Anno 16 | 20 Settembre 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Tutte le Dop e Igp siano tutelate dall'accordo di libero scambio Ue-Canada

L'Italia vuole mettere in discussione a Bruxelles l'accordo Ceta, il trattato di libero scambio Ue-Canada. "Le denominazioni di origine nell'accordo occupano circa il 90% del fatturato, ma allora facciamo il 100%, visto e considerato che non mi sento di lasciare per strada 360 Dop e Igp'' ha dichiarato il Ministro Centinaio

Proseguono le picconate del Ministro Centinaio al sistema creato negli ultimi anni.

Dopo i voucher, ora è la volta del Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione europea e Canada.

''Non siamo degli sprovveduti né gente che vuole mandare il nostro Paese in malora però chiediamo delle modifiche sostanziali'' all'accordo di libero scambio Ue-Canada (Ceta). Così il ministro all'agricoltura Gian Marco Centinaio, che partecipa all'assemblea di Confagricoltura a Bruxelles, risponde a distanza al presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani che dal podio dello stesso evento stamattina aveva parlato a sostegno della ratifica del Ceta.

''Per quanto riguarda l'agricoltura il Ceta tutela 41 delle nostre eccellenze Dop e Igp su 400 - ha proseguito Centinaio - è vero che quelle nell'accordo occupano circa il 90% del fatturato, ma allora facciamo il 100%, visto e considerato che non mi sento di lasciare per strada 360 Dop e Igp''.

''Il Governo sta meditando - ha ribadito il ministro - su quale azione politica intraprendere anche perché non siamo degli sprovveduti né gente che vuole mandare il nostro Paese in malora, però chiediamo delle modifiche sostanziali, io ho chiesto modifiche sulla tutela delle nostre eccellenze''.

di C. S.
pubblicato il 12 luglio 2018 in Tracce > Mondo

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Caratteristiche chimiche e annata di raccolta sull'etichetta dell'olio d'oliva, più dubbi che certezze

Evviva, sono tornate le truffe olearie! Ecco cosa accadrà all'olio d'oliva italiano

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!