Anno 15 | 28 Aprile 2017 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Un linguaggio universale da inventare, anche per l'olio extra vergine di oliva

Vero che l'inglese è lingua internazionale diffusa e parlata ai quattro angoli del globo ma l'unica lingua davvero universale è quella delle immagini. Dalla maglietta per i viaggiatori a quella per gli oil lovers, il passo può essere breve

Vi piace viaggiare?

Vocabolario limitato?

Ecco la maglia che fa per voi!

D'ora in poi nessun problema con le lingue quando si viaggia: ecco la maglietta che è in grado di comunicare in qualsiasi lingua, anche la più ostica.

Spesso, sono tanti gli appassionati di viaggio che "non trovano" le parole giuste per avventurarsi in nuove avventure. Vorrebbero, ma non osano e la scusa è sempre la stessa: non conoscono le lingue!

Ma finalmente è disponibile una maglietta che riporta le icone utili per i viaggiatori che, grazie a questa "nuova" tecnologia "analogica", adesso possono comunicare in qualunque parte del mondo.

Non più avveniristiche APP, o traduttori simultanei, ma una maglietta - nata da una idea molto semplice - che può cambiare la vita di molti viaggiatori.

Poiché nessuno ci aveva pensato prima, ecco l'intuitiva iniziativa nata dalle menti di George, Steven e Florian di IconSpeak.

La T-Shirt, riporta 40 diverse icone che esprimono idee semplici e facilmente identificabili per indicare le esigenze più frequenti nel corso di un viaggio. Ed ecco che icone come "alloggio", "telefono", "autobus", "meteo" ed un generico "cibo", facilmente riconoscibili ovunque nel mondo, ci possono aiutare ad esprimerci.

Le 40 icone, possono essere combinate tra loro in modo da formare i messaggi più complessi, semplicemente puntando il dito sull'icona nella maglietta.

Ma cosa c'entra questa maglietta con l'olio da olive? C'entra!

Pensateci un attimo, ma come può un gourmet, un olive oil enthusiast, un appassionato di olio extravergine di oliva di olive, non avvezzo alle lingue straniere indicare - ed ottenere - il proprio oggetto del desiderio, ossia l'olio extravergine di oliva, in qualunque parte del globo terracqueo?

Semplice. Provate a stampare - con agevoli procedimenti serigrafici - la vostra propria T-Shirt, con tutte le icone possibili ma con al centro quella che indichi in modo univoco il nostro amato olio extra vergine di oliva.

Quale icona?

Sforziamoci un poco, non è poi così difficile. Io ci provo, e voi?

di Antonio G. Lauro
pubblicato il 30 settembre 2016 in Tracce > Turismo

[0] COMMENTI

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.
Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Il Mastro Oleario, un treno da non perdere assolutamente

Il superintensivo spagnolo conviene davvero agli olivicoltori italiani?

Prepariamoci a un gran cambiamento per i consumi di olio extra vergine di oliva al ristorante

L'autogol dell'olivicoltura italiana

La rovina dell'olio extra vergine d'oliva italiano