L'arca olearia 14/02/2024

L’influenza dell’intensità di potatura sulle caratteristiche chimiche e sensoriali dell'olio extravergine di oliva

L’influenza dell’intensità di potatura sulle caratteristiche chimiche e sensoriali dell'olio extravergine di oliva

Le variabili agronomiche, il carico di frutti, l'efficienza produttiva e il numero di olive per albero hanno mostrato una risposta all'intensità della potatura, come alcune caratteristiche dell’olio extravergine di oliva


Uno studio argentino ha valutato l'influenza dell'intensità della potatura sulle caratteristiche chimiche e sensoriali dell'olio extravergine di oliva in due oliveti ("Coratina"), considerati come prove indipendenti.

In ciascun oliveto sono state eseguite potature di diversa intensità del legno di un anno.

Le olive sono state raccolte a mano e gli oli sono stati ottenuti da 25 kg di olive utilizzando un sistema di estrazione dell'olio di piccole dimensioni (capacità di alimentazione di 30 kg/h).

I trattamenti sono stati: (T1) controllo senza potatura, (T2) rimozione del 33,3% del legno di un anno e (T3) rimozione del 50% del legno di un anno.

Sono state effettuate diverse misurazioni degli alberi e dei frutti e analisi dell'olio risultante.

L’influenza dell’intensità di potatura sulle caratteristiche chimiche e sensoriali dell'olio extravergine di oliva

In entrambe le prove, le variabili agronomiche, il carico di frutti, l'efficienza produttiva e il numero di frutti per albero hanno mostrato una risposta all'intensità della potatura.

Il peso medio dei frutti, il calibro, l'indice di maturità e il contenuto di olio dei frutti sono aumentati con l'intensificarsi della potatura; il contenuto di olio e il contenuto di umidità hanno mostrato una relazione inversa.

L'acidità libera dell'olio extravergine di oliva, il valore di perossidi, il coefficiente di estinzione UV, il contenuto di α-tocoferolo e la composizione in acidi grassi non sono cambiati significativamente tra i trattamenti.

Il contenuto totale di fenoli e l'indice di amarezza hanno mostrato i valori più alti nei trattamenti con rimozione del 50% del legno di un anno in entrambi gli oliveti.

Le caratteristiche sensoriali hanno rivelato note amare più elevate negli oli ottenuti dagli alberi del trattamento T3. L'intensità della potatura ha un'influenza su alcune caratteristiche dell'olio di oliva.

di R. T.