L'arca olearia19/11/2020

Con l'analisi del DNA a fusione ad alta risoluzione possibile identificare varietà anche molto simili nell'olio extra vergine d'oliva

Con l'analisi del DNA a fusione ad alta risoluzione possibile identificare varietà anche molto simili nell'olio extra vergine d'oliva

Al momento i metodi più diffusi sono SSR e SNPs ma l'HRM consente un rapido passaggio ad alta produttività per l'identificazione di varianti genetiche nell'olio d'oliva

di R. T.
L'arca olearia13/11/2020

L'influenza, su resa e composizione dell'olio extra vergine d'oliva, del periodo di raccolta e della posizione delle olive sulla chioma

L'influenza, su resa e composizione dell'olio extra vergine d'oliva, del periodo di raccolta e della posizione delle olive sulla chioma

L'indice di maturazione colorimetrico, basato sul colore della buccia, non è un parametro affidabile. Infatti il contenuto d'olio e fenoli dell'olio hanno mostrato una maggiore di%uFB00erenza, rispetto alla posizione della chioma, più tardi nella stagione di raccolta piuttosto che precocemente

di R. T.
L'arca olearia13/11/2020

Ecco come il decanter può influenzare acidità e perossidi dell'olio extra vergine d'oliva

Ecco come il decanter può influenzare acidità e perossidi dell'olio extra vergine d'oliva

La qualità non è solo quella organolettica e nutrizionale. Vi sono anche parametri chimici di base che possono subire variazioni significative in ragione dei parametri di estrazione in frantoio, come acqua aggiunta e velocità di rotazione del decanter

di R. T.

L'arca olearia13/11/2020

E' speculazione: olio extra vergine di oliva italiano sotto la soglia psicologica dei 5 euro/kg

E' speculazione: olio extra vergine di oliva italiano sotto la soglia psicologica dei 5 euro/kg

L'olio della scorsa campagna olearia viene usato come arma per tenere basse le quotazioni di quello nuovo, mediamente di 30-40 centesimi rispetto a quanto previsto. L'extra vergine italiano non deve superare i 4,99 euro/litro a scaffale

di T N
L'arca olearia13/11/2020

Passione, tenacia, competenza e conoscenza sono il segreto del successo nel mondo dell'olio d'oliva

Passione, tenacia, competenza e conoscenza sono il segreto del successo nel mondo dell'olio d'oliva

Un ritratto e un ricordo di Gennaro Pieralisi. Un piacere discutere di un problema e vedere poi la sua mano prendere la penna e con maestria e sapienza iniziare a disegnare…

di Beniamino Tripodi
L'arca olearia12/11/2020

Il biocontrollo della rogna dell'olivo: combattere un batterio con un altro batterio

Il biocontrollo della rogna dell'olivo: combattere un batterio con un altro batterio

Oggi l'unica arma è il rame che però non ha un effetto curativo ma solo preventivo e non si è sempre dimostrato un metodo di controllo efficace. Isolato sulla chioma dell'olivo un ceppo antagonista a Pseudomonas savastanoi pv. savastanoi che può dimezzare l'incidenza della patologia

di R. T.

L'arca olearia11/11/2020

La tecnologia in alto vuoto aumenta il contenuto fenolico nell’olio extravergine d’oliva

La tecnologia in alto vuoto aumenta il contenuto fenolico nell’olio extravergine d’oliva

L’applicazione dell’alto vuoto in fase di gramolatura determina anche una riduzione della componente volatile che risulta però essere limitata, grazie all’impiego delle basse temperature in fase di estrazione

di C. S.
L'arca olearia06/11/2020

Regolare la frangitura in maniera ottimale per migliorare la resa in olio e la qualità dell'extra vergine d'oliva

Regolare la frangitura in maniera ottimale per migliorare la resa in olio e la qualità dell'extra vergine d'oliva

Non è solo importante la velocità del rotore del frangitore o la dimensione dei fori ma anche l'area aperta della griglia. E' possibile aumentare sensibilmente l'efficienza di estrazione con qualche regolazione senza compromettere la qualità ma con ricadute organolettiche significative

di R. T.
L'arca olearia06/11/2020

Definito il massimo contenuto di ossigeno in una bottiglia per conservare al meglio l'olio extra vergine d'oliva

Definito il massimo contenuto di ossigeno in una bottiglia per conservare al meglio l'olio extra vergine d'oliva

Un packaging non è solo bellezza e attrattività ma deve anche possedere caratteristiche tecniche che permettano all'olio extra vergine di conservarsi al meglio il più a lungo possibile. Ecco dati preziosi da cui trarre importanti decisioni in materia di lavorazione e confezionamento

di R. T.

