Anno 15 | 21 Agosto 2017 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Gli agricoltori ricevano il giusto compenso: parola di Papa Francesco

La terra è un dono di Dio i cui benefici devono essere divisi equamente. "Grazie piccolo agricoltore. Il tuo contributo è essenziale per tutta l'umanità. Come persona, figlio di Dio, meriti una vita degna" ha detto Papa Francesco in un videomessaggio sulle intenzioni di aprile dell'Apostolato di preghiera

Papa Francesco ha deciso di dedicare aprile alll'agricoltura o, più propriamente, agli agricoltori.

Papa Bergoglio in un videomessaggio sulle intenzioni di aprile dell'Apostolato di preghiera ha posto l'accento sulla centralità dell'agricoltura e dell'agricoltore: "Grazie piccolo agricoltore. Il tuo contributo è essenziale per tutta l'umanità. Come persona, figlio di Dio, meriti una vita degna"

Il Pontefice si chiede dunque se vengano “retribuiti” gli sforzi dei contadini, di chi ha solo un piccolo pezzo di terra come mezzo di sostentamento. “La terra – avverte il Santo Padre – è un dono di Dio. Non è giusto utilizzarla per favorire solo pochi, privando la maggior parte dei loro diritti e benefici”.

Mi farebbe piacere, aggiunge dunque il Papa rivolgendosi ai fedeli, “che tu ne tenga conto e che unisca la tua voce alla mia in questa intenzione: che i piccoli agricoltori ricevano il giusto compenso per il loro prezioso lavoro”.

di C. S.
pubblicato il 05 aprile 2016 in Pensieri e Parole > Massime e memorie

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Il Mastro Oleario, un treno da non perdere assolutamente

Il superintensivo spagnolo conviene davvero agli olivicoltori italiani?

La rovina dell'olio extra vergine d'oliva italiano

Il terribile prezzo della globalizzazione: la perdita della ruralità

Quando il valore aggiunto non è l'olio extra vergine d'oliva