Bio e Natura27/05/2020

Spray al pepe per conservare la carne e film agli oli essenziali per frutta e verdura

Spray al pepe per conservare la carne e film agli oli essenziali per frutta e verdura

I ricercatori infatti vogliono sperimentare anche una speciale “etichetta intelligente” dotata di biosensori per misurare l’eventuale presenza di micotossine e, residui di pesticidi e residui che possono compromettere la qualità e la salubrità dei cibi

di C. S.
L'arca olearia26/05/2020

Una start up pugliese dietro lo sfruttamento dell'acqua di vegetazione delle olive

Una start up pugliese dietro lo sfruttamento dell'acqua di vegetazione delle olive

Dopo aver vinto i premi Spring ed Ellen MacArthur Foundation, oggi Bioenutra è tra i nove finalisti di BioInItaly investment forum e Intesa Sanpaolo startup initiative, il talent per aiutare le piccole imprese a caccia di investitori

di C. S.
L'arca olearia22/05/2020

Quale soluzione per l'olio extra vergine di oliva nella ristorazione post-Covid?

Quale soluzione per l'olio extra vergine di oliva nella ristorazione post-Covid?

Volendo dimenticare la scivolata dell'Inail, che nel suo vademecum cita l'oliera, si cerca di inventarsi nuove soluzioni per aiutare la ristorazione: dalla monodose alla bottiglietta. Imporre il proprio punto di vista senza pensare alla imprenditorialità o al tornaconto del ristoratore che fa il suo mestiere è comunque e sempre controproducente

di Piero Palanti

L'arca olearia22/05/2020

Piogge e caldo sono nemici della fioritura dell'olivo ma quali sono le soglie oltre le quali preoccuparsi?

Piogge e caldo sono nemici della fioritura dell'olivo ma quali sono le soglie oltre le quali preoccuparsi?

E' noto che un eccesso termico può “bruciare” i fiori dell'olivo ma la differenza tra temperatura ottimale per l'allegagione e quella che impedisce la fecondazione è minima. Anche le piogge possono essere dannose

di R. T.
L'arca olearia22/05/2020

Il controllo biologico della tignola dell'olivo grazie al predatore Anthocoris nemoralis

Il controllo biologico della tignola dell'olivo grazie al predatore Anthocoris nemoralis

A. nemoralis ha un grande potenziale di controllo biologicoa costo zero per l'olivicoltore. L'importante è studiare adeguatamente i rapporti esistenti tra tre specie di insetti che vivono nell'oliveto ma anche nella vegetazione spontanea adiacente

di R. T.
L'arca olearia22/05/2020

Ecco come la concentrazione fenolica modifica la percezione dei difetti di un olio d'oliva

Ecco come la concentrazione fenolica modifica la percezione dei difetti di un olio d'oliva

I composti fenolici, influenzando il rilascio dei composti aromatici dell'extra vergine durante il suo consumo, possono influenzare i punteggi degli attributi sensoriali percepiti, fino al 733%

di R. T.

L'arca olearia22/05/2020

Un nuovo metodo analitico contro l'olio deodorato: l'analisi dell'ergosterolo

Un nuovo metodo analitico contro l'olio deodorato: l'analisi dell'ergosterolo

Olive degradate da fenomeni fermentativi lasciano tracce anche nell'olio, oltre eventuali sgradevoli odori che possono venir illegalmente eliminati tramite deodorazione. Oltre gli etil esteri, ecco un nuovo potenziale parametro per scoprire le truffe olearie

di R. T.
Mondo Enoico22/05/2020

Un calice di vino aiuta ad affrontare l'ansia

Un calice di vino aiuta ad affrontare l'ansia

Il vino favorisce l'aggregazione, agevola e incoraggia il dialogo, stempera le angosce e incentiva il buonumore e la rilassatezza 

di C. S.
Legislazione22/05/2020

Aperto il bando da 35 milioni di euro per i frantoi pugliesi

Aperto il bando da 35 milioni di euro per i frantoi pugliesi

La misura è destinata ai frantoi oleari, incluse le cooperative di trasformazione nel settore oleario con gli stabilimenti ubicati nell'area infetta da Xylella, che hanno "ridotto o interrotto l'attività molitoria"

di C. S.

