Anno 16 | 14 Novembre 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Il concorso Montiferru arriva alla venticinquesima edizione

Possono concorrere, in forma singola o associata, le aziende agricole, i frantoiani e gli olivicoltori, purché siano produttori e confezionatori di olio extravergine. I produttori esteri possono concorrere nell'apposita sezione unica internazionale

Il Comitato Montiferru, composto dalla Camera di Commercio di Oristano, dal Comune di Seneghe, dalle Agenzie Agris Sardegna e Laore Sardegna, in collaborazione con l'Associazione Nazionale Città dell'Olio e l'Università di Cagliari, organizza la 25/a edizione del "Premio Nazionale Montiferru".

"Il Premio è stato istituito per la promozione dell'olivicoltura nazionale nell'ambito delle attività volte a valorizzare l'olio extravergine d'oliva di alta qualità, prodotto e confezionato in Italia - spiegano dall'Ente Camerale - e costituisce ormai un appuntamento irrinunciabile di confronto per i produttori italiani. La caratteristica del Concorso è quella di mantenere alti standard qualitativi per gli oli partecipanti, al fine di selezionare gli oli extravergini d'oliva migliori dell'intero panorama nazionale".

Ogni anno sono numerosissimi i produttori che partecipano al Premio. Possono concorrere, in forma singola o associata, le aziende agricole, i frantoiani e gli olivicoltori, purché siano produttori e confezionatori di olio extravergine, ottenuto da olive prodotte e lavorate in Italia, con parametri chimico-fisici e organolettici fissati dal Regolamento.

I produttori esteri possono concorrere nell'apposita sezione unica internazionale. I campioni iscritti al Concorso verranno sottoposti ad analisi sensoriale a cura di una qualificata giuria nazionale e sui campioni finalisti verranno condotte anche le analisi chimico-fisiche.

Le domande di partecipazione devono essere inviate via email alla Camera di commercio di Oristano (segreteria.premiomontiferru@or.camcom.it) entro il 16 febbraio ed entro la stessa data dovranno arrivare anche i campioni di olio.

di C. S.
pubblicato il 05 febbraio 2018 in Tracce > Italia

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Caratteristiche chimiche e annata di raccolta sull'etichetta dell'olio d'oliva, più dubbi che certezze

Evviva, sono tornate le truffe olearie! Ecco cosa accadrà all'olio d'oliva italiano

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!