L'arca olearia 08/07/2024

Il fabbisogno idrico dell'olivo dalla fase di indurimento del nocciolo dell'oliva

Il fabbisogno idrico dell'olivo dalla fase di indurimento del nocciolo dell'oliva

Le differenze nella resistenza allo stress idrico tra foglie e frutti dell'olivo a partire dall'indurimento del nocciolo: il frutto diventa un grande assimilatore e compete con la crescita vegetativa


Il programma di deficit idrico nell'olivo è tradizionalmente basato sul prelievo di acqua intorno all'inizio dell'indurimento dei noccioli dell'oliva.

Durante questo periodo di tempo, lo sviluppo del frutto altera tutte le relazioni con l'acqua dell'albero in condizioni di elevato carico di frutta. L'olivo è un albero da frutto molto resistente alla siccità, in cui lo stress idrico produce l'aggiustamento osmotico delle foglie, forte controllo stomatico e un alto livello di disidratazione.

L'espansione del frutto, che comincia proprio con l'indurimento del nocciolo, richiede, tra gli altri fattori, un adeguato flusso di acqua all'organo e un turgore sufficiente per guidare l'allargamento delle cellule.

Durante questa fase fenologica, il frutto diventa un grande assimilatore e compete con la crescita vegetativa, producendo un cambiamento significativo nel rapporto d’acqua dell’albero.

Le relazioni sull'acqua di foglie e frutti sono state confrontate tra olivi completamente irrigati e olivi stressati (con un periodo di siccità da 1 settimana dopo l'inizio dell'indurimento dei noccioli fino a 1 settimana prima del raccolto).

Le condizioni di stress idrico sono state considerate a basso livello, secondo i dati potenziali dell'acqua.

Le relazioni con le foglie sono state rapidamente colpite con una riduzione del potenziale idrico del gambo di mezzogiorno e la pressione del turgore a 14 giorni dall’inizio della siccità (DABD). L'aggiustamento osmotico fogliare è stato misurato solo alla fine del ciclo di siccità (63 - DABD).

D'altra parte, le relazioni con l'acqua dell'oliva sono state influenzate lentamente e solo il potenziale osmotico è stato ridotto a 14 giorni dall'inizio dello stress idrico.

Tali variazioni hanno prodotto un cambiamento nella fonte del flusso d'acqua da xilema a floema in base alle variazioni del potenziale acqua foglia-oliva.

di R. T.