Associazioni di idee24/02/2022

La Capitale d'Italia entra nella rete delle Città dell'Olio

La Capitale d'Italia entra nella rete delle Città dell'Olio

L'ingresso di Roma all'interno delle Città dell'Olio è un fatto storico che dimostra la centralità dell'olivo. Il settore oleario può diventare un importante percorso di sviluppo per la città grazie al turismo e alla sostenibilità

di C. S.
Associazioni di idee23/02/2022

Prezzi del mais alle stelle: allevatori italiani già allo stremo

Prezzi del mais alle stelle: allevatori italiani già allo stremo

Sul fabbisogno di mais l’Italia si trova particolarmente esposta alle crisi internazionali e sconta la forte dipendenza dalle importazioni estere di questo cereale, passate in soli 10 anni dal 15 al 50%

di C. S.
Associazioni di idee23/02/2022

Nasce Coldiretti bio, per rappresentare un settore da 7,5 miliardi

Nasce Coldiretti bio, per rappresentare un settore da 7,5 miliardi

Maria Letizia Gardoni, giovane imprenditrice marchigiana, guiderà la nuova associazione. Con 70mila produttori l'Italia è Paese leader in Europa per numero di imprese impegnate nel biologico

di C. S.

Associazioni di idee23/02/2022

I professionisti olivicolo-olearia africani verranno formati da Unaprol-Coldiretti

I professionisti olivicolo-olearia africani verranno formati da Unaprol-Coldiretti

Nove massimi rappresentanti in Italia di Sudafrica, Angola, Burundi, Kenya, Lesotho, Mauritania, Uganda, Zimbabwe e Mozambico hanno siglato con Palazzo Rospigliosi 

di C. S.
Associazioni di idee23/02/2022

L'industria olearia italiana si autodisciplina

L'industria olearia italiana si autodisciplina

Responsabilità, informazione e trasparenza nella comunicazione delle aziende olearie aderenti ad Assitol con la firma del patto con l’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria

di C. S.
Editoriali18/02/2022

Buono e salutare fanno rima con ruralità e biodiversità

Buono e salutare fanno rima con ruralità e biodiversità

Il cibo è un atto agricolo e l’agricoltura è un’attività che il territorio permette di fare, solo se salvaguardato, tutelato e valorizzato. La salvaguardia delle denominazioni di origine è difesa della nostra cultura


Associazioni di idee17/02/2022

Il balzo dei costi dell'energia taglia i raccolti

Il balzo dei costi dell'energia taglia i raccolti

Quest’anno produrre cereali costa agli agricoltori italiani 400 euro ad ettaro in più, mentre per i produttori di olio extravergine d’oliva e di vino i costi medi di produzione sono aumentati del 12%

di C. S.
Associazioni di idee17/02/2022

L'affaire Xylella non interessa più a nessuno, perchè?

L'affaire Xylella non interessa più a nessuno, perchè?

Il tema Xylella deve tornare centrale nell’agenda del governo nazionale: serve una commissione di inchiesta ma soprattutto la nomina di un Commissario Straordinario per la gestione della Xylella con poteri speciali

di C. S.
Associazioni di idee16/02/2022

Il biologico italiano conferma il primato

Il biologico italiano conferma il primato

Il nostro Paese mantiene il primato per numero di produttori biologici attivi. L’andamento del mercato bio fa registrare un incremento record, oltre il 15%, con un valore delle vendite al dettaglio di 44,8 miliardi di euro nella Ue

di C. S.

Associazioni di idee16/02/2022

Il vino non è cancerogeno: il voto dell'Europarlamento

Il vino non è cancerogeno: il voto dell'Europarlamento

Inserito il concetto di pericolosità dell’abuso di alcol e non dell’uso di alcol in sé. Il consumo moderato di vino è sempre stato un fattore caratterizzante della Dieta Mediterranea

di C. S.
Editoriali11/02/2022

L'olivicoltura del futuro richiede velocità di pensiero e di azione

L'olivicoltura del futuro richiede velocità di pensiero e di azione

Il ben noto “noi abbiamo sempre fatto così” appare più pericoloso che lanciarsi da un aereo con un paracadute bucato. Ai cambiamenti di tipo tecnologico e climatico dobbiamo aggiungere anche le normative

di Angelo Bo
Associazioni di idee11/02/2022

L'Italia dell'olio di oliva si prende la medaglia d'argento dell'annata

L'Italia dell'olio di oliva si prende la medaglia d'argento dell'annata

Regina indiscussa del settore si conferma la Spagna con quasi 1,3 milioni di tonnellate prodotte, in calo del 6,4% rispetto allo scorso anno. Megli ultimi trent’anni il trend è negativo per il nostro Paese

di C. S.

Associazioni di idee09/02/2022

Al mondo olivicolo serve una rivoluzione gentile

Al mondo olivicolo serve una rivoluzione gentile

Eliminare sottocosto, fermare Xylella, potenziare panel test devono essere le priorità per la politica se vuole vedere rifiorire l'olivicoltura nazionale

di C. S.
Associazioni di idee09/02/2022

Aumento import e speculazione dietro la crescia del prezzo del caffè

Aumento import e speculazione dietro la crescia del prezzo del caffè

Tra le cause della crisi il congestionamento del traffico marittimo. Rispetto all’anno precedente, il mercato registra importazioni pari a 5,5% di caffè verde 

di C. S.
Associazioni di idee09/02/2022

Un bicchiere di vino non provoca il cancro

Un bicchiere di vino non provoca il cancro

Il bere moderato, consapevole e responsabile può essere un valore aggiunto alla salute dell'uomo, senza penalizzare inutilmente e irragionevolmente la viticoltura sulla base della relazione Beca

di C. S.

Associazioni di idee08/02/2022

Pegno rotativo è una boccata d’ossigeno per l'olio di oliva

Pegno rotativo è una boccata d’ossigeno per l'olio di oliva

Le aziende che producono extravergine d’oliva Dop e Igp possono beneficiare dello strumento finanziario finora destinato solo al vino

di C. S.
Associazioni di idee08/02/2022

La certificazione dei crediti di carbonio per l'agricoltura

La certificazione dei crediti di carbonio per l'agricoltura

Attraverso la fotosintesi, da sole le foreste assorbono ogni anno circa 40 milioni di tonnellate di C02, pari al 10% dei gas ad effetto serra emessi dall'Italia. Serve una giusta remunerazione per gli agricolltori

di C. S.
Associazioni di idee08/02/2022

Il cancer plan mette a rischio il vino italiano

Il cancer plan mette a rischio il vino italiano

Il 15 febbraio a Strasburgo andrà in scena l’inizio della fine del vino italiano, un settore che chiuderà l’ultimo esercizio commerciale con l’ennesimo record storico dell’export a 7,1 miliardi di euro

di C. S.