Anno 16 | 24 Settembre 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Le eccellenze del food italiano premiate dal Golosario

Dopo una selezione durata tre giorni, nel quarto e conclusivo giorno di Sol&Agrifood premiazione e degustazione dei 21 prodotti selezionati dal Premio Golosario, giunto alla decima edizione in fiera

Birre, succo di mela, chutnei ai pomodori e cocco e poi baccalà in scatola, coppa affinata all’amarone, prosciutto cotto di cinta senese: sono solo alcuni dei 21 prodotti selezionati, tra quelli esposti a Sol&Agrifood, dai critici enogastronomici Marco Gatti e Paolo Massobrio per il Premio Golosario.

La consegna del riconoscimento nell’ultimo giorno del Salone Internazionale dell’Agroalimentare di Qualità, in corso da domenica 15 aprile a Veronafiere. Al lavoro una squadra di assaggiatori professionisti in incognito, per tre giorni di degustazioni tra gli stand delle 317 aziende espositrici alla ricerca delle migliori novità agroalimentari.

Nato proprio per premiare le eccellenze emergenti dell'agroalimentare italiano presenti in fiera, il premio Golosario ha festeggiato quest’anno la sua decima edizione a Sol&Agrifood. Per l’occasione, nel catalogo della fiera sono state raccolte tutte le aziende e i prodotti che hanno vinto il riconoscimento nel corso degli anni. Una sorta di storia dell’innovazione per un premio che è stato di buon auspicio per tantissime start up, ma anche per produttori storici che hanno vissuto un importante momento di confronto.

Queste le novità premiate dall’edizione 2018, divise per categoria.

BIRRE
• Hibu – Burago di Molgora (Mb) – Trhibu
• Mastino – San Martino Buon Albergo (Vr) – 1291
• Ofelia – Sovizzo (Vi) – Nevermild

BIRRE IGA – PREMIO SPECIALE
• Birrificio Gjulia – Cividale (Ud) – Ribò (ribolla)
• Bruton – Lucca – Limes (sangiovese)
• Chinaschi – Salemi (Tp) – Z (zibibbo)

BEVANDE
• Cento per Cento Consorzio Ortofrutticolo di Belfiore – Belfiore (Vr) – Succo di Mela Decio di Belfiore
• Paoletti – Ascoli Piceno – Chinotto
• Sabadì – Modica (Rg) – Limonata Madre

CONFETTURE
• Il Baggiolo – Abetone Cutigliano (Pt) – Polpa di mirtillo nero
• Chesud – Santa Maria del Cedro (Cs) – Marmellata di cedro
• Cavazza – Vignola (Mo) – Chutney, pomodori e cocco

SFIZIOSITÀ
• Bastian - Gadi – Genova Molassana – Baccalà in scatola
• Forno Zogno – Tribano (Pd) – Scrocchia di zucca e curcuma
• Migliori – Ascoli Piceno – Olive ascolane

DOLCI E FORNO
• Albertengo – Torre San Giorgio (Cn) – Panettone al Moscato
• Pasticceria Antoniazzi – Bagnolo San Vito (Mn) – Anello di Monaco
• Sgambelluri – Siderno (Rc) – Torroncino morbido al bergamotto

SALUMI
• Benedetti Corrado – S. Anna d'Alfaedo (Vr) – Coppa affinata all'Amarone
• Opan Nebrodi – Rocca di Capra Leoni (Me) – Prosciutto dei Nebrodi
• Pertus Prosciutti Cotti – Olgiate Molgora (Lc) – Senese (prosciutto cotto di Cinta Senese)

di C. S.
pubblicato il 19 aprile 2018 in Tracce > Gastronomia

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Caratteristiche chimiche e annata di raccolta sull'etichetta dell'olio d'oliva, più dubbi che certezze

Evviva, sono tornate le truffe olearie! Ecco cosa accadrà all'olio d'oliva italiano

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!