Anno 16 | 12 Dicembre 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

TRACCE > SALUTE

Massimo il 10% di grassi saturi per la salute del cuore

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità una cattiva dieta, troppo ricca di grassi saturi o trans, provoca 17 milioni di decessi ogni anno. Meglio preferire l'olio d'oliva, che invece contiene grassi insaturi

T N

L'olio extra vergine d'oliva è un antidiabetico naturale

Un gruppo di ricerca della Sapienza ha individuato nell’oleouropeina dell'olio extravergine di oliva il componente responsabile della riduzione dei livelli di glucosio nel sangue post-prandiale, con un meccanismo simile ai farmaci di nuova generazione, cioè le incretine

C. S.

La dieta sempre più importante per il contrasto alle malattie neurodegenerative

I pazienti con malattia di Parkinson hanno necessità di integratori nutrizionali di aminoacidi, vitamine, soprattutto la D e Omega Tre. Non solo, la curcuma può rivelarsi efficace per ridurre l'infiammazione e il dolore di origine articolare e muscolare

C. S.

L'emergenza sottovalutata delle uova al fipronil

In base al monitoraggio eseguito dall'Efsa su oltre cinquemila campioni, il 15% sarebbe contaminato. Gli alimenti interessati erano principalmente uova non trasformate di gallina e grasso di galline ovaiole. Alcuni sforamenti sono stati segnalati nel muscolo delle galline ovaiole e in uova in polvere

T N

Cereali integrali, legumi e carne aiutano a ricordare i sogni

La vitamina B6 è importante per il normale sviluppo del cervello e per mantenere sano il sistema immunitario e il sistema nervoso. Ora una ricerca ha scoperto che migliora la capacità di far sembrare più reali e ricordare i propri sogni.

C. S.

I benefici della dieta mediterranea arrivano direttamente nell'intestino

Il regime dietetico mediterraneo avrebbe un'influenza diretta sul microbioma intestinale, favorendo la presenza dei batteri buoni, così favorendo non solo l'assorbimento e un corretto bilanciamento dei nutrienti ma anche il benessere di tutto il corpo

T N

Grano saraceno maltato per assicurarsi una migliore qualità della vita

Il grano saraceno si caratterizza per l’elevato valore biologico delle proteine, superiore a quello di qualsiasi altro prodotto di origine vegetale. Un tempo veniva coltivato soprattutto nelle vallate alpine e oggi si scopre alimento ideale per i pazienti operati di resezione pancreatica

C. S.

I cibi che proteggono il fegato: verdure, yogurt, tè e cioccolato

Il segreto sta in una microflora intestinale molto diversificata. Quindi una dieta varia aiuta anche a proteggere il nostro fegato da pericolose patologie come la steatosi o la cirrosi epatica

C. S.

La banana è l'integratore ideale per l'attività sportiva

Gli zuccheri della banana sono più facilmente digeribili, riducendo lo stress muscolare molto meglio degli sport drink. La banana avrebbe la capacità di infuenzare la risposta genetica, contrastando l'infiammazione

C. S.

Contrordine: la pasta non fa ingrassare

Mangiare la pasta, anzichè altri cibi contenenti carboidrati complessi, farebbe persino perdere peso. I ricercatori canadesi, che hanno condotto lo studio, sottolineano come la pasta andrebbe mangiata con altri alimenti a basso indice glicemico

C. S.

La carne alla griglia aumenta la pressione

Chi consuma carne o pesce alla griglia, o comunque molto cotti, più di quindici volte al mese, alza il suo rischio di soffrire di pressione alta del 17%. Le molecole che si formano durante la cottura, infatti, causano stress ossidativo

C. S.

La dieta mediterranea allunga la vita

La dieta mediterranea ha la capacità di rallentare l'invecchiamento del nostro DNA. E' noto che un degradamento del nostro patrimonio genetico può portare a diverse patologie, alcune molto gravi

T N

Troppi tumori causati da una cattiva alimentazione

Secondo uno studio pubblicato sull'European Journal of cancer prevention, chi segue la dieta mediterranea presenta un rischio del 50% minore dei tumori della testa e del collo rispetto a chi invece non adotta questo tipo di regime alimentare

C. S.

La riscossa dell'Università di Bari parte dal binomio nutraceutica e salute

Cibi funzionali in che senso? Perché funzionano limitando lo stress ossidativo cellulare, intervenendo nella modulazione di processi infiammatori, modulando la vita del microbiota intestinale, rallentando il declino cognitivo

Maria Lisa Clodoveo, Filomena Corbo

No a dieta vegetariana e vegana per i bambini

La Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale e la Federazione Italiana Medici Pediatri hanno approfondito il problema dell’adeguatezza delle diete vegetariane relativamente alla crescita e allo sviluppo neurocognitivo dei bambini

C. S.

Il pomodoro bronzeo allevia i sintomi delle infiammazioni croniche intestinali

Si chiama 'bronzeo' una nuova linea di pomodoro che contiene una combinazione unica di polifenoli in grado di migliorare i sintomi delle patologie infiammatorie dell’intestino. Lo studio è stato condotto dall’Istituto di scienze delle produzioni alimentari del Cnr

C. S.

Proteggersi da carie e paradontite grazie ai fenoli del vino

L'acido caffeico e cumarico, già secreti durante la prima digestione, hanno un effetto protettivo per denti e gengive. Gli stessi composti, estratti dal vino, hanno effetti simili impedendo ai batteri di placca e gengivite di aderire ai tessuti

T N

<< | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | >>

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Caratteristiche chimiche e annata di raccolta sull'etichetta dell'olio d'oliva, più dubbi che certezze

Evviva, sono tornate le truffe olearie! Ecco cosa accadrà all'olio d'oliva italiano

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!