L'arca olearia28/05/2021

La rivoluzione dolce di Aifo: dopo 25 anni Piero Gonnelli lascia la presidenza

La rivoluzione dolce di Aifo: dopo 25 anni Piero Gonnelli lascia la presidenza

Alla guida della più rappresentativa associazione di frantoiani oleari verrà probabilmente chiamato il pugliese Elia Pellegrino, vicepresidente uscente. Un'intervista doppia, in esclusiva per Teatro Naturale, per ricordare e proiettare il mondo delle imprese olearie nel futuro

di Alberto Grimelli
L'arca olearia28/05/2021

Il caolino da solo non basta più contro la mosca delle olive: occorre integrarlo con composti bioattivi

Il caolino da solo non basta più contro la mosca delle olive: occorre integrarlo con composti bioattivi

Le strategie repellenti, unitamente a quelle attact and kill, rappresentano metodi di lotta alla mosca sempre più utilizzati dagli olivicoltori. L'effetto repellente delle argille può moltiplicarsi grazie ad alcuni preparati, così riducendo l'ovideposizione di Bactrocera oleae

di R. T.
L'arca olearia28/05/2021

L'influenza della varietà sui componenti volatili dell'olio d'oliva formati nel percorso della lipossigenasi

L'influenza della varietà sui componenti volatili dell'olio d'oliva formati nel percorso della lipossigenasi

I componenti volatili sono stati analizzati in oli extravergini di oliva prodotti in due stagioni colturali. I composti a cinque e sei atomi di carbonio hanno permesso di discriminare le cultivar studiate in due cluster

di R. T.

L'arca olearia28/05/2021

Concorsi e guide: è tempo di premiare tutti i produttori d'olio d'oliva

Concorsi e guide: è tempo di premiare tutti i produttori d'olio d'oliva

In questo periodo un distintivo non si nega a nessuno. In tempi di pandemia sembra che elargire lusinghe sia la cura ai nostri mali. Se avete il coraggio di dire ci sia un “migliore al mondo” fatevi avanti

di Piero Palanti
L'arca olearia26/05/2021

L'oliveto è un importante focolaio di infestazione di tignola della vite

L'oliveto è un importante focolaio di infestazione di tignola della vite

Lobesia botrana, ovvero la tignola della vite, si ritrova anche sulle infiorescenze dell'olivo, anche se con popolazioni inferiori da 3 a 24 volte rispetto a Prays oleae, ovvero la tignola dell'olivo. Sono parassiti dannosi per gli olivi?

di R. T.
L'arca olearia26/05/2021

Nelle miscele legali tra olio d'oliva e altri grassi vegetali occorre identificare le proporzioni tra i vari oli

Nelle miscele legali tra olio d'oliva e altri grassi vegetali occorre identificare le proporzioni tra i vari oli

La regressione PLS applicata agli acidi grassi, ai triacilgliceroli, alle cere, allo squalene e al contenuto totale di steroli esterificati, ha permesso di ottenere un errore di previsione inferiore al 5%

di R. T.

L'arca olearia26/05/2021

I risultati del panel test sull'olio d'oliva: come leggere la scheda

I risultati del panel test sull'olio d'oliva: come leggere la scheda

L’analisi sensoriale dell’olio non è una descrizione poetica campata per aria. Ogni analisi sensoriale che si rispetti è regolamentata da un metodo, che è quello del Consiglio Oleicolo Internazionale

di Maria Paola Gabusi
L'arca olearia26/05/2021

Oli essenziali nel futuro della difesa fitoiatrica contro la mosca delle olive

Oli essenziali nel futuro della difesa fitoiatrica contro la mosca delle olive

Gli oli essenziali sono stati testati sugli adulti di Bactrocera oleae. Timolo, p-cymene e e-anetolo sono i principali componenti degli oli essenziali più efficaci

di R. T.
L'arca olearia25/05/2021

Previsto il record per la produzione d'olio d'oliva nel 2021/22

Previsto il record per la produzione d'olio d'oliva nel 2021/22

Grazie agli aumenti produttivi nell'Unione europea e in Tunisia, la produzione mondiale d'olio d'oliva dovrebbe toccare i 3,3 milioni di tonnellate la prossima campagna olearia secondo gli Stati Uniti. I prezzi dovrebbero mantenersi sostenuti

