Legislazione12/04/2019

300 milioni di euro per rilanciare l'olivicoltura nel Salento

300 milioni di euro per rilanciare l'olivicoltura nel Salento

Un emendamento al decreto emergenze stanzia ingenti risorse per il 2020 e il 2021. Trovate risorse per i lavoratori agricoli per la perdita di giornate. 8 milioni per i frantoiani di ristoro post gelata

di T N
Bio e Natura12/04/2019

I boschi italiani danno lavoro a 400 mila persone

I boschi italiani danno lavoro a 400 mila persone

Le foreste italiane hanno un’estensione di 10,9 milioni di ettari, il 36,4% della superficie nazionale, ma solo il 9% è certificato. Nonostante i 10,9 milioni di ettari di boschi, il settore della produzione di legno è in ginocchio

di Marcello Ortenzi
L'arca olearia12/04/2019

Un drone per impollinare l'olivo, aumentando l'allegagione

Un drone per impollinare l'olivo, aumentando l'allegagione

Un progetto di ricerca prevede la messa in funzione, all’interno di alcune aziende olivicole, di un sistema per controllare, tramite droni, la fioritura e distribuzione del polline sui fiori, verificandone l’allegagione estiva e quella a raccolta

di C. S.

L'arca olearia09/04/2019

Non basta la tecnologia per fare un grande olio d'oliva, serve competenza

Non basta la tecnologia per fare un grande olio d'oliva, serve competenza

E' il mix di curiosità, passione e competenza, con la giusta tecnologia, iol mix perfetto per creare un grande olio extra vergine d'oliva. Nonostante i cambiamenti climatici la sfida per l'eccellenza può essere vinta

di C. S.
Mondo Enoico09/04/2019

Viticoltura sostenibile e biodiversità microbica per il futuro del vino italiano

Viticoltura sostenibile e biodiversità microbica per il futuro del vino italiano

Dalla gestione del suolo alla difesa contro malattie e parassiti, dai prodotti benefici per pianta e terreno fino ai microrganismi nel vigneto, la ricerca del Crea è sempre più protagonista al Vinitaly,

di C. S.
L'arca olearia05/04/2019

Il costante flusso di olio d'oliva dalla Tunisia all'Europa

Il costante flusso di olio d'oliva dalla Tunisia all'Europa

Già consumato, anche per il 2019, l'intero contingente di olio d'oliva a dazio zero dalla Tunisia, mentre le importazioni totali, da ottobre 2017 a ottobre 2018 sono state di ben 121 mila tonnellate, mentre la produzione italiana è crollata a 175 mila tonnellate

di T N

L'arca olearia05/04/2019

Gli elementi minerali dimenticati: l'importanza dei micronutrienti per l'olivo

Gli elementi minerali dimenticati: l'importanza dei micronutrienti per l'olivo

Troppo spesso si pensa solo ad azoto, fosforo e potassio, dimenticandosi di elementi come ferro, magnesio, boro e zinco la cui carenza può anche determinare la mancata fioritura dell'olivo. Si può intervenire con fertilizzazioni fogliari, riconoscendo i sintomi. E in agricoltura biologica?

di R. T.
L'arca olearia05/04/2019

Dalle sensazioni alle emozioni, un futuro del panel test per l'olio d'oliva sempre più umanizzato

Dalle sensazioni alle emozioni, un futuro del panel test per l'olio d'oliva sempre più umanizzato

Un progetto spagnolo, finanziato Ministero dell'Industria, Turismo e Commercio, interpreta in tempo reale le emozioni degli assaggiatori attraverso l'analisi del viso. Potrebbe andare a integrare e completare il panel test, dando sempre più importanza alla componente umana

di R. T.
L'arca olearia05/04/2019

Semplificazione contro ipercomplessità, il lavoro di olivicoltore oltre gli stereotipi

Semplificazione contro ipercomplessità, il lavoro di olivicoltore oltre gli stereotipi

