Economia13/02/2020

Le enoteche sono un business che non conosce crisi in Italia

Le enoteche sono un business che non conosce crisi in Italia

A livello nazionale le enoteche sono 7.209, in aumento del 4% in cinque anni e stabili nell’ultimo anno. Sono 8 mila le persone impiegate. E' Roma la città con più enoteche seguita da Napoli. Più staccata Milano, che è tallonata da Torino e Firenze

di C. S.
Economia04/02/2020

Troppi chiaroscuri nell'adamento dell'agroalimentare italiano

Troppi chiaroscuri nell'adamento dell'agroalimentare italiano

Secondo l'analisi del Crea diminuiscono valore aggiunto e investimenti ma crescono numero di ore lavorate e soprattutto il fatturato dell'industria alimentare

di C. S.
Economia24/01/2020

Continua a volare la produzione spumantistica nazionale

Continua a volare la produzione spumantistica nazionale

Il mercato si divide fra 720-725 milioni di bottiglie di metodo italiano e 27,5/28 milioni di metodo tradizionale. La produzione di metodo italiano ha come leader nazionale e mondiale il sistema Prosecco

di C. S.

Economia24/01/2020

Il 2019 è stato l'annus horribilis dell'agricoltura italiana

Il 2019 è stato l'annus horribilis dell'agricoltura italiana

A sorridere solo l'olio di oliva ma dalla frutta ai cereali è tutto un segno negativo, con produzione in calo e soprattutto valore aggiunto sceso del 2,7% a fronte di una crescita dello 0,9% dei costi. La crisi del settore primario del nostro Paese sta nei numeri dell'Istat

di C. S.
Economia21/01/2020

Si riduce il deficit della bilancia commerciale dell'Italia agroalimentare

Si riduce il deficit della bilancia commerciale dell'Italia agroalimentare

Presentati dal Crea Politiche e Bioeconomia l'Annuario dell’agricoltura italiana 2018 e un Rapporto sul commercio estero dei prodotti agroalimentari 2018 con anticipazioni 2019. Forti segnali di dinamismo grazie agli investimenti

di C. S.
Economia10/01/2020

Il boom del gelato artigianale: vale 16 miliardi di euro

Il boom del gelato artigianale: vale 16 miliardi di euro

Le 108.000 gelaterie presenti in 76 diversi paesi nel mondo hanno migliorato un trend già positivo, con una crescita del 6% nel 2018 rispetto al 2017. Il gelato non conosce confini e piace in ogni dove

di C. S.

Economia12/12/2019

Il Natale è il momento d'oro per lo spumante italiano

Il Natale è il momento d'oro per lo spumante italiano

Per fine anno sono previste in crescita le vendite di tutte le principali denominazioni a, sia quelle a metodo classico che quelle a metodo italiano o provenienti da areali "minori"

di C. S.
Economia06/12/2019

La denuncia della Corte dei Conti: compensazioni eccessive per gli agricoltori europei

La denuncia della Corte dei Conti: compensazioni eccessive per gli agricoltori europei

Secondo una nuova relazione della Corte dei conti europea, gli strumenti volti ad aiutare gli agricoltori contro calo dei prezzi e perdite di produzione a tutela del loro reddito hanno raggiunto solo in parte gli obiettivi perseguiti e il loro utilizzo è modesto e non uniforme

di C. S.
Economia29/11/2019

In Cina sempre meno extra vergine e sempre più olio d'oliva

In Cina sempre meno extra vergine e sempre più olio d'oliva

Dopo il boom dell'extra vergine, registrato nella campagna olearia 2011/12, ora l'olio di oliva sta riacquistando progressivamente quote di mercato. Spagna e Italia sono i principali fornitori cinesi ma attenti al boom di Tunisia e Turchia

di T N

Economia28/11/2019

I dazi mettono in crisi Grana e Parmigiano: calo dei prezzi dopo oltre un anno

I dazi mettono in crisi Grana e Parmigiano: calo dei prezzi dopo oltre un anno

I prezzi attuali restano più elevati rispetto allo scorso anno, anche se la crescita si è decisamente attenuata, passando dal 19,4% di settembre al 13,4%. Le ripercussioni dei dazi di Trump preoccupano. Ottavo calo consecutivo per l'olio d'oliva

di C. S.
Economia15/11/2019

Vendere l'olio extra vergine di oliva di eccellenza: cosa fare e gli errori da evitare

