Anno 16 | 24 Settembre 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Amarone e Brunello di Montalcino i più cliccati on line

Tra i vini di lusso on line spopolano Amarone e Brunello di Montalcino. Il consumatore di questi vini è evoluto e spende circa 500 euro all'anno in etichette premium, tra cui anche Champagne e Franciacorta 

Sono l'Amarone e il Brunello di Montalcino i vini più acquistati online dagli italiani. La tendenza emerge dal focus realizzato dal player del settore e-commerce-vino Tannico per il Consorzio Vini Valpolicella su dati consuntivi 2017.

Dall'analisi di mercato emerge in particolare che è l'Amarone, con il Brunello di Montalcino, il vino rosso più venduto online nei segmenti di vini ultra-premium e luxury (oltre 25 euro).

Insieme le due produzioni enologiche raggiungono una quota di mercato pari al 27,5 % (Amarone 13,72%, Brunello 13,78%).

Secondo l'indagine, l'Amarone è inoltre il vino preferito nel 'bouquet Valpolicella' con un'incidenza del 71% sulle vendite.
Seguono il Valpolicella Ripasso Doc (18%) e il Valpolicella Doc (9%).

"A differenza degli altri vini della Doc come Valpolicella e Ripasso, che non presentano un preciso trend stagionale d'acquisto - spiega Olga Bussinello, direttore del Consorzio Vini Valpolicella - l'Amarone raggiunge il suo picco massimo in dicembre, nel periodo natalizio, dove le vendite si impennano raggiungendo picchi di crescita anche del 70%. Un dato importante che fa dell'Amarone il regalo per eccellenza e che, nel contempo, permette alle aziende vitivinicole di indirizzare le proprie strategie di marketing sul prodotto".

Il consumatore online di Amarone ha circa 40 anni e un'elevata capacità di spesa. Ama i vini rossi ultra premium e le bollicine raffinate come Champagne e Franciacorta e spende annualmente 500 euro per i migliori rossi.

di C. S.
pubblicato il 10 aprile 2018 in Tracce > Italia

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Caratteristiche chimiche e annata di raccolta sull'etichetta dell'olio d'oliva, più dubbi che certezze

Evviva, sono tornate le truffe olearie! Ecco cosa accadrà all'olio d'oliva italiano

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!