Ogni singola operazione colturale va analizzata nell'abbinamento sistema d'impianto attrezzatura/utilizzabile

di Angelo Bo

Mondo Enoico05/04/2019

Unicredit e Mediobanca: il mondo del vino italiano è in ottima salute

Unicredit e Mediobanca: il mondo del vino italiano è in ottima salute

Alla vigilia di Vinitaly due importanti istituti di credito escono con report che indicano che il settore vitivinicolo italiano cresce, fattura e conquista mercati internazionali. Solo l'1,2% delle imprese vitivinicole hanno un'affidabilità creditizia fragile, il 70% è solidissimo

di T N
Legislazione03/04/2019

Il Tar Lazio boccia senza appello la Dop Taggiasca

Il Tar Lazio boccia senza appello la Dop Taggiasca

Respinte dal Tribunale amministrativo tutte le motivazioni che avevano portato il Comitato promotore per la Dop Taggiasca ad opporsi alla determinazione del Ministero delle politiche agricole. Alla base del rigetto il dossier incompleto e l'insuperabile omonimia tra varietà e denominazione d'origine

di Alberto Grimelli
L'arca olearia03/04/2019

Biscotti di pasta frolla con olio extra vergine d'oliva, più stabili e più salutari

Biscotti di pasta frolla con olio extra vergine d'oliva, più stabili e più salutari

I biscotti di pasta frolla vengono comunemente realizzati con grassi saturi e principalmente burro. Uno studio delle Università di Parma e Bari ha indagato sulla possibilità di sostituire il burro con olio d'oliva

di R. T.

L'arca olearia29/03/2019

Acqua e azoto determinano la qualità della fioritura dell'olivo

Acqua e azoto determinano la qualità della fioritura dell'olivo

In annate di forte stress idrico, come quella che stiamo vivendo, la qualità dei fiori può venire compromessa da carenze. I due fattori agronomici che più influenzano la fioritura, stato idrico e nutrizionale, possono essere considerati indipendenti ma in realtà sono strettamente legati in condizioni di campo

di R. T.
Mondo Enoico29/03/2019

Un confronto tra quattro diverse pratiche di potatura della vite su maturazione e qualità del vino

Un confronto tra quattro diverse pratiche di potatura della vite su maturazione e qualità del vino

La scelta per i viticoltori è tra potatura severa post allegagione, potatura minima, potatura a fine inverno o rimozione delle foglie basali per ritardare la maturazione, ottenendo un miglior rapporto acidico e un più elevato contenuto antocioaninico nel vino

di R. T.
L'arca olearia29/03/2019

Olivicoltura 2.0, la tecnologia entra in campo per migliorare la produttività

Olivicoltura 2.0, la tecnologia entra in campo per migliorare la produttività

Non si può pensare di investire in tecnologia solo in frantoio. Anche l'oliveto vuole la sua parte e la gestione agronomica richiede informazioni sempre più puntali e precise per migliorare produttività e qualità. E' l'olivicltura di precisione. Ne abbiamo parlato con Giovanni Di Mambro di Elaisian

di T N

Bio e Natura29/03/2019

Una nuova economia basata sui tessuti naturali, grazie a fibre vegetali e animali

Una nuova economia basata sui tessuti naturali, grazie a fibre vegetali e animali

Il settore moda chiede che i tessuti ecologici devono presentare le stesse caratteristiche e gli stessi effetti di quelli tradizionali per essere adeguati agli standard qualitativi richiesti dal consumatore. In realtà i tessuti naturali sono migliori, eliminado i problemi di allergie ai coloranti sintetici

di Marcello Ortenzi
Bio e Natura29/03/2019

Concimare il terreno con sansa vergine di oliva, una buona idea?

Concimare il terreno con sansa vergine di oliva, una buona idea?

L'utilizzo della sansa vergine come ammendante è già in uso in molte aree del Mediterraneo, tuttavia la sansa contiene una piccola percentuale di olio che può influire sulla capacità di ritenzione idrica e sul tasso di penetrazione dell'acqua

di R. T.
Mondo Enoico29/03/2019

La vite resiste ad una delle più grandi crisi idriche degli ultimi 200 anni

La vite resiste ad una delle più grandi crisi idriche degli ultimi 200 anni

La vite è ancora a riposo in molte zone d'Italia. Le gemme sono appena appena gonfie, in rarissimi casi aperte, ed in generale si trovano in una fase fenologica in cui sono ancora dormienti, il che implica che i giochi devono ancora farsi. Più ci si sposta verso sud e più la situazione è “avanzata”

di C. S.