L'arca olearia01/06/2018

La mosca delle olive sempre più resistente ai piretroidi

La mosca delle olive sempre più resistente ai piretroidi

L'utilizzo di fitofarmaci in maniera continuativa può stimolare l'induzione di fenomeni di resistenza e tolleranza. Una ricerca greca ha evidenziato che le popolazioni di Bactrocera oleae negli oliveti erano fino a 22 volte più resistenti dei ceppi sensibili

di R. T.
L'arca olearia31/05/2018

Diagnosi precoce contro Xylella fastidiosa

Università del Salento e Cnr Nanotec di Lecce hanno ideato un prototipo basato su microsensori per la rilevazione del batterio che vive e si riproduce all'interno dei vasi xilematici degli olivi

di C. S.
L'arca olearia25/05/2018

I limiti degli oliveti superintensivi con Arbequina svelati dalla ricerca

I limiti degli oliveti superintensivi con Arbequina svelati dalla ricerca

Due studi indipendenti, uno spagnolo e uno portoghese, evidenziano le criticità di una diffusione del modello superintensivo basato sull'Arbequina, cultivar che sarebbe autoincompatibile e che, in impianti ad alta densità, evidenzia problemi anche sulla qualità dell'olio per acidità e composizione in acidi grassi

di R. T.

L'arca olearia25/05/2018

La qualità degli oli extra vergini di oliva fotografati da Aristoil

La qualità degli oli extra vergini di oliva fotografati da Aristoil

Territorialità, varietà e qualità salutistica sono un trittico per l'olio extra vergine di oliva di eccellenza. Così si spiegano alcuni interessanti dati, provvisori e preliminari, di un progetto di ricerca, formazione e informazione che vuole migliorare la produzione olearia del Mediterraneo

di T N
L'arca olearia25/05/2018

L'olio extra vergine di oliva di eccellenza è un toccasana per l'intestino

L'olio extra vergine di oliva di eccellenza è un toccasana per l'intestino

I polifenoli dell'olio extra vergine di oliva possiedono proprietà antiossidanti e antinfiammatorie e si concentrano nel lume intestinale, dove possono aiutare a prevenire le malattie del secondo cervello del corpo umano

di T N
L'arca olearia18/05/2018

Un goccio di olio extra vergine d'oliva per prevenire il rischio di trombo ematico

Un goccio di olio extra vergine d'oliva per prevenire il rischio di trombo ematico

L'olio extra vergine d'oliva è un elisir di salute non solo per la presenza di fenoli, antiossidanti e regolatori di agenti trombotici. Lo stress ossidativo post prandiale per il nostro corpo, inoltre, aumenta con i grassi saturi ma diminuisce con quelli monoinsaturi, come l'acido oleico. Altri componenti attivi sono la quercetina e gli isocromani


L'arca olearia18/05/2018

L'erosione del suolo è una minaccia per l'olivicoltura

L'erosione del suolo è una minaccia per l'olivicoltura

La perdita di suolo agricolo fertile, dovuta all'erosione, porta a bassi indici di infiltrazione superficiale e alti indici di deflusso negli strati profondi. L'acqua, bene primario per un'olivicoltura da reddito, scorre sul terreno e quel poco che infiltra viene rapidamente persa in profondità. L'inerbimento è l'unica soluzione

di R. T.
L'arca olearia18/05/2018

Dai trattamenti estetici il rimedio contro i colpi di calore per l'olivo

Dai trattamenti estetici il rimedio contro i colpi di calore per l'olivo

Gli stress climatici sono il peggiore nemico dell'olivicoltura moderna. L'utilizzo di caolino e acido salicilico possono mitigare gli effetti di colpi di calore, aumentando la produttività e influenzando anche la qualità dell'olio, in ragione dell'annata

di R. T.
L'arca olearia18/05/2018

Su Xylella è battaglia tra Commissione europea, Regione e Comuni

Su Xylella è battaglia tra Commissione europea, Regione e Comuni

Bruxelles deferisce l'Italia alla Corte Ue per non aver effettuato gli abbattimenti degli olivi infetti, mentre molti sindaci pugliesi emettono ordinanze in contrasto con il decreto Martina e la Regione Puglia scende in campo

di T N

L'arca olearia16/05/2018

Dal Registro Sian all'etichetta parlante, un progetto per l'olio extra vergine di oliva italiano

