Anno 15 | 21 Agosto 2017 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

STRETTAMENTE TECNICO > L'ARCA OLEARIA

Tensioni sul mercato degli oli di oliva, quotazioni in altalena e scarsa disponibilità

Dopo una primavera di rialzi sui prezzi degli oli di oliva, con tutte le provenienze sopra i 4 euro/kg, a luglio si è registrata una flessione, soprattutto per l'extra vergine italiano. Un fenomeno stagionale ma le tensioni sui mercati internazionali sono destinate a durare, tra scarsa disponibilità e vendite in frenata

0

Marcello Scoccia

Il triplo stress che sta colpendo l'olivo: alte temperature, carenza d'acqua, elevata irradiazione luminosa

L'ondata di calore Lucifero sta compromettendo la vitalità delle uova e larve di mosca dell'olivo in tutta Italia. La situazione climatica e meteorologica, però, sta mettendo anche a dura prova l'olivo, con conseguenze che possono ripercuotersi anche sul prossimo anno

0

R. T.

I Millenials salveranno l'olio extra vergine di oliva italiano

Le giovani generazioni sono molto sensibili all'origine, anche di fronte a importanti differenze di prezzo. Una ricerca dell'Università di Siena su quasi mille intervistati, tra i 16 e i 35 anni, illustra la propensione all'acquisto dei Millenials per l'olio extra vergine di oliva

0

T N

L'olio extra vergine IGP Puglia già sugli scaffali dalla prossima campagna olearia

Con la lettura pubblica del disciplinare di produzione, e i ritocchi concordati, si chiude l'iter nazionale per il riconoscimento. L'olio pugliese certificato sarà tutto nutraceutico ed esclusivamente ottenuto da varietà pugliesi e nazionali

1

Alberto Grimelli

Efficacia della lotta attract&kill contro la mosca delle olive: l'incognita durata

In regime biologico il sistema di lotta adulticida contro la mosca delle olive basato su trappole o esche proteiche si scontra con un'efficacia limitata nel tempo. L'esperienza greca ci offre lo spunto per alcune considerazioni

R. T.

Olio di oliva italiano ancora in cisterna, dov'è il valore aggiunto del nostro prodotto?

Occorre una seria campagna di controllo e verifica sull’extra vergine classificato “italiano”, al fine di tutelare e salvaguardare gli interessi di centinaia di migliaia di nostri produttori e l'immagine del vero olio italiano

Benedetto Miscioscia

Cosa accade nei luoghi della Xylella fastidiosa? Viaggio in Salento

Come su un vagone delle montagne russe, al giro dalla morte, con il senso di terrore e smarrimento suscitato dal panorama del Ponte dei Sauli, abbiamo visto gli spiragli di una luce alla fine di un tunnel, il campo sperimentale degli innesti di Giovanni Melcarne: una possibile strada per cercare di rallentare, e auspicabilmente di fermare, la diffusione del batterio

Maria Lisa Clodoveo

La temperatura del suolo influisce più di quella dell'aria sulla crescita dell'olivo

Generalmente si considera solo la temperatura dell'aria ed è noto che l'olivo blocca o rallenta il suo sviluppo sopra i 35 gradi. L'influenza della temperatura del terreno è però determinante nell'efficienza dell'utilizzo cdi acqua, nel trasporto di potassio e più in generale sullo sviluppo vegetativo

R. T.

L'irrigazione aumenta il rischio verticilliosi dell'olivo

Su varietà suscettibili, l'incidenza della malattia è associata positivamente al numero di anni di irrigazione e al dosaggio dell'acqua. I sintomi della verticilliosi spesso compaiono con la conversione degli oliveti da asciutti in irrigui

R. T.

Difendersi dalla mosca delle olive in Toscana, ecco gli strumenti per l'olivicoltore

Questa estate l'elemento che spesso causa i maggiori problemi sul territorio è la disomogeneità di produzione. Indispensabile controllare con tempestività i bollettini che sono diramati via internet, app per smartphone, sms e anche attraverso i social

Massimo Ricciolini, Angelo Bo

Il 3-MCPD, nuovo standard di genuinità per l'olio extra vergine d'oliva?

