L'arca olearia22/03/2019

Bassa produttività garantita con la potatura tradizionale dell'olivo

Bassa produttività garantita con la potatura tradizionale dell'olivo

Oltre una certa età dell'albero, la potatura tradizionale non basta più. Occorre allora un nuovo approccio che permetta di recuperare produttività. Una prova con quattro differenti tecniche di potatura ha permesso di comprendere che è possibile arrivare a quadruplicare la produzione dell'oliveto

di R. T.

L'arca olearia22/03/2019

Nella potatura degli olivi monumentali rispettare la dignità della pianta

Nella potatura degli olivi monumentali rispettare la dignità della pianta

Riformare un olivo secolare abbandonato può richiedere anche un'ora ma con l'obiettivo di ridurre gli interventi a dieci minuti già dal secondo anno. Occorrono sistemi di potatura moderna, che forniscano produttività ma con riguardo all’aspetto estetico della gestione della chioma

di Maurizio Pescari
L'arca olearia22/03/2019

L'olio extra vergine d'oliva biologico italiano rimane nelle cisterne

L'olio extra vergine d'oliva biologico italiano rimane nelle cisterne

Le giacenze di bio nazionale rimangono immutate mentre aumentano gli acquisti dall'Unione europea e anche quelli extracomunitari. Ferme le vendite di extra vergine italiano, a 7 mila tonnellate al mese, mentre crescono le scorte di olio comunitario. Bene solo Dop/Igp

di T N

Mondo Enoico22/03/2019

Ridurre la tossicità da rame nel vigneto

Ridurre la tossicità da rame nel vigneto

Il rame se presente in eccesso risulta tossico per la vite e il danno dipende dalla natura di terreno e dalla lavorazione effettuata. In terreni coltivati a vite la quantità di rame al terreno risulta elevato, con concentrazioni fino a 100mg/kg e più nello strato superficiale

di R. T.
Bio e Natura22/03/2019

La grande famiglia matriarcale delle api

La grande famiglia matriarcale delle api

L'alveare è un kibbutz che ha resistito alla modernizzazione o un cohousing femminista? No, le api sono capaci di qualsiasi cosa per il bene della famiglia. Si pensi soltanto a come si immolano per difendere la casa: con una sola puntura l'ape muore perchè il suo pungiglione ad uncino strappa via l'addome

di Elisabetta De Blasi

L'arca olearia21/03/2019

E’ molto facile imbattersi in un olio d'oliva difettato

E’ molto facile imbattersi in un olio d'oliva difettato

I segreti dell’olio d'oliva raccontati presso l'Accademia Nazionale di Agricoltura: dalle qualità nutrizionali e antinfiammatorie fino alle informazioni su come leggere le etichette e le buone pratiche di conservazione a casa

di C. S.
L'arca olearia20/03/2019

Una dieta ricca di olio d'oliva per avere una pelle più bella

Una dieta ricca di olio d'oliva per avere una pelle più bella

Non solo come cosmetico, l'olio d'oliva è un alleato della bellezza anche quando viene consumato come condimento o ingrediente alimentare. La dieta con olio d'oliva ha infatti inibito molti processi di invecchiamento cronico della pelle, secondo i risultati di una ricerca brasiliana

di R. T.
Eventi20/03/2019

Girolio 2019, parte dalla Toscana il tour nazionale delle Città dell'olio

Girolio 2019, parte dalla Toscana il tour nazionale delle Città dell'olio

Oltre alla partenza del tuor oleario, anche un protocollo d'intesa per la promozione e valorizzazione dei territori e della cultura dell'olio extra vergine di oliva della Toscana, sottoscritto da Regione, Ente Terre Regionali Toscane e Associazione nazionale Città dell'Olio

di C. S.

