Anno 16 | 14 Dicembre 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

I nuovi menu di McDonald’s firmati da Joe Bastianich per valorizzare le Dop e Igp italiane

Una collaborazione decennale tra Qualivita e McDonald’s, che fa viaggiare le produzioni di eccellenza nazionali. Secondo Mauro Rosati: "sono oltre 10 milioni i panini venduti solamente con la linea My Selection 2018 a fronte di 130 tonnellate di prodotti DOP e IGP provenienti da tutta Italia”

Dal 2008, McDonald’s Italia con il supporto della Fondazione Qualivita, porta avanti un progetto di valorizzazione delle produzioni italiane di qualità DOP IGP. Qualità e origine delle materie prime sono diventate un punto cardine dell’offerta, in particolare introducendo nei propri menu i prodotti DOP IGP nazionali. Per realizzare questo percorso, McDonald’s ha scelto come partner Fondazione Qualivita, affinché fossero sviluppate progettualità per favorire l’utilizzo dei prodotti DOP IGP nelle diverse tipologie di menu e per valorizzare queste eccellenze italiane presso i consumatori, con adeguate attività di informazione e formazione, utili a metterne in risalto le caratteristiche distintive.

“Ricordo molto divertito quando molti anni fa proposi a McDonald's Italia di inserire nei loro menu i prodotti italiani di qualità certificata, sembrava una sfida impossibile – commenta Mauro Rosati direttore generale della Fondazione Qualivita – oggi festeggiamo 10 anni di collaborazione con McDonald’s ed i numeri sono molto positivi: 38 preparazioni con prodotti DOP IGP, 12 prodotti e Consorzi DOP IGP coinvolti, 80% delle materie utilizzate prime provenienti da aziende italiane, 20 giovani agricoltori coinvolti nella filiera. Inoltre sono state attivate promozioni sui canali nazionali, che hanno puntato sulla presenza di prodotti DOP IGP nei menu McDonald’s, raggiungendo un target primario individuato nella fascia giovanile della popolazione. Sono oltre 10 milioni i panini venduti solamente con la linea My Selection 2018 a fronte di 130 tonnellate di prodotti DOP e IGP provenienti da tutta Italia”.

Presentate a Roma le promozioni, nei ristoranti a fine dicembre, con i nuovi prodotti selezionati da Joe Bastainich per la linea My Selection 2019: dalla Valle d’Aosta verranno acquistate circa 80 tonnellate di Fontina DOP e dal Trentino Alto Adige altrettante di Speck Alto Adige IGP; dall’Emilia Romagna arriveranno 7,7 tonnellate di Aceto Balsamico di Modena IGP e 7,5 tonnellate di Scamorza Affumicata prodotta con 100% latte italiano, mentre dalla Calabria tornerà la Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP, per un totale di quasi 27 tonnellate. Mentre 41 tonnellate di Asiago DOP verranno acquistate dal Veneto e dalla provincia di Trento per degli innovativi finger food.

di C. S.
pubblicato il 29 novembre 2018 in Tracce > Italia

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Caratteristiche chimiche e annata di raccolta sull'etichetta dell'olio d'oliva, più dubbi che certezze

Evviva, sono tornate le truffe olearie! Ecco cosa accadrà all'olio d'oliva italiano

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!