprono l'80% del mercato mondiale ma con i cambiamenti climatici la stessa produzione vitivinicola è a rischio. Occorrerà variare i vitigni, utilizzando quelli che più si adattano alle nuove condizioni

C. S.

Il prezzo medio del vino italiano non cresce all'estero

Era di 2,71 euro/litro il prezzo medio del vino italiano all’export nel 2016 e rimarrà più o meno tale anche nel 2017. Sempre più lontano il traguardo posto due anni fa dal ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, di 7,5 miliardi di export entro il 2020

C. S.

La sostenibilità certificata sbarca nel mondo vitivinicolo

Il territorio del Vino Nobile di Montepulciano sarà il primo ad essere certificato come sostenibile in base alla norma Equalitas. Il 97% dei consumatori percepisce il Vino Nobile già un vino sostenibile

C. S.

Varietà tolleranti alle fitopatie viticole, il punto della Fondazione Mach

In prova sei cultivar, tutte a baccia bianca che possono ridurre a due-tre il numero di interventi fitosanitari durante l'annata ma "siamo ancora lontani dall’affermare che possono sostituire le classiche cultivar presenti sul mercato nazionale ed internazionale”

C. S.

Il futuro del vino passerà da sostenibilità e informazione

Dibattito ricco e articolato sul futuro della viticoltura quello svoltosi nell’ambito del Merano Wine Festival ma tutti concordi sull’obiettivo: la produzione dovrà essere sempre più sostenibile e il consumatore sempre più informato

C. S.

Vino e matematica hanno in comune più di quanto si pensi

Dai sistemi antichi per misurare il contenuto di una botte alle tecniche utilizzate per realizzare una cantina di profondità ottimale, dall'equazione che regola l'invecchiamento del vino al sistema dinamico che “modellizza” il problema della degustazione

C. S.

Gli incendi boschivi possono compromettere il bouquet aromatico di un vino

I composti volatili che si sprigionano a seguito degli incendi possono essere assorbiti dalle foglie di vite e dagli acini d'uva, poi andandosi a legare agli zuccheri. Con la fermentazione alcolica vengono liberati, dando il caratteristico odore di fumo o cenere al vino

R. T.

Calo storico nella produzione mondiale di vino a causa delle condizioni climatiche sfavorevoli

La produzione mondiale di vino, esclusi succhi e mosti, dovrebbe attestarsi a 246,7 milioni di ettolitri, in calo di oltre l'8% rispetto al 2016, una delle più scarse da diversi decenni. Si arriverà dunque al sostanziale pareggio tra domanda e offerta

C. S.

Produzione decimanta per il vino italiano

Il clima si è accanito contro il vigneto Italia secondo Assoenologi. La qualità risulta quest’anno alquanto eterogenea, complessivamente abbastanza buona, ma con diverse varianti

C. S.

Dalla zonazione alla viticoltura di precisione, tecnologia e droni al servizio della qualità

L’agricoltura di precisione, le zonazioni aziendali, le tecnologie gis e sapr sono le avanguardie della viticoltura e dell’agricoltura del futuro, che contribuiranno anche a creare una ‘credibilità’ della propria filiera e un posizionamento competitivo del sistema vitivinicolo sul mercato nazionale e internazionale

0

Emiliano Racca

Il gusto del vino si vede e si sente

Vista e udito esercitano un enorme effetto sul gusto. Vedere una bottiglia tappata col sugero e sentire il classico rumore quando viene stappata aumenta la piacevolezza della sua successiva degustazione

T N

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | >>

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

L'olio extra vergine di oliva non ha alcun valore

Un bagno d'umiltà per gli assaggiatori d'olio d'oliva

Aceto di oliva: un possibile nuovo prodotto dalle acque di vegetazione

Lavorare gratis per la pubblica amministrazione e pagare le tasse. E' questo il destino dei professionisti italiani?

Dai super esperti alle fake news sull'olio d'oliva, il passo è breve