L'arca olearia 20/03/2020

Il biocontrollo della tignola dell'olivo è economicamente conveniente

Il biocontrollo della tignola dell'olivo è economicamente conveniente

La creazione di habitat naturali vicino all'oliveto può essere un affare. Una specie predatrice della comunità di insetti utili, Anthocoris nemoralis, la cui abbondanza è stata influenzata dall'habitat naturale, è stata  associata ad un elevato biocontrollo


L'habitat naturale su scala paesaggistica può promuovere il controllo biologico dei parassiti delle colture, ma gli agricoltori spesso considerano l'habitat naturale come un costo o un'opportunità economica perduta.

La valutazione dei benefici della promozione degli habitat naturali in termini economici dovrebbe rendere più facile il confronto tra le diverse alternative di gestione. Tuttavia, è importante comprendere i meccanismi alla base della connessione tra habitat naturale e controllo dei parassiti naturali.

Il Spanish Council of Research ha misurato le correlazioni tra habitat naturale e la copertura del suolo con l'abbondanza di molteplici gruppi nemici naturali e il controllo biologico del parassita dell'olivo Prays oleae per descrivere i modelli spaziali nel biocontrollo e il valore economico associato.

L'habitat naturale ha aumentato il biocontrollo e le rese delle colture di una media di 186,36 €/ha.

Questo potrebbe essere attribuibile all'intera comunità di nemici naturali predatori presenti nell'olivo indipendentemente dall'habitat naturale. Una specie predatrice di questa comunità, Anthocoris nemoralis, la cui abbondanza è stata influenzata dall'habitat naturale, è stata fortemente associata ad un elevato biocontrollo. I ricercatori ipotizzano che questa specie predatrice possa essere il collegamento tra l'habitat naturale e il controllo biologico.

I risultati suggeriscono che gli olivicoltori potrebbero trarre vantaggio dalla conservazione dell'habitat naturale. Inoltre, le prove suggeriscono che ridurre al minimo l'uso di resti di potatura triturati può portare ad un aumento del biocontrollo, rafforzando l'abbondanza di A. nemoralis.

Più in generale, lo studio indica che la diversificazione dei frutteti di olivo e dei paesaggi circostanti può migliorare la resa delle olive.

Bibliografia

Paredes, D., Karp, D.S., Chaplin-Kramer, R. et al. Natural habitat increases natural pest control in olive groves: economic implications. J Pest Sci 92, 1111–1121 (2019)

di R. T.