Anno 15 | 20 Novembre 2017 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Prezzi dell'olio d'oliva tunisino in calo nel medio periodo

Secondo il Ministero dell'agricoltura tunisino, per il mercato interno, l'olio di oliva dovrebbe avere prezzi di circa 3,75 euro al chilogrammo. L'80% della produzione dovrebbe essere destinata all'export

Scoppia la polemica in Tunisia per via del prezzo dell'olio di oliva.

I consumatori, a fronte dell'abbondante produzione, prevista tra le 260 e le 280 mila tonnellate, si aspettavano un calo significativo dei prezzi, cosa che non sta avvenendo e non avverrà.

L'extra vergine locale di migliore qualità, sul mercato interno, viene venduto a 17 dinari al litro (circa 5,8 euro) mentre il prezzo medio si aggira su 13-14 dinari (4,7 euro).

Il Ministro dell'agricoltura ha dichiarato che, nel dicembre i prezzi dovrebbero scendere a 10-11 dinari al litro (3,8 euro) ma è improbabile un'ulteriore discesa.

Tutta colpa dell'export.

Infatti il Ministero dell'agricoltura tunisino conta di esportare circa l'80% della produzione nazionale (200-220 mila tonnellate), lasciando solo il 20% per il mercato interno.

A fronte di questo trend, il quotidiano Assarih si chiede se la promessa di stabilizzare i prezzi al ribasso potrà essere mantenuta dal governo.

di C. S.
pubblicato il 06 novembre 2017 in Tracce > Mondo

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Olio extra vergine di oliva italiano: la rabbia e l'orgoglio

Il terribile prezzo della globalizzazione: la perdita della ruralità

Dalla competenza nasce la garanzia per i consumatori, l'esempio del Mastro Oleario

Un bagno d'umiltà per gli assaggiatori d'olio d'oliva

Nuovi oliveti, scatta il totocultivar. Quale scegliere per rispondere alle richieste del mercato?