di T N

L'arca olearia21/05/2021

L’Italia olivicola-olearia che vogliamo realizzare di qui a dieci anni

L’Italia olivicola-olearia che vogliamo realizzare di qui a dieci anni

Occorre guardare al distretto Italia come ad una grande azienda, che ha tanti, troppi nodi irrisolti. Bisogna sostenere l’olivicoltura 4.0 è determinante: stazioni agro-meteo, droni, sensori che gestiscono gli accrescimenti, gestendo freddo, siccità, fitopatie per garantire la migliore costanza produttiva. Si deve poi passare dal concetto di vendita dell’olio a quello di vendita della cultura dell’olio

di Andrea Sisti
L'arca olearia21/05/2021

Le linee guida del cambiamento della professione di frantoiano: chi sta fermo, muore

Le linee guida del cambiamento della professione di frantoiano: chi sta fermo, muore

Il mondo dell'olio di oliva, inserito in quello del cibo, affronterà una sfida complessa nel prossimo futuro, dettata dai governi e dai consumatori. Dal PNRR ai protocolli della GDO: il Covid ha accelerato tutti i processi

di Alberto Grimelli
L'arca olearia21/05/2021

Migliorare la reputazione del mondo dell'olio d'oliva italiano

Migliorare la reputazione del mondo dell'olio d'oliva italiano

A febbraio è nato a Verona il Consorzio Turismo dell'Olio Extra Vergine d'Oliva Dop, Igp e Bio. Non si tratta di percorre le strade già aperte dal vino ma di aprire vie nuove, partendo da sostenibilità e biodiversità

di Mariagrazia Bertaroli

L'arca olearia21/05/2021

Scoprire gli oli deodorati soft in miscela con extra vergini d'oliva grazie a spettrometria e naso elettronico

Scoprire gli oli deodorati soft in miscela con extra vergini d'oliva grazie a spettrometria e naso elettronico

Si raffinano le tecniche analitiche per scoprire le frodi. L'inclusione di extra vergine vecchio nella formazione della miscela ha influenzato notevolmente la classificazione

di R. T.
L'arca olearia20/05/2021

Raddoppiare la percentuale di allegagione dell'olivo con due soli trattamenti in aree aride

Raddoppiare la percentuale di allegagione dell'olivo con due soli trattamenti in aree aride

L'applicazione fogliare di boro e zinco può aiutare ad aumentare il livello fogliare di zinco e boro negli ulivi, che a sua volta gioca il suo ruolo nell'impollinazione, nella fertilizzazione e nell'aumento dell'allegagione

di R. T.
L'arca olearia20/05/2021

Le criticità tecniche e tecnologiche degli scambiatori di calore in frantoio

Le criticità tecniche e tecnologiche degli scambiatori di calore in frantoio

Lo scambiatore di calore consiste in un modulo tubo-in-tubo, in cui il tubo interno è alimentato con la pasta di olive, mentre la camicia è riempita di acqua calda o fredda, per riscaldare o raffreddare la pasta prima della gramolazione. Occorre saper segliere tra le varie tipologie offerte dal mercato

di R. T.

L'arca olearia19/05/2021

I segreti della varietà Leccino nella tolleranza a Xylella fastidiosa

I segreti della varietà Leccino nella tolleranza a Xylella fastidiosa

L'approccio metabolomico basato su 1H-NMR è stato applicato con l'obiettivo di caratterizzare il metabolismo complessivo del Leccino tollerante rispetto alle cultivar suscettibili Ogliarola salentina e Cellina di Nardò

di R. T.
L'arca olearia19/05/2021

L'anticipo della fioritura dell'olivo fino a 17 giorni nei prossimi anni

L'anticipo della fioritura dell'olivo fino a 17 giorni nei prossimi anni

Aumenta l'impatto negativo degli eventi di temperatura media ed estrema sulla fioritura. I processi di differenziazione floreale influenzati da temperature più calde che favoriscono l'aborto dei pistilli

di R. T.
L'arca olearia18/05/2021

L'utilizzo di sansa umida come ammendante aumenta la produttività dell'oliveto

L'utilizzo di sansa umida come ammendante aumenta la produttività dell'oliveto

Nessuna differenza qualitativa per quanto riguarda le caratteristiche e il contenuto di olio delle olive, ad eccezione del tenore in fenoli totali, ma l'utilizzo a lungo termine di ammendanti porta a una produttività più elevata

di R. T.