Anno 15 | 28 Febbraio 2017 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

STRETTAMENTE TECNICO > L'ARCA OLEARIA

L'analisi chimica in supporto al panel test, un nuovo approccio e un nuovo metodo

Il metodo è costruito in maniera tale che ogni molecola possa essere quantificata con lo standard interno che più si adatta alle sue caratteristiche chimiche e di dimensioni molecolari, permettendo di realizzare una corretta quantificazione dei composti volatili degli oli

2

Marzia Migliorini, Lorenzo Cecchi, Luca Calamai

Tempo di sapere nella filiera dell'olio d'oliva italiano per vincere sui mercati internazionali

Due giorni intensi, agli EVOO Days di Verona, visti con gli occhi dei protagonisti della filiera olivicolo-olearia. Produttori, frantoiani e professionisti, ognuno con le proprie esigenze e la propria visione ma soddisfazione unanime per un appuntamento che si prefigge di creare un nuovo modello italiano per l'olivicoltura e l'elaiotecnica del futuro

T N

Caso Arbequino: condanne pesanti per le 9000 tonnellate di falso olio extra vergine d'oliva

Francesco Fusi, ex titolare della Valpesana, condannato a 4 anni per frode in commercio e associazione a delinquere. Sanzione per 100 mila euro e confisca per 300 mila euro, frutto del reato contestato. Confermato l'impianto dell'accusa

0

Alberto Grimelli

Ancora tempo per i frantoiani per adeguarsi alla normativa antincendio

Aifo ha ottenuto, in sede di decreto Milleproroghe, appena convertito in legge, uno slittamento dei termini per la presentazione dell’istanza preliminare antincendio. Niente sanzioni fino a 7 ottobre 2017

C. S.

La gramolatura non esiste più. Esiste il Protoreattore

Nato da un’idea che il Gruppo Pieralisi ha sviluppato in collaborazione con il Parco Tecnologico di Jean e l’Università Politecnica delle Marche. L'azione di coalescenza e di scambio termico è pressochè ultimata in appena 70 secondi

Francesco Cherubini

Anticipare la potatura dell'olivo non sempre è un bene

Freddo sugli oliveti italiani. Poi un rialzo termico che potrebbe indurci ad iniziare le operazioni di potatura ma è proprio in situazioni come questa che tali interventi dovrebbero essere rimandati all’inizio della ripresa vegetativa. Occorre attendere per valutare i danni delle gelate

Habitat naturale e gestione agronomica: la mosca delle olive si combatte anche così

Un alto livello di predazione sulle pupe svernanti può incidere significativamente sulla popolazione della generazione primaverile e anche sull'intensità del primo attacco. Comprendere l'ecologia dell'agroecosistema oliveto è quindi fondamentale

R. T.

Nuove varietà di olive da mensa per il futuro della nostra olivicoltura

Solo il 35-38% della produzione italiana di olive da mensa deriva da cultivar specializzate, la restante parte proviene da cultivar a doppia attitudine, con una qualità non sempre all’altezza della richiesta di mercato

0

Guido Sorrentino

Non sempre è necessario concimare l'olivo tutti gli anni

Occorre considerare la natura e la fertilità del terreno, un surplus di concimazione azotata può provocare un incremento dell'immobilizzazione nella sostanza organica ma anche maggiori perdite per lisciviazione e volatilizzazione dell'ammoniaca. L'inerbimento, poi, preserva la perdita di elementi minerali

0

R. T.

Problemi di allegagione sull'olivo? Si può rimediare con le poliammine

In presenza di grandi fioriture non è raro trovare molti frutti partenocarpici, che non si sviluppano e, quindi, rappresentano una perdita produttiva. Per prevenire il fenomeno bisogna intervenire già in piena fioritura

R. T.

Potare gli olivi in sicurezza è un obbligo di legge

Il corredo salvavita dell’olivicoltore e potatore dovrebbe consistere in occhiali di protezione, guanti ed eventuale abbigliamento antitaglio. La normativa in tema di sicurezza sul lavoro, ovvero il decreto legislativo 81/2008, fornisce anche precise disposizioni sull'uso delle scale. Molte le regole per potare in sicurezza e in Italia non sono più restrittive che in altri Paesi

3

Daniele Brugiotti

Dietro le quinte del Sol d'Oro, cosa accade davvero nelle segrete stanze?

Grazie agli EVO Days tutti potranno vedere come si svolgono i lavori di un concorso oleario internazionale. “Non abbiamo nulla da nascondere – afferma il presidente di Giuria Marino Giorgetti – e vi accogliamo a braccia aperte.” Dopo due intense giornate di lavoro anche la possibilità di degustare in anteprima assoluta i vincitori del Sol d'Oro

T N

Ora il miglioramento genetico dell'olivo si concentra sulle caratteristiche sensoriali

Non solo produttività e abbassamento dei costi di produzione. La ricerca spagnola studia incroci di Picual e Arbequina, le due varietà iberiche più famose, per trovare profili aromatici particoarmente interessanti

R. T.

I limiti della nostra olivicoltura stanno nella cattiva politica?

La raccolta registra perdite ovunque e la colpa è sicuramente da addebitare all’andamento climatico. Per l’Italia, a questo elemento negativo per tutti è da aggiungere, l’aumento dell’abbandono degli oliveti e, anche, tante disattenzioni causate da approssimazione organizzativa

Una migliore difesa contro mosca e rogna dell'olivo è questione di tecnologia

Non solo fotofarmaci, anche l'uniformità di distribuzione ha la sua importanza nella difesa fitosanitaria. Un confronto tra tre tecnologie per comprendere appieno i vantaggi dell'innovazione in olivicoltura. Esperienze e considerazioni tecniche dal campo, grazie alle aziende aderenti a Pandolea

0

Marilena Crescimanno

Poca qualità nell'olio d'oliva aromatizzato al limone

Maggiore acidità, indivi agli ultravioletti "sballati" e composti fenolici drammaticamente ridotti8. E' il risultato di aggiungere limoni in fase di estrazione per creare un condimento tanto amato soprattutto in America e nel nord Europa

R. T.

Il Registro Sian sta diventando l'autovelox del comparto oleario

Multe a raffica, nelle ultime settimane, per aver registrato con ritardo le operazioni nel registro telematico di carico e scarico dell'olio. Tutto comincia con l'applicazione del decreto legislativo 103/2016. Ma cosa sta accadendo? Perchè ora?

0

Alberto Grimelli

Gli oliveti italiani messi a dura prova dal gran freddo. Cosa si può fare?

Dall'utilizzo della resina di pino fino ai biostimolanti con effetto auxinco. Sugli olivi si può intervenire in prevenzione ma anche dopo che il danno è avvenuto. Anche la potatura deve considerare gli effetti fisiologici innescati dal grande freddo. Potatura che è auspicabile ritardare al mese di marzo

0

Paolo Granchi

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | >>

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Qual'è il giusto prezzo per un quintale di olive?

Prepariamoci a un gran cambiamento per i consumi di olio extra vergine di oliva al ristorante

C'erano una volta gli olivicoltori

L'autogol dell'olivicoltura italiana

Niente scuse per chi non sa fare l'olivicoltore