Anno 16 | 19 Aprile 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Torna l'Olio delle Colline per celebrare il miglior extra vergine di Latina

La road map verso l’incoronazione dei migliori olivicoltori pontini della campagna olearia 2017/2018. Le ultime iscrizioni entro il 15 Gennaio. Il 10 Febbraio il convegno e la cerimonia di premiazione presso il Consorzio per lo Sviluppo Industriale Roma-Latina

Dopo le varie edizioni comunali, il CAPOL, in collaborazione con l’ASPOL e il patrocinio della Provincia di Latina e della Camera di Commercio di Latina, organizza il XIII Concorso Provinciale ‘L’Olio delle Colline’, al fine di promuovere l’olio extravergine di oliva Itrana di qualità e il territorio pontino; l’importanza della tradizione agricola, alimentare e culturale; la necessità di migliorare costantemente e commercializzare il prodotto.

La partecipazione è gratuita e rivolta a olivicoltori e produttori di olio nell’annata 2017/2018 in provincia di Latina, che possono ancora iscriversi fino al 15 Gennaio. Gli incaricati del CAPOL preleveranno i campioni di olio in apposite bottiglie a garanzia della tracciabilità.

Quelli ammessi saranno sottoposti, in forma anonima, ad un esame organolettico ufficiale, a norma di legge, effettuato presso la Sala Panel della Camera di Commercio di Latina da una Giuria di assaggiatori iscritti agli Elenchi Regionali/Nazionale di tecnici e da esperti degli oli di oliva vergini ed extra vergini, coordinati dai Capo panel C.O.I. (Consiglio Olivicolo Internazionale) Giulio Scatolini e Luigi Centauri.

La Commissione di assaggio designerà i 3 vincitori di ogni categoria di fruttato (intenso, medio, leggero), redigendo due distinte classifiche, secondo la novità di quest’anno: una per le aziende iscritte alla Camera di Commercio e una per le aziende non iscritte. Ai restanti finalisti sarà assegnata la ‘Gran Menzione’. A tutti gli iscritti saranno rilasciati l’attestato di partecipazione e la certificazione relativa all’analisi organolettica.

Contestualmente verranno conferiti altri riconoscimenti. Il premio ‘L’Itrana, prima dell’extravergine delle Colline’, riservato ai produttori di Olive da mensa ‘Gaeta’ e ‘Itrana Bianca’. Un’attenzione completa viene così riservata all’oliva Itrana, la cultivar autoctona pontina, caratterizzata dalla duplice attitudine nella triplice variante a due D.O.P. (olio extravergine d’oliva Itrana D.O.P. Colline Pontine e Oliva Itrana Gaeta D.O.P. da tavola).

Poi i premi ‘Olio Certificato D.O.P. Colline Pontine’, ‘Miglior Olio Biologico’ e ‘Migliore Confezione ed Etichetta’ ai primi 2 classificati per ogni sezione. Infine il premio Custode delle Colline ‘Paesaggi dell’Extravergine’, dato dalle 3 Commissioni di operatori qualificati del settore alle prime 3 aziende olivicole dei 3 comprensori montani - Lepini, Ausoni, Aurunci - che hanno dimostrato di operare nel rispetto dei requisiti agro-ambientali.

Il percorso di valutazione dei concorrenti inizierà con le preselezioni del 27 Gennaio, al Centro Servizi del Consorzio A.S.I. Il 29, 30 e 31 avranno luogo le selezioni alla Camera di Commercio di Latina, dove il 31 la Commissione emerita deciderà la Migliore Confezione ed Etichetta. Il 3 Febbraio a Rocca Massima toccherà alle olive da mensa. La cerimonia di premiazione il 10 Febbraio presso il Consorzio per lo Sviluppo Industriale Roma-Latina.

di C. S.
pubblicato il 08 gennaio 2018 in Tracce > Italia

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

L'olio extra vergine di oliva non ha alcun valore

L'ultima fake news nel mondo dell'extra vergine d'oliva: le api fanno l'olio

Tocca a voi, a nessun altro

Dai super esperti alle fake news sull'olio d'oliva, il passo è breve

L'olivicoltura toscana non esiste