Mondo 17/02/2024

Studi in corso sull’analisi sensoriale dell’olio extra vergine di oliva

Studi in corso sull’analisi sensoriale dell’olio extra vergine di oliva

Due giorni di approfondimento sulle revisioni del metodo di valutazione organolettica degli oli vergini di oliva da parte degli esperti dell’Unità standardizzazione del Coi


Gli esperti si sono incontrati virtualmente per due giorni per fornire un aggiornamento sul loro lavoroL'Unità di standardizzazione e ricerca del Coi ha organizzato un incontro virtuale il 13 e 14 febbraio con esperti e consulenti nella valutazione organolettica degli oli di oliva vergini ufficialmente designati dai paesi membri del Coi.

I partecipanti, la maggior parte dei quali sono capofila di panel di degustazione riconosciuti dal Coi per oli d'oliva vergini, hanno fornito un aggiornamento sugli studi in corso dedicati all'analisi sensoriale che vengono condotti da diversi gruppi di lavoro elettronici, oltre a valutare potenziali nuovi progetti.

Hanno inoltre esaminato le ultime revisioni del metodo di valutazione organolettica e valutato i dettagli delle delibere approvate nella 118a sessione del Consiglio dei Soci.

Gli esperti hanno affrontato il programma del 5° workshop sull'armonizzazione dei panel di assaggio riconosciuti dal Coi, che si terrà in videoconferenza dal 17 al 19 settembre di quest'anno.

Altri argomenti di discussione includevano l'accreditamento, la formazione degli assaggiatori, il materiale di riferimento, gli oli d'oliva borderline, nonché i risultati degli studi sulle varietà mature Picual e Chemlali e i profili volatili di questi oli.

Il Segretariato Esecutivo del CIO ha colto l'occasione per ricordare agli esperti che il termine per la ricezione di campioni di olio extra vergine di oliva per il Premio Qualità Mario Solinas nell'emisfero settentrionale è stato prorogato al 22 febbraio 2024.

Questo gruppo di esperti si incontrerà nuovamente in formato ibrido il 25 e 26 settembre 2024.

di C. S.