Oggetto di un'indagine penale in Italia, il COI ha avviato studi per inserirlo tra i parametri commerciali, mentre l'Unione europea ha chiesto ai paesi membri di fornire dati sui livelli di 3-MCPD negli oli commercializzati sui loro territori. La Food and Drug Administration di Taiwan scavalca tutti

R. T.

Dalla competenza nasce la garanzia per i consumatori, l'esempio del Mastro Oleario

L’Albo professionale dei Mastri Oleari è una garanzia per i consumatori. L'artigiano non può usare il doping nè ha interesse a farlo, per le sue piccole dimensioni produttive. Solo se si commercializzano migliaia di tonnellate di olio d'oliva si può avere interesse a farlo

3

Lamberto Baccioni

Solo un terzo dell'olivicoltura italiana accede ai contributi accoppiati della Politica agricola comunitaria

Il premio base per ogni ettaro olivetato è di 119 euro, a cui si possono aggiungere quelli per Dop/Igp e per quelli collinari in Puglia e Calabria. Nel 2016 richieste in calo rispetto alle aspettative. Sono 75 mila gli ettari ammessi ad aiuto per l’olivicoltura di rilevanza economica, sociale, territoriale e ambientale

T N

Olivicoltori hobbisti, cosa fare contro la mosca delle olive?

Da escludere i trattamenti da effettuarsi col patentino, mancano ancora i presidi fitosanitari efficaci contro la mosca delle olive acquistabili liberamente. Non resta che affidarsi ai sistemi di lotta biologici, con alcuni distinguo e senza affidarsi troppo al passaparola

0

Angelo Bo

Tutti i nemici dell'oliva, oltre alla mosca, la tignola, il tripide fino alla cecidomia

La mosca ha fatto già la sua apparizione ma anche altri insetti possono attaccare le olive, a partire dalla tignola. In caso di forte siccità possono presentarsi anche le cimici. Occorre imparare a distinguere i segni sui frutti ma anche sulle foglie, come nel caso del tripide, per intervenire per tempo e non sprecare energie e denaro in inutili trattamenti

R. T.

Tecniche di aridocoltura per il futuro dell'olivo nel Mediterraneo

Non tutta l'olivicoltura mediterranea potrà beneficiare dell'irrigazione e quindi si torna a studiare le potenzialità di tecniche del passato e di gestioni agronomiche che fanno largo uso di sottoprodotti per attenuare lo stress idrico e mantenere una buona produttività e redditività

R. T.

Contro Xylella fastidiosa è fronte comune tra operatori e mondo della ricerca

Il primo passo per affrontare la Xylella è quello di combattere pregiudizi e comportamenti antiscientifici. Il sovrainnesto con FS17 e Leccino funziona e potrebbe rallentare la diffusione del batterio, magari in attesa di una cura, su cui si sta lavorando

0

Serena Ferrara

Partito il valzer delle previsioni sulle produzioni d'olio d'oliva nel Mediterraneo. Ecco una sintesi ragionata

Anche la cooperativa spagnola Oleoestepa e la rivista greca Olivenews si lanciano nelle previsioni sulla prossima campagna olearia, con notizie affatto rassicuranti e talvolta stime sopravvalutate, come quelle che riguardano l'Italia

T N

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | >>

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Il Mastro Oleario, un treno da non perdere assolutamente

Il superintensivo spagnolo conviene davvero agli olivicoltori italiani?

La rovina dell'olio extra vergine d'oliva italiano

Il terribile prezzo della globalizzazione: la perdita della ruralità

Quando il valore aggiunto non è l'olio extra vergine d'oliva