Mondo 25/03/2020

La Fundación Patrimonio Comunal Olivarero sviluppa un “registro Sian” per gli oli di oliva

La Fundación Patrimonio Comunal Olivarero sviluppa un “registro Sian” per gli oli di oliva

Sviluppata una piattaforma, Trazado, che consiste in un sistema informativo in tempo reale che registra l'olio d'oliva in entrata e in uscita e i relativi prodotti tra i diversi operatori del mondo olivicolo-oleario


La Fundación Patrimonio Comunal Olivarero, ovvero la struttura pubblica intercomunale che si occupa della gestione e dello stock di olio di oliva di migliaia di olivicoltori, ha considerato la necessità di contribuire a migliorare la tracciabilità dell'olio d'oliva al fine di promuovere una maggiore trasparenza delle buone pratiche in tutta la catena del valore, nonché maggiori garanzie per l'intero settore e per il consumatore.

Oggi sono state avviate numerose iniziative per garantire la tracciabilità nel settore olivicolo. Dalla produzione di progetti come Olivetrack, dell'Università di Cordoba (UCO), che traccia l'oliva praticamente da ogni albero fino all'industria; oppure i molteplici codici bidi che possiamo scannerizzare sulle bottiglie del prodotto finale e che ci forniscono informazioni sulla sua origine ed elaborazione.

La Fundación Patrimonio Comunal Olivarero ha valutato la necessità, utilizzando nuove tecnologie, di mantenere la tracciabilità del prodotto tra i vari operatori del sistema: frantoi, raffinerie, imbottigliatori, produttori di sansa o i magazzini della Fondazione.

La Fundación del Olivar e la società Hispatec hanno proposto lo sviluppo di una piattaforma denominata Trazado, che consiste in un sistema informativo in tempo reale che registra l'olio d'oliva in entrata e in uscita e i relativi prodotti tra le diverse strutture della catena del valore.

Le informazioni di ogni movimento riportano i dati abituali di una bolla di consegna che accompagna il trasporto, nonché un'impronta digitale del prodotto, che ci permette di identificarlo.

Tutte queste informazioni in tempo reale nel momento in cui il serbatoio lascia la sua origine saranno collocate nella "nuvola" digitale debitamente protetta mediante la tecnologia blockchain, garantendo la sua inviolabilità durante tutto il processo, nonché la riservatezza delle informazioni.

Allo stesso tempo, il serbatoio dotato di un dispositivo GPS segnalerà automaticamente alla piattaforma il suo percorso verso la destinazione finale, a quel punto il destinatario della merce potrà verificare online le informazioni registrate sulla piattaforma e confrontarle con il prodotto ricevuto.

Trazado diventa uno strumento di garanzia per gli stessi industriali nelle loro transazioni commerciali, così come per i servizi di controllo qualità delle Comunità Autonome.

di T N