L'arca olearia03/08/2018

Tecniche avanzate per testare la qualità dell'olio extra vergine di eccellenza

Il progetto Violin, al suo primo anno di attività, ha raccolto oltre duecento campioni di prodotto da sottoporre ad analisi avanzate, come il il fingerprinting aromatico che può essere utilizzato per il controllo dell’autenticità e della tipicità

di C. S.
L'arca olearia27/07/2018

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!

Il Ministero dello sviluppo economico vorrebbe vietare il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva, ma stranamente non per aceti e superalcolici, perchè “tipologia di tappi non sicura per l'uso da parte del consumatore”. Ma solo a casa, perchè al ristorante continuerebbe a essere obbligatorio. No, non è una fake news, ma sembra di essere a Scherzi a parte

di Alberto Grimelli
L'arca olearia27/07/2018

Olive raccolte manualmente e meccanicamente danno oli fisicamente diversi

Olive raccolte manualmente e meccanicamente danno oli fisicamente diversi

Analizzati viscosità, conduttività e resistività termica. I valori di viscosità e conduttività termica più bassi e i valori di resistività più elevati sono stati riscontrati per gli oli ottenuti da olive raccolte a mano

di R. T.

L'arca olearia20/07/2018

Metà dell'olio d'oliva mondiale sarà spagnolo, le prime previsioni sulla prossima campagna olearia

A sbilanciarsi è la Juan Vilar Strategic Consultants che vede una campagna olearia da 3,4 milioni di tonnellate con Spagna e Portogallo, oltre ad Algeria e Marocco, in grande spolvero. Prezzi stabili ma possibili tensioni in autunno

di T N
L'arca olearia20/07/2018

Nel futuro vedremo olio extra vergine d'oliva con polifenoli aggiunti?

Nel futuro vedremo olio extra vergine d'oliva con polifenoli aggiunti?

Oggi la normativa impedisce di aggiungere alcunchè all'olio, anche fossero i suoi stessi fenoli. La ricerca però si sta concentrando su questo filone, per scoprire se è possibile avere un prodotto ancor più stabile e resistente all'ossidazione

di T N
L'arca olearia20/07/2018

L’importanza di una manutenzione programmata del frantoio

E' già tempo di fare il tagliando al proprio impianto oleario in vista della prossima stagione. Per gli oleifici questi interventi creano una precisa storia di ogni singola macchina a garanzia del frantoiano, anche in termini di conformità rispetto ad eventuali cambiamenti normativi che impongono, specie per la sicurezza nei luoghi di lavoro, adeguamenti tecnici

di Francesco Cherubini

L'arca olearia13/07/2018

L'olio extra vergine d'oliva protegge da malattie autoimmuni e patologie infiammatorie croniche

L'olio extra vergine d'oliva protegge da malattie autoimmuni e patologie infiammatorie croniche

Le diete ricche di olio d'oliva non sono immunosoppressive quanto le diete a base di olio di pesce però l’azione antinfiammatoria e immunomodulatrice si evidenzia soprattutto nelle forme autoimmuni

L'arca olearia13/07/2018

La sensibilità della mosca delle olive a temperatura, fotoperiodo e oli essenziali

Sono diversi i fattori che possono influire sulla riproduzione di Bactrocera oleae e sulla sua preferenza all'ovideposizione. Dalla temperatura ideale fino ai segnali elettrofisiologici dovuti all'esposizione a diversi oli essenziali delle foglie d'olivo, scoprendo qualcosa in più su questo insetto

di R. T.
L'arca olearia13/07/2018

I nuovi fenoli dell'olio extra vergine d'oliva

I nuovi fenoli dell'olio extra vergine d'oliva

Non sono ancora tutti noti i componenti minori dell'extra vergine e ogni giorno se ne scoprono di nuovi. I due nuovi secoiridoidi isolati da un team greco sono composti comuni e presenti in tutti gli oli

di R. T.

