L'arca olearia17/04/2020

Tre domande, solo apparentemente banali, sull'olio extra vergine di oliva. Chi sa rispondere correttamente?

Tre domande, solo apparentemente banali, sull'olio extra vergine di oliva. Chi sa rispondere correttamente?

L’olio di oliva è un prodotto deperibile? L’olio di oliva è una materia prima? Si può aumentare artificialmente la produzione di un olio? Siete proprio sicuri di aver dato la risposta corretta? Tutto infatti dipende dal contesto

di Matteo Storelli
L'arca olearia17/04/2020

Tutto quello che non vi hanno mai detto degli effetti del boro sull'olivo

Tutto quello che non vi hanno mai detto degli effetti del boro sull'olivo

Il trattamento fogliare con boro può effettivamente migliorare la produttività, a patto di scegliere la dose più appropriata e la tempistica più adeguata. Definitivamente rotto il mito che il boro va distribuito in pre o post fioritura

di R. T.
L'arca olearia17/04/2020

I consumatori italiani di olio extra vergine d'oliva sono tradizionalisti, con qualche eccezione

I consumatori italiani di olio extra vergine d'oliva sono tradizionalisti, con qualche eccezione

L'atteggiamento dei consumatori nei confronti delle tecnologie emergenti nella produzione di extra vergine varia notevolmente a seconda del tipo di tecnologia, così come tra i diversi segmenti di consumo

di R. T.

L'arca olearia17/04/2020

La cocciniglia mezzo grano di pepe può essere contenuta grazie al nano-chitosano

La cocciniglia mezzo grano di pepe può essere contenuta grazie al nano-chitosano

L'utilizzo di nano chitosano annienta le uova di Saissetia oleae, anche meglio dell'olio bianco. Il chitosano viene usato già come componente di shampoo, e viene ottenuto tramite deacetilazione della chitina, generalmente estratta dall'esoscheletro di crostacei 

di R. T.
L'arca olearia10/04/2020

L'utilizzo cosmetico dell'olio extra vergine d'oliva: utilissimo contro l'acne

L'utilizzo cosmetico dell'olio extra vergine d'oliva: utilissimo contro l'acne

L'idrossitirosolo, ha un’azione batteriostatica e battericida, con un effetto nei confronti del Propionibacterium acnes, più debole degli antibiotici standard esistenti ma, a differenza di questi, non crea ceppi antibioticoresistenti

L'arca olearia10/04/2020

Un trattamento con acido abscissico per far sopportare all'olivo la siccità

Un trattamento con acido abscissico per far sopportare all'olivo la siccità

L'utilizzo del fitormone riduce gli effetti negativa della siccità, ritardando gli effetti della carenza d'acqua sulla conduttanza stomatica e sulla fotosintesi netta. Attenuato il declino nell'accumulo di biomassa e ha potenziato la crescita delle radici

di R. T.

L'arca olearia10/04/2020

L'intensità di potatura è strettamente correlata con la produttività dell'oliveto

L'intensità di potatura è strettamente correlata con la produttività dell'oliveto

Gli olivi hanno mostrato un'elevata plasticità o tolleranza alla potatura ma vi sono differenze significative a seconda dell'intensità applicata. Interventi troppo severi possono provocare perdite anche del 30% nella produzione cumulata di frutti in quattro anni

di R. T.
L'arca olearia03/04/2020

Olivicoltori in campo: il coronavirus fa paura, la crisi di più

Olivicoltori in campo: il coronavirus fa paura, la crisi di più

Una quotidianità molto diversa, anche in campagna, in mezzo agli olivi. Tra il Covid-19 che incombe e gli ordini cancellati, si lavora comunque, pensando alla prossima campagna olearia, alle bizze del meteo e alle giacenze che rimarranno

di Maurizio Pescari
L'arca olearia03/04/2020

Cosa spinge il consumatore italiano a comprare una bottiglia di olio di eccellenza?

Cosa spinge il consumatore italiano a comprare una bottiglia di olio di eccellenza?

