L'arca olearia10/02/2021

Un piccolo stress idrico in primavera e inizio estate compromette la produttività degli oliveti superintensivi

Un piccolo stress idrico in primavera e inizio estate compromette la produttività degli oliveti superintensivi

Una mancanza d'acqua moderata dalla fioritura all'indurimento del nocciolo può provocare una riduzione della produttività in olio fino al 64%. Impossibile guidare la crescita vegetativa con lo stress idrico

di R. T.
L'arca olearia10/02/2021

Trattare con boro già in inverno per massimizzare la produzione di olive

Trattare con boro già in inverno per massimizzare la produzione di olive

Il trattamento con boro ha aumentato la percentuale di germinazione del polline, il numero totale di fiori e infiorescenze e anche l'allegagione

di R. T.
L'arca olearia05/02/2021

Gli inviolabili nove principi della potatura dell'olivo: oltre i miti e il passaparola c'è la scienza

Gli inviolabili nove principi della potatura dell'olivo: oltre i miti e il passaparola c'è la scienza

L’evoluzione delle condizioni di base dell’oliveto stanno portando quindi ad impostare le piante con forme più libere rispetto a quelle tradizionali. Oltre le leggende delle forbici più veloci del West, occorre ripartire dalle basi agronomiche, come una valutazione attenta e ragionata dell'altezza della pianta

di Angelo Bo

L'arca olearia05/02/2021

Olio extra vergine di oliva biologico, locale o a indicazione d'origine? Territorio che vai, scelta del consumatore italiano che trovi

Olio extra vergine di oliva biologico, locale o a indicazione d'origine? Territorio che vai, scelta del consumatore italiano che trovi

I sistemi di certificazione e la produzione locale giocano un ruolo importante nella percezione della qualità dell'olio d'oliva. È possibile individuare una gerarchia di preferenza tra biologico, locale e Igp per l'extra vergine

di R. T.
L'arca olearia05/02/2021

I diversi fenoli distinguono gli oli extra vergini di oliva italiani: si arrivano a scoprire i blend interregionali

I diversi fenoli distinguono gli oli extra vergini di oliva italiani: si arrivano a scoprire i blend interregionali

Oltre la quantità, esistono specificità territoriali sulla tipologia di fenoli secoiridoidi che caratterizzano gli oli delle diverse regioni. si sono ottenuti accenni alla presenza di una cultivar tipica di una regione diversa da quella di produzione.

di R. T.
L'arca olearia05/02/2021

Il fingerprinting 1H NMR e la chemiometria forniscono un utile strumento per il controllo di qualità dell'olio extra vergine d'oliva anche sugli scaffali dei supermercati

Il fingerprinting 1H NMR e la chemiometria forniscono un utile strumento per il controllo di qualità dell'olio extra vergine d'oliva anche sugli scaffali dei supermercati

Si registrano significativi cambiamenti nella composizione dell'olio dovuti alla degradazione idrolitica e ossidativa durante la conservazione. La degradazione si verifica nelle normali condizioni di mercato

di R. T.

L'arca olearia05/02/2021

Utilizzare alghe marine e aminoacidi per migliorare le caratteristiche delle olive e la resa in olio

Utilizzare alghe marine e aminoacidi per migliorare le caratteristiche delle olive e la resa in olio

La gestione della piena fioritura dell'olivo sta diventando sempre più fonte di preoccupazione per gli olivicoltori, stante la necessità di garantire condizioni ottimali anche in presenza di avversità meteo e di altra natura. L'utilizzo di prodotti naturali può aiutare

di R. T.
L'arca olearia03/02/2021

Il ritorno della piombatura negli oliveti italiani: danni e rimedi

Il ritorno della piombatura negli oliveti italiani: danni e rimedi

Fra le sostanze attive più efficaci, oltre il rame, sono state riportate alcune strobilurine, triazoli e dodina.Discreti risultati anche con un fertilizzante minerale a base di potassio

di Silverio Pachioli
L'arca olearia03/02/2021

Il lavaggio delle olive e lo stoccaggio influenzano in contenuto di etanolo nell'oliva e nell'olio

Il lavaggio delle olive e lo stoccaggio influenzano in contenuto di etanolo nell'oliva e nell'olio

La conservazione delle olive dovrebbe essere evitata o ridotta, per non portare alla formazione di etanolo. Già dopo 24 ore si producono difetti sensoriali, che portano a una classificazione come olio vergine

di R. T.