L'arca olearia06/07/2018

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Rielaborando un semplice, sintetico ma efficiente bilancio olivicolo si possono trarre utili considerazioni sui costi di produzione e sui punti critici sui quali intervenire per diminuire i costi. Impensabile, anche in centro Italia, che un'olivo produca meno di 15 kg ma se si sbaglia il costo di produzione può facilmente salire, ponendo fuori mercato l'azienda

di Francesco Pittalis
L'arca olearia06/07/2018

I fenoli dell'olio d'oliva influenzano l'intensità e il tempo di rilascio degli aromi

I fenoli non sono solo amaro e piccante, in realtà hanno capacità aromatiche ancora largamente inesplorate, essendo in grado di intrappolare alcuni composti volatili attraverso un legame non covalente. I composti idrofobi hanno una persistenza più lunga in presenza di biofenoli

di R. T.
L'arca olearia06/07/2018

Capi panel e assaggiatori, aggiornarsi per crescere

Capi panel e assaggiatori, aggiornarsi per crescere

Più di cinquanta professionisti a discutere e confrontarsi sull’attualità dell’olivicoltura nazionale e locale al centro del seminario di aggiornamento per Capi Panel ed esperti assaggiatori assaggiatori presso il Centro Studi dell’Ente Parco Nazionale del Circeo

di Luigi Centauri

L'arca olearia29/06/2018

Campi elettrici pulsati e termocondizionamento delle paste: più qualità in frantoio

Campi elettrici pulsati e termocondizionamento delle paste: più qualità in frantoio

L'utilizzo di queste nuove tecnologie ha determinato un aumento complessivo della concentrazione fenolica, quindi un effetto positivo sulla qualità del prodotto e sulla sua stabilità nel tempo. Per quanto riguarda la composizione volatile registrati un aumento delle aldeidi nel caso del trattamento a freddo delle paste frante ed un aumento del contenuto in esteri per quanto riguarda le prove con campo elettrico pulsato

di T N
L'arca olearia29/06/2018

Se i caporalmaggiori fanno il prezzo dell'olio extra vergine d'oliva

Se i caporalmaggiori fanno il prezzo dell'olio extra vergine d'oliva

Idee e soluzioni dal basso, per ricreare un nuovo modello olivicolo che possa permettere anche alle giovani generazioni di coltivare l'olivo. La prima proposta giunge dalla Sardegna, con un marchio collettivo, la DopE

di Mario Tirotto
L'arca olearia27/06/2018

Allarme per due funghi patogeni che colpiscono gli olivi

In Veneto attacchi consistenti di phytophthora e phoma, dopo la gelata di febbraio. Nel Veneto potrebbe essere intaccato il 20% del patrimonio olivicolo, con le situazioni più drammatiche nel trevigiano dove colpiti sono il 70-80% degli olivi

di C. S.

L'arca olearia27/06/2018

Il telerilevamento aereo contro Xylella fastidiosa

Un significativo contributo allo studio della grave fitopatologia arriva da analisi iper-spettrali e acquisizioni da sensori termici consentono un’efficace identificazione preventiva del disseccamento rapido degli olivi

di C. S.
L'arca olearia22/06/2018

L'acido oleico dell'olio d'oliva, molto più di un semplice acido grasso

L'acido oleico dell'olio d'oliva, molto più di un semplice acido grasso

L’acido oleico dei trigliceridi dell’olio di oliva non è un supporto inerte ai componenti insaponificabili ma contribuisce ad una maggior fluidità delle membrane cellulari con importanti effetti nutraceutici

L'arca olearia22/06/2018

Dall'allegagione alla qualità dell'olio, il gran caldo mette in ginocchio l'olivicoltura

Dall'allegagione alla qualità dell'olio, il gran caldo mette in ginocchio l'olivicoltura

Se la temperatura salisse di quattro gradi nel bacino del Mediterraneo assisteremmo a un anticipo della fioritura, ad aumenti degli aborti del pistillo e a una minore allegagione. Anche la qualità dell'olio sarebbe pesantemente influenzata, con una diminuzione dell'acido oleico a favore di acido palmitico, linoleico e acidi linolenici

di R. T.