Bio e Natura19/03/2019

Quipu, la prima varietà di quinoa italiana pronta per il mercato

Quipu, la prima varietà di quinoa italiana pronta per il mercato

Quipu è una varietà coltivata in provincia di Arezzo e studiata dall'Ateneo fiorentino da vent'anni. Per caratteristiche questo pseudocereale potrebbe interessare non solo il mercato alimentare, ma anche farmaceutico, erboristico e nutraceutico

di T N
Mondo Enoico15/03/2019

Contenuto di flavonoli nel sangiovese e rischio intorbidimento del vino

Contenuto di flavonoli nel sangiovese e rischio intorbidimento del vino

L’epoca della defogliazione è  determinante per l’accumulo di flavonoli nell’uva, presenti in maggior quantità alla vendemmia nelle uve da piante sottoposte a defogliazione precoce in fioritura. Per quanto riguarda l'intensità di defogliazione, se avviene in fioritura si nota un maggiore accumulo di quercitina

di R. T.
L'arca olearia15/03/2019

Come ridurre l'alternanza di produzione dell'olivo

Come ridurre l'alternanza di produzione dell'olivo

Una prova su varietà Coratina dimostra la possibilità di ridurre l'alternanza di produzione, attraverso interventi programmabili molto più tardi rispetto a quanto si pensava in precedenza. Anche una raccolta anticipata, entro certi limiti temporali, può avere effetti positivi sulla produttività dell'anno successivo

di R. T.

Mondo Enoico15/03/2019

Vendemmia anticipata di un mese entro i prossimi cento anni

Vendemmia anticipata di un mese entro i prossimi cento anni

Tra le strategie di adattamento si possono individuare lo spostamento della coltivazione della vite in altitudine, la modificazione delle tecniche di vinificazione e/o il cambio dei vitigni coltivati scegliendo quelli più adatti a climi più caldi

di C. S.
Bio e Natura15/03/2019

Ancora troppi nodi irrisolti nella politica italiana sulla canapa

Ancora troppi nodi irrisolti nella politica italiana sulla canapa

Pochi interventi normativi su diversi aspetti del settore perché la canapa entri nel mondo commerciale. Oggi prevale l’interesse per uno specifico ricavato delle infiorescenze della canapa, quello a basso valore del cannabinoide THC

di Marcello Ortenzi
L'arca olearia15/03/2019

I rischi dell'oliveto superintensivo sull'ambiente: la salinizzazione dei suoli

I rischi dell'oliveto superintensivo sull'ambiente: la salinizzazione dei suoli

Per la salute del terreno fare mais è più ecosostenibile di un oliveto superintensivo. Con i cambiamenti climatici vi è un rischio potenzialmente maggiore di degrado del suolo nel prossimo futuro per gli oliveti superintensivi

di R. T.

Mondo Enoico14/03/2019

Contro il mal dell'esca ci vuole cultura e saper fare in vigna

Contro il mal dell'esca ci vuole cultura e saper fare in vigna

Non si hanno ancora abbastanza dati concordi sull’efficacia dei vari prodotti curativi e preventivi. Anche la tecnica di dendrochirurgia, ovvero l’asportazione dalla pianta del legno malato, pur restituendo segnali incoraggianti non fornisce dati di lungo periodo

di C. S.
Mondo Enoico12/03/2019

Riprendono le vendite di vino al supermercato nel 2019

Riprendono le vendite di vino al supermercato nel 2019

L’anticipazione della ricerca IRI in esclusiva per Vinitaly: nel 2018 bene spumanti e bio, tengono i vini doc, calano Igt, Generici e Brik. Tra i vini più venduti crescono Montepulciano d’Abruzzo, Muller Thurgau, Gutturnio e Primitivo. Exploit del Lugana tra gli emergenti

di C. S.
L'arca olearia08/03/2019

Difendersi dalla lebbra dell'olivo, andando oltre i prodotti rameici

Difendersi dalla lebbra dell'olivo, andando oltre i prodotti rameici

In passato, la protezione dalla lebbra è stata largamente basata sull’uso di fungicidi rameici. le improvvise e gravi epifizie di lebbra riscontrate in questi ultimi anni hanno trovato impreparati molti olivicoltori ed hanno dimostrato una certa inefficacia del rame. Dai microrganismi antagonisti fino a nuova formulazione a base di zolfo, le prospettive per la lotta biologica

di Franco Nigro