L'arca olearia06/11/2020

La correlazione tra danni da gelata e l'instaurarsi della rogna dell'olivo

La correlazione tra danni da gelata e l'instaurarsi della rogna dell'olivo

Il rapporto tra la tolleranza ai diversi tipi di gelo e la suscettibilità alla rogna in diversi organi della pianta non è univoco ma dipende dalla varietà. FS-17 e Frantoio sono le cultivar più esposte ma anche l'Arbequina è sensibile

di R. T.
L'arca olearia06/11/2020

L'ergosterolo: la nuova arma per scoprire la presenza di oli d'oliva deodorati

L'ergosterolo: la nuova arma per scoprire la presenza di oli d'oliva deodorati

Oltre gli esteri etilici c'è di più. Le fermentazioni da muffe e lieviti producono ergosterolo, un composto che altrimenti non si forma naturalmente nelle olive. Un'arma in più per identificare gli oli ottenuti da frutti degradati

di R. T.
L'arca olearia05/11/2020

Le specie vegetali preferite dai vettori di Xylella fastidiosa

Le specie vegetali preferite dai vettori di Xylella fastidiosa

Una conoscenza fondamentale per la selezione della composizione delle specie della copertura vegetale riducendo al minimo la presenza di Philaenus spumarius e Neophilaenus sp, portatori di Xylella fastidiosa negli oliveti

di T N

L'arca olearia30/10/2020

Guidare correttamente il frantoio per affrontare la campagna olearia anomala

Guidare correttamente il frantoio per affrontare la campagna olearia anomala

Da problemi locali con l'acido linolenico fino ai bassi tenori di fenoli. L'annata non finisce con l'uscita dell'extra vergine dal separatore. Quale può essere la vita media di un extra vergine di questa campagna olearia? Lo abbiamo chiesto al Prof. Maurizio Servili

di Alberto Grimelli
L'arca olearia30/10/2020

L'olio extra vergine di oliva amaro e piccante riduce il rischio trombotico per il nostro apparato cardiocircolatorio

L'olio extra vergine di oliva amaro e piccante riduce il rischio trombotico per il nostro apparato cardiocircolatorio

Ampiamente studiato il ruolo dell’acido oleico, come maggior componente, per la sua azione inibitrice nella formazione di coaguli ematici ma senza dimenticare i polifenoli che hanno un ruolo antitrombotico dimostrato

L'arca olearia30/10/2020

L'olio extra vergine di oliva aiuta a mantenere il peso forma

L'olio extra vergine di oliva aiuta a mantenere il peso forma

Descritto un positivo impatto degli acidi grassi monoinsaturi sull'attività del tessuto adiposo marrone, bersaglio per combattere obesità e disturbi metabolici. E' un progresso nella comprensione degli effetti benefici per la salute dell'olio d'oliva

di T N

L'arca olearia30/10/2020

Determinazione dell’idrossitirosil oleato in oli extra vergine d’oliva

Determinazione dell’idrossitirosil oleato in oli extra vergine d’oliva

Non solo idrossitirosolo, alla ricerca dell'idrossitirosil oleato tra i nuovi fenoli dell'olio d'oliva con un potenziale potere antiossidante e proprietà di scavenging di radicali, attività antiproliferative, apoptotiche e proprietà antinfiammatorie

L'arca olearia30/10/2020

Un eccesso di azoto può compromettere la qualità dell'olio extra vergine d'oliva

Un eccesso di azoto può compromettere la qualità dell'olio extra vergine d'oliva

Reiterate concimazioni azotate oltre i fabbisogni della pianta possono causare modifiche sulla composizione dell'olio. Se nessun effetto viene registrato per clorofille e carotenoidi, fenoli e tocoferoli hanno subito l'influenza della fertilizzazione

di R. T.
L'arca olearia30/10/2020

L'influenza dei parametri di lavoro del decanter sulla qualità dell'olio extra vergine di oliva

L'influenza dei parametri di lavoro del decanter sulla qualità dell'olio extra vergine di oliva

Poter modificare la velocità differenziale coclea-tamburo porta a significativi mutamenti nel profilo aromatico dell'extra vergine prodotto. Dall'amaro, alla pungenza fino alla composizione volatile, caratterizzata da aldeidi più o meno ossidate

di R. T.