Mondo Enoico22/05/2020

Il futuro della difesa della vite dalla peronospora passa dalla concimazione rameica

Il futuro della difesa della vite dalla peronospora passa dalla concimazione rameica

Ridurre l'utilizzo di rame in agricoltura è un imperativo legale ma anche ambientale. Il rame si accumula nel terreno causando tossicità con conseguenze negative sulle piante e sulla fauna del suolo. E' possibile cambiare paradigma e strategia utilizzando appositi fertilizzanti fogliari

di R. T.
Bio e Natura21/05/2020

Un'ottima tecnologia per estrarre i flavonoidi degli agrumi

Un'ottima tecnologia per estrarre i flavonoidi degli agrumi

Lo studio è stato condotto da un team di ricerca del Cnr. Se saranno confermate le indagini preliminari sul ruolo di tali molecole contro il Covid-19, la metodologia per cavitazione idrodinamica potrebbe renderle disponibili su vasta scala

di C. S.
L'arca olearia21/05/2020

GeOlive: un supporto alla gestione quotidiana dell'oliveto

GeOlive: un supporto alla gestione quotidiana dell'oliveto

Lo strumento DSS, applicato ad un'area di 20.000 ettari nel Sud Italia, è stato progettato per assistere la pianificazione e la gestione degli oliveti e fornire un supporto operativo agli agricoltori, associazioni e consulenti

di C. S.

Eventi19/05/2020

Il salone internazionale Olio Capitale ufficialmente rimandato al 2021

Il salone internazionale Olio Capitale ufficialmente rimandato al 2021

Il contest internazionale dedicato all'extra vergine slitta all'anno prossimo a causa dell'emergenza coronavirus. Le finali del Concorso si svolgeranno nelle prossime settimane e poi webinar per approfondire qualità e caratteristiche degli oli che saranno premiati

di C. S.
L'arca olearia15/05/2020

Boro, azoto, fosforo e potassio: quali di questi elementi è più importante per la fioritura e l'allegagione dell'olivo?

Boro, azoto, fosforo e potassio: quali di questi elementi è più importante per la fioritura e l'allegagione dell'olivo?

Ciascuno dei macronutrienti svolge un ruolo fondamentale nei processi che influenzano la produttività dell'olivo mentre gli effetti dei trattamenti con boro dipendono molto dalla varietà e influenzano soprattutto la germinazione del polline

di R. T.
L'arca olearia15/05/2020

Stop alle analisi dell'olio d'oliva non validate ISO/IEC 17025

Stop alle analisi dell'olio d'oliva non validate ISO/IEC 17025

La Decisione del Coi DEC-III.1/111-VI/2020 indica le nuove linee guida per la verifica di conformità. Sebbene non siano vincolanti, indicano la via di una progressiva standardizzazione di procedure e metodi, senza più aperture a sistemi innovativi

di T N

Mondo Enoico15/05/2020

La macerazione a freddo, pre fermetazione, del Sangiovese per migliorare le caratteristiche analitiche e sensoriali

La macerazione a freddo, pre fermetazione, del Sangiovese per migliorare le caratteristiche analitiche e sensoriali

Sempre più il freddo si dimostra un alleato importante in cantina. È infatti opinione comune che valorizzare e preservare le qualità intrinseche dell'uva si traduce in una maggiore qualità e caratterizzazione del vino, con conseguente possibile aumento del valore commerciale del prodotto finale

di R. T.
L'arca olearia15/05/2020

Quando l'improvviso declassamento di un olio di oliva è dovuto alle caratteristiche iniziali del prodotto

Quando l'improvviso declassamento di un olio di oliva è dovuto alle caratteristiche iniziali del prodotto

Come può un olio venir declassato da extra vergine a vergine nel volgere di poche settimane? Analisi chimiche e panel test, insieme, spiegano una dinamica di degradazione del prodotto che può avvenire anche in luogo “fresco e asciutto”

di R. T.
L'arca olearia15/05/2020

La resistenza della mosca dell'olivo allo spinosad, principio attivo dello Spintor Fly

La resistenza della mosca dell'olivo allo spinosad, principio attivo dello Spintor Fly

Il grado di resistenza delle popolazioni di mosca delle olive in California, dove l'insetticida viene utilizzato maggiormente, è aumentato di 9-13 volte rispetto ad altre aree. Esiste una correlazione lineare tra tolleranza all'insetticida e numero di trattamenti

di R. T.