Vendere l'olio extra vergine di oliva di eccellenza: cosa fare e gli errori da evitare

Tira una brutta aria sugli scaffali per l'extra vergine. Se il mercato apre fette percentuali rilevanti di consumatori interessanti ad un olio diverso dal solito, sono i grandi a cominciare a sviluppare attenzione ed a voler cogliere i frutti

di Maurizio Pescari
Economia12/11/2019

Aumenta ancora il valore dei terreni agricoli in Italia

Aumenta ancora il valore dei terreni agricoli in Italia

Incrementi più robusti in Piemonte, Lombardia e Toscana mentre in controtendenza risultano Umbria, Campania, Basilicata e soprattutto Veneto. L'aumento non basta a fermare l'erosione del patrimonio fondiario a causa di un aumento del costo della vita che continua ad essere più alto di quello registrato nel mercato fondiario

di C. S.

Economia08/11/2019

La congiuntura difficile dell'agricoltura italiana

La congiuntura difficile dell'agricoltura italiana

L'indice del clima di fiducia di Ismea ha subito un calo rispetto all'anno precedente, con quasi la metà degli 800 imprenditori intervistati che hanno lamentato difficoltà a causa prevalentemente delle avverse condizioni meteo

di C. S.
Economia06/11/2019

Il valore aggiunto va all'industria alimentare, spiccioli all'agricoltura

Il valore aggiunto va all'industria alimentare, spiccioli all'agricoltura

Industria e grossisti si mangiano quasi il 50% degli utili della filiera agroalimentare. Un quadro di squilibrio che dura da anni e che si è accentuato nel tempo, lasciando alle altre componenti una ripartizione sempre minore

di C. S.
Economia31/10/2019

Aumenta il fatturato dell'agroalimentare nel Sud Italia

Aumenta il fatturato dell'agroalimentare nel Sud Italia

Le piccole e medie imprese del food italiano crescono nel Sud, anche più di quelle del Centro-Nord, ma vi sono diversi elementi critici: sono troppo bassi i livelli di immobilizzazioni e si dedica poca attenzione a quelle immateriali e all'innovazione

di C. S.

Economia14/10/2019

L'industria alimentare traina l'export, agricoltura al palo

L'industria alimentare traina l'export, agricoltura al palo

Il deficit agroalimentare si è ridotto di quasi 1,1 miliardi di euro. E' l'Unione europea il principale mercato di destinazione dell'Italia agroalimentare. Gli Usa assorbono circa il 10% del valore delle esportazioni agroalimentari totali italiane collocandosi al terzo posto

di C. S.
Economia07/10/2019

In aumento l'export agroalimentare italiano negli Stati Uniti

In aumento l'export agroalimentare italiano negli Stati Uniti

Nonostante i dazi di Trump siano un danno per otto imprese italiane su dieci nel settore food, sette su dieci restano comunque ottimiste sul futuro dell’export nel settore food e guardano all’Europa come mercato trainante

di C. S.
Economia04/10/2019

Francia e Gran Bretagna i più colpiti dai dazi di Trump sull'agroalimentare europeo

Francia e Gran Bretagna i più colpiti dai dazi di Trump sull'agroalimentare europeo

Mentre l’Italia viene colpita soprattutto sui formaggi, che rappresentano il 50% dell’import italiano negli Usa soggetto a nuovi dazi, la Francia paga pegno sui vini fermi, il Regno Unito sul whisky e la Spagna sull’olio d’oliva

di C. S.