Economia14/04/2016

Per valorizzare il vino italiano occorre rimodellare gli scaffali dei supermercati

Non solo vini biologici, con 2,5 milioni di bottiglie vendite. Gli italiani amano i bianchi, i frizzanti e gli spumanti. Calano le vendite di vino in brick e in bottiglione. A crescere sono le bottiglie a denominazione d'origine.

di C. S.
Economia08/04/2016

Gli italiani preferiscono gli oli extra vergini di oliva biologici a quelli Dop e Igp

Gli italiani preferiscono gli oli extra vergini di oliva biologici a quelli Dop e Igp

A Sorrento, in occasione del Sirena d'Oro, un forte campanello d'allarme per Dop e Igp: diminuzione delle vendite in volume e in valore. L'olio di oliva biologico, al contrario, aumenta del 25% in volume e del 50% in valore

di C. S.
Economia07/04/2016

Il vino italiano deve continuare a scommettere sugli Stati Uniti

Dopo anni di difficoltà riprendono a correre i ricavi per il settore vitivinicolo nazionale, grazie all'export ma anche al ritorno di una certa vivacità nel mercato interno. Attenzione e preoccupazione per il ridimensionamento del marcato asiatico

di C. S.

Economia06/04/2016

Le imprese vitivinicole italiane non vanno in default

Con la ripresa del mercato interno e la crescita dell’export, si riduce il livello di rischiosità delle imprese vinicole secondo i dati del monitoraggio congiunto CRIF Ratings e Wine Monitor

di C. S.
Economia24/03/2016

Le bollicine italiane continuano a far brindare il mondo

L' esportazione si concentra in tre paesi: il 34% nel Regno Unito, il 19% negli Stati Uniti, il 18% in Germania. Negli ultimi cinque anni, secondo l'Ovse, l'Asti ha perso il 21% del mercato, mentre il Prosecco Doc è cresciuto mediamente del 21% annuo

di C. S.
Economia16/03/2016

Per vendere vino in Gran Bretagna bisogna essere sul web

Comodità ed extra sconti rispetto agli altri canali commerciali. Sono queste le motivazioni principali della diffusione dell'e-commerce vitivinicolo soprattutto tra giovani e benestanti

di C. S.

Economia16/03/2016

Produzione di olio d'oliva oltre le 400 mila tonnellate secondo Ismea

Secondo l'Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare dovrebbe confermarsi per questa campagna olearia un raccolto doppio rispetto all'anno precedente. L'abbondante raccolto scongiura il caro prezzi

di T N
Economia15/03/2016

Il mondo del vino italiano è sempre più social

Un numero crescente di aziende di avvicina al mondo di internet professionalmente, preferendo strategie ad hoc di lungo periodo sviluppate su canali social diversi in base a paesi e pubblici di riferimento

di C. S.
Economia09/03/2016

Migliora la reddività dell'agroalimentare ma il saldo è ancora negativo

Il valore aggiunto dell'agricoltura nel 2015 si è chiuso con una crescita complessiva del 3,8%, grazie soprattutto al contributo del quarto trimestre che ha fatto registrare un incremento dell'8,4% su base tendenziale

di C. S.

Economia09/03/2016

Il vino italiano torna a crescere sugli scaffali della Grande Distribuzione

Le vendite di bottiglie nei supermercati ha ripreso, seppure cautamente, a marciare, con un +2,8% nel 2015 su anno precedente. Il vino più venduto in assoluto rimane il Lambrusco con 12 milioni e 771 mila litri venduti, sempre tallonato dal Chianti, che vince però la classifica a valore

di C. S.
Economia26/02/2016

Tornano a crescere i consumi di spumanti e bollicine nel 2015

Il mercato interno premia gli spumanti e le bollicine italiani. Il consumatore cerca fiducia, bene Prosecco e Franciacorta sul mercato interno. Prezzi sostenuti per il Prosecco

di C. S.
Economia23/02/2016

Nel 2015 export sopra i 5 milardi di euro per il vino italiano

Sono soprattutto gli spumanti ad aver trascinato verso l'alto le vendite internazionali, con 2,5 milioni di ettolitri venduti. In aumento anche le importazioni con la Spagna che si conferma il nostro più importante fornitore

di C. S.

Economia18/02/2016

Il crollo dei redditi dei professionisti, diminuito di un quarto in un decennio

Nell'area delle professioni tecniche, dove sono ricompresi i dottori agronomi e forestali, il calo è del 22% dal 2005 al 2014. Maggiori oneri ed adempimenti da un lato e abolizione dei tariffari di riferimento dall’altro hanno determinato la forte contrazione di reddito disponibile riscontrata

di Roberto Accossu
Economia17/02/2016

Dopo il vino sono formaggi e salumi a trainare l'export del vero Made in Italy

Vino, formaggi e salumi a denominazione d'origine dominano la scena, sfiorando i 10 miliardi di euro di export. Crescono aceti balsamici e ortofrutticoli. Pesante calo, invece per l'export degli oli d'oliva certificati

di C. S.
Economia16/02/2016

L'agricoltura italiana è resiliente: bene agriturismo e biologico

Segnali di debolezza, nel 2014, sul fronte dei prodotti tipici, con una crescita dell’export (+2,4%) leggermente inferiore rispetto al 2013, e ridimensionamento del peso del Made in Italy sulle esportazioni, comunque pari al 74% del totale

di C. S.

Economia12/02/2016

Le private label destinate a dominare il mondo dell'olio d'oliva

Le private label destinate a dominare il mondo dell'olio d'oliva

In molte nazioni, ormai, il peso dei marchi industriali oleari è minoritario. La GDO domina la scena, anche attraverso politiche di prezzo e commerciali che variano da paese a paese. L’olio d’oliva sembra essere diventato un prodotto “premium” per gli heavy user europei

di T N
Economia08/02/2016

L’export dei vini toscani cresce del 22%

La Toscana ora tenta il sorpasso sul Piemonte sul fronte dell'export vitivinicolo generale. Primato consolidato invece per i rossi, con oltre 400 milioni di euro di vini a Denominazione d’Origine Protetta venduti nel mondo nel primi nove mesi del 2015

di C. S.