Anno 15 | 11 Dicembre 2017 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Quaranta grammi di formaggio al giorno per salvare le arterie

Non tutti i grassi saturi sono cattivi. In realtà mangiare formaggio con moderazione ogni giorno potrebbe avere anche degli effetti molto positivi, riducendo il rischio di infarto e ictus in maniera significativa

Mangiare formaggio tutti i giorni potrebbe aiutare a previene infarto e ictus.

La notizia, sche scaturisce da uno studio di Li-Qiang Qin della Università di Soochow in Cina, conferma dunque una rivalutazione nutraceutica e salutistica dei prodotti lattiero caseari.

Il formaggio è infatti stato a lungo additato come pericoloso per la salute del cuore per il suo contenuto in grassi saturi. 

Negli ultimi tempi la ricerca scientifica sembra aver invertito la tendenza, riabilitando il formaggio.

Li-Qiang Qin ha eseguito una revisione di 15 ricerche pubblicate per un totale di 200 mila persone coinvolte, tutte sane all'inizio dello studio e la cui salute è stata monitorata mediamente per dieci anni.

E' emerso che chi mangia abitualmente formaggio ha un rischio del 18% inferiore di sviluppare una patologia cardiovascolare, un rischio di infarto del 14% inferiore ed ha un rischio di ictus del 10% più basso rispetto a chi non è solito consumare formaggio.

Ma quanto formaggio è utile mangiare? Non più di 40 grammi al giorno.

di T N
pubblicato il 07 dicembre 2017 in Tracce > Salute

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Olio extra vergine di oliva italiano: la rabbia e l'orgoglio

Il terribile prezzo della globalizzazione: la perdita della ruralità

Dalla competenza nasce la garanzia per i consumatori, l'esempio del Mastro Oleario

Un bagno d'umiltà per gli assaggiatori d'olio d'oliva

Il sommelier, l'evoluzione culturale di una professione