Anno 16 | 14 Dicembre 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Onaoo festeggia 35 anni con tante iniziative culturali

La storica organizzazione di assaggiatori di olio di oliva raddoppia gli sforzi per diffondere la cultura olearia, anche grazie a mostre e storie, come quelle dell'emigrazione italiana e delle latte d'olio che hanno accompagnato i connazionali in giro per il mondo tra Ottocento e Novecento

A cavallo tra Ottocento e Novecento l'olio d'oliva partiva dalla Liguria sui bastimenti racchiuso in uniche e decorate lattine per raggiungere le comunità di emigrati italiani in America. Una collezione unica al mondo dei primi "cliché" di queste latte decorate sarà presentato a Roma il 30 novembre in occasione della prima giornata di festeggiamenti per il 35mo compleanno dell'Organizzazione Nazionale Assaggiatori Olio di Oliva, (O.N.A.O.O.), la più antica scuola d'assaggio di oli d'oliva al mondo, attiva a livello internazionale. Il leitmotive di questa giornata sarà l'emigrazione. Al contempo avrà luogo fino al 2 dicembre, anche il 4° Meeting Internazionale dell'organizzazione con Soci provenienti da diverse parti del Mondo.

La prestigiosa raccolta sarà presentata da Daniela Lauria, storico dell'arte e curatrice della collezione e da Manuela Guatelli, la cui famiglia nel 2006, nell'entroterra di Imperia, all'interno di un frantoio del XVII secolo ha creato il "Museo della latta d'olio". Una collezione formata da ben 6000 imballi, di cui anche il regista premio oscar Francis Ford Coppola, grande appassionato di storia dell'emigrazione italiana, venuto a conoscenza, ne ha voluto alcuni pezzi. La cultura italiana e del mediterraneo "trasportata" oltre oceano nelle latte di olio dagli imprenditori/frantoiani è il tema che continua con "Frantoi dell'arte. Spremiture di idee" progetto ideato da O.N.A.O.O. e dal Teatro Pubblico Ligure nel 2009, progetto che vede economia e cultura protagoniste con incontri eventi e convegni.

di C. S.
pubblicato il 30 novembre 2018 in Tracce > Cultura

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Caratteristiche chimiche e annata di raccolta sull'etichetta dell'olio d'oliva, più dubbi che certezze

Evviva, sono tornate le truffe olearie! Ecco cosa accadrà all'olio d'oliva italiano

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!