Dal Registro Sian all'etichetta parlante, un progetto per l'olio extra vergine di oliva italiano

Con la dematerializzazione del fascicolo aziendale e del registro di carico e scarico dell'olio è pensabile andare oltre i controlli. Il Ministero delle politiche agricole pensa a un'applicazione, unita a tag Nfc sulle bottiglie

di T N
L'arca olearia11/05/2018

Il patè d'olive, da sottoprodotto a un nuovo ingrediente alimentare per il consumo umano

Il patè d'olive, da sottoprodotto a un nuovo ingrediente alimentare per il consumo umano

Il paté essiccato ha un contenuto di grassi e proteine di circa 10%, e 50% di fibra alimentare e ha mostrato una buona stabilità anche nei confronti di possibili fenomeni fermentativi. Inoltre un grammo ha un contenuto fenolico uguale a quello di 200 grammi di olio extra vergine d'oliva

di Lorenzo Cecchi
L'arca olearia11/05/2018

Azoto, fosforo, potassio, la nutrizione fa la differenza sulla fioritura dell'olivo

Azoto, fosforo, potassio, la nutrizione fa la differenza sulla fioritura dell'olivo

Un eccesso d'azoto è dannoso mentre quello di fosforo dà comunque sempre risultati positivi. L'effetto della nutrizione è amplificato in una stagione caratterizzata da condizioni favorevoli di induzione fiorale

di R. T.

L'arca olearia10/05/2018

Il decalogo per l'olivicoltura contro i cambiamenti climatici

La Spagna, nell'ambito del programma InfoAdaptaAgri, ha sviluppato alcune linee guida per gli olivicoltori per assicurare produttività alla coltura anche in presenza di variabili climatiche sempre più imprevedibili

di R. T.
L'arca olearia04/05/2018

Il mito del risparmio in olivicoltura, quando tagliare significa perdere denaro

Il mito del risparmio in olivicoltura, quando tagliare significa perdere denaro

I conti in olivicoltura, sempre più spesso, non tornano e allora si taglia su tutto, anche l'indispensabile. Razionalizzare le spese è doveroso, ridurre acriticamente i costi può portare a perdite di guadagno persino superiori. Dalla concimazione alla difesa, fino alla promozione, ecco perchè tagliare si trasforma in un danno

di R. T.
L'arca olearia04/05/2018

L'olivicoltura eroica, un malato terminale che non vuole morire

L'olivicoltura eroica, un malato terminale che non vuole morire

In alta collina o in montagna produrre olio extra vergine d'oliva è un'impresa che va oltre l'economia, oltre il paesaggio, oltre la preservazione del territorio dal dissesto idrogeologico. E' storia d'Italia, presente e passata. Ma può vivere nel futuro? Forse sì, ma oggi manca qualcosa

di Alberto Grimelli

L'arca olearia27/04/2018

Ripresa vegetativa lenta per l'olivo, gli errori da evitare

Ripresa vegetativa lenta per l'olivo, gli errori da evitare

In molte regioni, specie quelle colpite dal gelo, si segnala una ripresa vegetativa molto ritardata e più lenta della norma. Colpa dei danni ai tessuti verdi, spesso non manifesti, causati dal freddo ma anche dallo stress idrico provocato da Burian. Avere troppa fretta può significare compromettere l'equilibrio vegeto-produttivo dell'olivo, con conseguenze negative anche per l'anno che verrà

di R. T.
L'arca olearia26/04/2018

Ecco perchè l'olivo è sensibile al glifosato

La sensibilità di una pianta a sostanze tossiche, come sono gli erbicidi, è correlabile alle vie metaboliche attivabili per disinnescarne la tossicità. Tra queste vi è il gruppo enzimatico della glutatione S-trasferasi

di R. T.
L'arca olearia26/04/2018

Analisi organolettica dell'olio extra vergine d'oliva: un anno di validità

Analisi organolettica dell'olio extra vergine d'oliva: un anno di validità

Una proposta delle cooperative spagnole vorrebbe introdurre, per dare certezza giuridica al panel test, la validità di un anno dell'esame organolettico effettuato da un comitato di analisi ufficiale

di R. T.