Bio e Natura03/04/2018

L'agro-ecologia futuro per un'agricoltura produttiva e sostenibile

Mettendo insieme conoscenze tradizionali e conoscenze scientifiche, l'agro-ecologia applica approcci ecologici e sociali ai sistemi agricoli, concentrandosi sulle ricche interazioni esistenti tra piante, animali, esseri umani e ambiente

di C. S.
Bio e Natura26/03/2018

Il boom del biodinamico in Italia

In dieci anni raddoppiate le aziende biodinamiche nel nostro Paese, per quasi 12 mila ettari di superficie agricola. 200 milioni di euro di fatturato con esportazioni in Giappone, negli Usa e nei Paesi scandinavi

di C. S.
Bio e Natura19/03/2018

La ricerca alla base dell'agricoltura bio del futuro

Il Crea a fianco dell'agricoltura bio con la creazione di sette laboratori sperimentali di lungo termine dove si sperimenteranno innovazioni e buone pratiche di processo e di prodotto: dai concimi organici fino a nuove tecnologie. Formazione anche per gli ispettori biologici

di C. S.

Bio e Natura28/02/2018

I neocotinoidi sono un pericolo per le api

La maggior parte dei modi in cui i pesticidi neonicotinoidi vengono usati rappresenta un rischio per le api selvatiche e quelle mellifere, secondo valutazioni aggiornate e pubblicate dall'Efsa

di C. S.
Bio e Natura26/02/2018

Il mondo bio sotto la lente della Corte dei conti europea

Sarà esaminato il sistema di controllo che regola la produzione, la trasformazione, la distribuzione e l’importazione di prodotti biologici. L’intento è di appurare se i consumatori possano nutrire oggi maggiore fiducia nel fatto che i prodotti siano effettivamente biologici rispetto a quanto non avvenisse nel 2012

di C. S.
Bio e Natura23/02/2018

Il nemico del noce: Rhagoletis completa

Il nemico del noce: Rhagoletis completa

Gli 8600 ettari di noce italiano vanno difesi da questo insetto che si nutre del frutto. La Rhagoletis completa è originaria dagli Stati Uniti d'America e la sua prima apparizione in Europa si è verficata in Svizzera, negli anni ’80

di Giulio Brescia

Bio e Natura22/02/2018

Suoli troppo poveri, a rischio l'agricoltura del sud Italia

Il Crea ha presentato la carta del carbonio organico dei terreni italiani. Occorrono interventi urgenti per salvaguardare la salute dei suoli e dell’agricoltura italiana, soprattutto al Sud ma anche nella fascia appenninica

di C. S.
Bio e Natura16/02/2018

Il mais Ogm è sicuro: conclusione scientifica, non politica

Nessun rischio per la salute umana, animale e ambientale secondo uno studio dell'Università di Pisa e della Scuola Superiore Sant'Anna. Raccolti i risultati di ricerche condotte in pieno campo negli Stati Uniti, in Europa, Sud America, Asia, Africa e Australia

di C. S.
Bio e Natura15/02/2018

L'orto per lo sbarco su Marte

di C. S.

Bio e Natura09/02/2018

Nel futuro più grano ma di minore qualità. Tutta colpa dei cambiamenti climatici

Nel futuro più grano ma di minore qualità. Tutta colpa dei cambiamenti climatici

I cambiamenti climatici in atto consentiranno un aumento della produzione di grano ad ettaro, però di minore qualità. Con 570-600 parti per milione di CO2 nell'aria, infatti, il grano conterrà meno proteine ma anche quantità inferiori di ferro e zinco

di T N
Bio e Natura09/02/2018

Le nuove opportunità per l'agricoltura di montagna

Le nuove opportunità per l'agricoltura di montagna

Le aree di montagna hanno perso negli ultimi dieci anni il 28% della superficie agricola utilizzabile, ma di contro ci sono segnali interessanti di rilancio, recupero e rivitalizzazione delle realtà imprenditoriali che resistono

di Marcello Ortenzi
Bio e Natura05/02/2018

Da latte e formaggio un nuovo packaging 100% biodegradabile e compostabile

Un'innovazione Enea ispirata ai principi dell’economia circolare con l’obiettivo zero rifiuti a fine processo. Si punta a utilizzare le acque reflue della filiera casearia per produrre bioplastica per imballaggi e packaging per la conservazione degli alimenti

di C. S.

Bio e Natura29/01/2018

L'espressione genica del girasole modificata dalla simbiosi con un fungo

Indentificata la mappa genetica del girasole in simbiosi con un fungo benefico. La disponibilità del trascrittoma del girasole così potenziato potrà portare in futuro alla selezione di piante più resistenti agli stress ambientali e all’attacco dei patogeni

di C. S.
Bio e Natura26/01/2018

Un decalogo per salvare il suolo agricolo

Nel nostro Paese il trend del consumo di suolo è progressivamente in crescita raggiungendo nel 2016 valori superiori al 7,6% di superfici produttive irreversibilmente perdute, a fronte del 2,7% del 1956

di C. S.
Bio e Natura12/01/2018

Gestione dei residui di potatura: trinciatura o recupero energetico?

Gestione dei residui di potatura: trinciatura o recupero energetico?

Il materiale risultante dalla potatura può essere considerato come uno scarto o un sottoprodotto, a seconda che si decida o meno di riutilizzarlo. A fronte di 164 kWh per ettaro consumati dalla trinciatura, la raccolta richiede 389 kWh/ha, oltre il doppio, ma produce ben 2.694 kWh/ha, restituendo un bilancio complessivo positivo di 2.305 kWh/ha

di Carla Nati, Gianni Picchi

Bio e Natura15/12/2017

Una nuova politica nazionale per i boschi italiani

Una nuova politica nazionale per i boschi italiani

Il 1° dicembre il Consiglio dei ministri ha approvato la nuova normativa, un testo unico per i boschi italiani. Con le misure previste si mira ad avviare una gestione sostenibile del bosco, a garantire nuove opportunità di lavoro e reddito per le comunità delle aree interne ad avere più capacità d'intervento per evitare gli incendi

di Marcello Ortenzi
Bio e Natura15/12/2017

Rhagoletis cerasi, tutti i danni della mosca del ciliegio

Rhagoletis cerasi, tutti i danni della mosca del ciliegio

Il fitofago colpisce la drupa, il danno è provocato dall'azione trofica delle larve,queste completano il loro sviluppo all’interno dei frutti, nutrendosi della polpa fino al nocciolo. Le ciliegie attaccate hanno la polpa che perde di consistenza con tessuti in disfacimento

di Giulio Brescia
Bio e Natura23/11/2017

Decisiva per le proprietà del pane è il tipo di macinazione del grano

Genotipo di frumento, tecnica di macinazione, agente lievitante e tipo di cottura influenzano aspetti diversi delle caratteristiche del pane. Secondo uno studio del Crea il genotipo grano antico o grano moderno risulta apprezzabile solo nel determinare l'aspetto e la consistenza della crosta e della mollica

di C. S.