L'arca olearia03/02/2021

Identificati i composti volatili del rancido in rapporto al fruttato dell'olio d'oliva

Identificati i composti volatili del rancido in rapporto al fruttato dell'olio d'oliva

Per la prima volta non sono stati solo i composti volatili che più caratterizzano il difetto di rancido ma questi sono strati posti in correlazione con il fruttato dell'olio

di R. T.
L'arca olearia02/02/2021

Dalle acque reflue dei frantoi alle microalghe per una biomassa promettente

Dalle acque reflue dei frantoi alle microalghe per una biomassa promettente

Previsto il riutilizzo e la valorizzazione delle acque di scarto per estrarre composti di interesse, carotenoidi e amido, accumulati nella biomassa algale utilizzati per applicazioni in nutraceutica e biopolimeri

di C. S.
L'arca olearia29/01/2021

L'influenza dell'epoca e dell'intensità di potatura su crescita vegetativa e resa in olio delle olive

L'influenza dell'epoca e dell'intensità di potatura su crescita vegetativa e resa in olio delle olive

Un esperimento di due anni sulla varietà Frantoio ha messo in relazione diversi parametri a partire dall'epoca e intensità di potatura fino ad arrivare all'area fogliare, lunghezza dei germogli, dimensione delle olive e loro contenuto in olio

di R. T.

L'arca olearia29/01/2021

Le apparenti contraddizioni del consumatore sull'olio extra vergine d'oliva: quello che dice e le scelte che fa

Le apparenti contraddizioni del consumatore sull'olio extra vergine d'oliva: quello che dice e le scelte che fa

Non sempre le indagini di mercato, i questionari e le preferenze dichiarate coincidono poi con l'acquisto davanti allo scaffale. Oltre i marchi, più un prodotto è distintivo e inimitabile, più è probabile che l'azienda ottenga clienti fedeli

di R. T.
L'arca olearia28/01/2021

L'influenza di densità di impianto e cultivar sulla qualità dell'olio extra vergine d'oliva

L'influenza di densità di impianto e cultivar sulla qualità dell'olio extra vergine d'oliva

La cultivar, la densità di impianto e l'architettura della chioma possono essere determinanti nella resa e della composizione dell'olio d'oliva nei sistemi di impianto a siepe. Un confronto tra Cerasuola e Koroneiki

di R. T.
L'arca olearia28/01/2021

L'efficacia dei fitoregolatori nel modulare il vigore dell'olivo e massimizzare la produzione

L'efficacia dei fitoregolatori nel modulare il vigore dell'olivo e massimizzare la produzione

Valutata l'efficacia di paclobutrazolo, clormequat e proesadione sulla modulazione della crescita vegetativa e dell'allegagione

di R. T.

L'arca olearia28/01/2021

Un naso elettronico per assegnare all'olio d'oliva l'intensità di fruttato

Un naso elettronico per assegnare all'olio d'oliva l'intensità di fruttato

Progettato e costruito un naso elettronico che permette la valutazione di alcuni composti volatili, discriminando gli oli con diverse intensità di maturazione e di verde

di R. T.
L'arca olearia28/01/2021

Olio d'oliva meglio di quello di girasole per la frittura e l'extra vergine batte tutti

Olio d'oliva meglio di quello di girasole per la frittura e l'extra vergine batte tutti

L'olio di oliva è chiaramente resistente alle condizioni di frittura, mentre l'olio di semi è altamente suscettibile all'ossidazione a 170 gradi centigradi, molto più rispetto a tutti gli oli di oliva

di T N
L'arca olearia27/01/2021

La correlazione tra densità di impianto e produzione olearia

La correlazione tra densità di impianto e produzione olearia

La produzione di olive e di olio per albero sono fortemente e linearmente correlate alla distanza tra i filari con differenze tra gli orientamenti che diminuivano notevolmente all'aumentare della distanza

di R. T.