L'origine è importante ma non sempre si sceglie l'olio della propria regione. Il biologico è un un importante fattore di scelta ma in prospettiva la produzione artigianale può avere lo stesso peso nelle preferenze dei consumatori. Da uno studio in Veneto riflessioni per il mercato dell'extra vergine del futuro

di R. T.

L'arca olearia03/04/2020

L'analisi del DNA per l'olio d'oliva si fa sempre più raffinata

L'analisi del DNA per l'olio d'oliva si fa sempre più raffinata

Ormai possibile anche una discriminazione quantitativa delle varietà che compongono l'extra vergine, con capacità di rilevamento davvero basse, anche se non confrontabili con quelle per altri oli vegetali, che arrivano all'1%

di R. T.
L'arca olearia03/04/2020

Quale fertilizzante fogliare azotato scegliere per far produrre di più l'olivo?

Quale fertilizzante fogliare azotato scegliere per far produrre di più l'olivo?

La fertilizzazione fogliare rappresenta una modalità di apporto di nutrienti sempre più utilizzata in olivicoltura. Dalla semplice urea ai formulati tecnici, come quelli a lento rilascio. Occorre saper scegliere e spendere bene

di R. T.
L'arca olearia03/04/2020

Lo storico legame tra olio extra vergine di oliva e sessualità

Lo storico legame tra olio extra vergine di oliva e sessualità

Per aumentare il piacere, i Greci usavano l'olio extra vergine d'oliva come lubrificante, al fine di migliorare l'esperienza. Così, ci sono alcune prove di tale uso dell'olio nel 343 a.C.

di Vilar Juan

L'arca olearia31/03/2020

Un probiotico è anche starter di fermentazione per le olive da tavola

Un probiotico è anche starter di fermentazione per le olive da tavola

In Spagna hanno brevettato il Lactobacillus pentosus LPG1, batterio lattico che ha dimostrato di avere un elevato potere antinfiammatorio e che ha anche notevoli capacità tecnologiche

di C. S.
L'arca olearia27/03/2020

La mancata concimazione potassica dell'oliveto può ridurre la fioritura dell'olivo

La mancata concimazione potassica dell'oliveto può ridurre la fioritura dell'olivo

Una fertilizzazione potassica insufficiente a lungo termine si traduce in una riduzione della disponibilità dell'elemento nel terreno e di conseguenza in una riduzione della produttività degli alberi

di R. T.
L'arca olearia27/03/2020

La sicurezza di lavoro nell'oliveto ai tempi del coronavirus e oltre

La sicurezza di lavoro nell'oliveto ai tempi del coronavirus e oltre

La pandemia globale da Covid19 ci obbliga a rivedere l'analisi dei rischi, con nuove fattispecie, anche per le aziende agricole. Non dobbiamo mai pensare che i problemi siano di altri, ma fare tutto ciò che è possibile per ridurre la nostra parte

di Angelo Bo

L'arca olearia27/03/2020

L'olivo può andare in stress idrico anche in inverno

L'olivo può andare in stress idrico anche in inverno

La temperatura del suolo può influenzare sensibilmente la possibilità di movimento dell'acqua nell'olivo, anche quando il contenuto d'acqua del terreno non è limitante. Misurate grandi fluttuazioni dello stato idrico a livello fogliare

di R. T.
L'arca olearia27/03/2020

La possibile relazione tra gelate tardive e una maggiore incidenza della rogna dell'olivo

La possibile relazione tra gelate tardive e una maggiore incidenza della rogna dell'olivo

Le gelate tardive portano a danni su rami dove si può insediare Pseudomonas savastanoi pv. Savastanoi. Frantoio e FS17 sono particolarmente vulnerabili, al contrario del Leccino tollerante

di R. T.
L'arca olearia26/03/2020

Una nuova plastica ecologia dai noccioli d'oliva

Una nuova plastica ecologia dai noccioli d'oliva

Il progetto GO-Oliva punta a creare piatti, vassoi o tappi per contenitori completamente biodegradabili a partire dai sottoprodotti dell'industria olearia. In corso lo studio sulla selezione delle materie prime per arrivare al grado di compostabilità

di C. S.