Anno 15 | 14 Dicembre 2017 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

TRACCE > FORMAZIONE

Le varietà di olivo, una biodiversità da conoscere e riconoscere

L'Assam ha organizzato un corso di riconoscimento varietale, sulla base del patrimonio regionale, consegnado il diploma ai primi trentanove corsisti. Un passo necessario per la partenza dell'Igp Marche

Barbara Alfei

Declinare il detto mens sana in corpore sano nella modernità

Un master organizzato dall'Università Vita - Salute San Raffaele di Milano per rilanciare il tema della filosofia legata al cibo. Tra le materie: filosofia, etica ed estetica, storia e geografia del paesaggio e del territorio

C. S.

Nasce StreetFoody Academy con lo chef Fabio Campoli per imparare a fare business con il cibo di strada

StreetFoody, punto di riferimento nella ristorazione mobile in Italia, e Campoli Azioni Gastronomiche lanciano i percorsi formativi per foodtrucker professionisti. Tre i format proposti: fritto, hamburger e pizza

C. S.

Si avvicina il IV Convegno nazionale dell'Olivo e dell'Olio

A Pisa, dal 18 al 20 ottobre, intense giornate dedicate alla conoscenza tecnica scientifica del sistema olivicolo-oleario nazionale con un ricco programma di interventi e spunti di riflessione per l'olivicoltura italiana di domani

C. S.

Nuova campagna olearia: istruzioni per l’etichettatura

Illustrate al convegno del Capol le normative nazionali e comunitarie per garantire la tracciabilità degli oli pontini. L’incontro ha rappresentato un’appendice del concorso ‘L’Olio delle Colline’, che da sei edizioni dedica un’apposita sezione con premio all’etichettatura

C. S.

Professione distillatore: al via il primo Master di formazione

Grappa, distillati, sidro, birra e altre bevande: per la prima volta in Italia una figura professionale titolata alla produzione di queste bevande. L’Istituto di Tutela Grappa del Trentino, partner dell’iniziativa, metterà a disposizione docenze e stage di praticantato presso le distillerie

C. S.

Olio d'oliva in cucina, vietato affidarsi al caso

Giunto al traguardo lo short master che declina la scienza dell'olio di oliva in cucina. L’attuale modalità d’impiego e di servizio dell'extra vergine al ristorante relega il prodotto ad elemento di arredamento del tavolo più che di reale “condimento”. E' ora di cambiare

Maria Lisa Clodoveo

Con l'autunno riprendono i corsi Maestrd'Olio dedicati all'extra vergine artigianale

A Lucca dal 25 ottobre i corsi di I e II livello. Dal primo approccio con l'olivo, l'olio e la cultura olivicola, fino a lezioni e informazioni più approfondite sul marketing dell'olio di qualità, il carrello dell'olio e altri strumenti di valorizzazione dell'eccellenza artigianale nazionale

C. S.

Imparare a fare l'olio extra vergine d'oliva

A Perugia, dal 18 settembre, cinque giornate per approfondire il mondo dell'elaiotecnica. Immergersi nel mondo dell'olio di oliva di qualità alla vigilia della raccolta, anticipando così potenziali problemi e possibili soluzioni

C. S.

A Roma il terzo meeting internazionale di Onaoo

I tre giorni, dal 7 settembre, presso il centro congressi Eataly a Roma si apriranno con alcuni interventi sul tema: L’approccio dei consumatori all’assaggio dell’olio di oliva nel proprio Paese. I relatori saranno soci Onaoo provenienti da Turchia, Taiwan, Olanda, Francia, Norvegia

C. S.

Corretta gestione del frantoio oleario moderno

Un corso di formazione in Calabria per salvaguardare tipicità e caratteristiche dell'olio extra vergine di oliva della Regione ma anche per sfruttare al meglio le misure di finanziamento offerte dalla Calabira, dall'Italia e dall'Unione europea. A Maida dall'1 al 5 settembre

C. S.

I linguaggi dell'extravergine: sensibilità e ascolto

Ascoltare prima di parlare. Capire i bisogni prima di decantare le virtù. Il mondo dell'olio di oliva, per scrollarsi di dosso l'autoreferenzialità, deve diventare sensibile a chi è estraneo alla cultura dell'olivo e del suo succo. Solo dopo si può parlare di comunicazione, educazione e formazione

1

Alberto Grimelli

Spiegare le virtù della Dieta Mediterranea e dell'olio di oliva

Gli alunni dell'Istituto superiore “Duca Abruzzi-Libero Grassi” di Palermo hanno seguito il progetto di ricerca Dimesa, sulla valorizzazione di prodotti tipici della Dieta Mediterranea e loro impiego a fini salutistici e nutraceutici. In un breve video, ecco perchè scegliere una dieta sana

Teresa Cirivello

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | >>

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Olio extra vergine di oliva italiano: la rabbia e l'orgoglio

Il terribile prezzo della globalizzazione: la perdita della ruralità

Dalla competenza nasce la garanzia per i consumatori, l'esempio del Mastro Oleario

Un bagno d'umiltà per gli assaggiatori d'olio d'oliva

Il sommelier, l'evoluzione culturale di una professione