Anno 16 | 24 Giugno 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Insieme Armonico, un omaggio a Gualtiero Marchesi nella Giornata Mondiale delle Cucine Italiane

Centinaia di ristoratori italiani, in tutto il mondo, il 19 marzo prossimo inseriranno l'“Insieme Armonico” in menu, eseguendolo secondo la ricetta originale del Maestro. Un piatto che unisce riso e pasta in un’interpretazione tradizionale e creativa

L’IDIC (International Day of Italian Cuisines – Giornata Mondiale delle Cucine Italiane), che celebra quest’anno la sua undicesima edizione, è nata dall’esigenza di proteggere i piatti autentici della tradizione italiana dalla contraffazione in tutto il mondo.

Carbonara, Risotto alla Milanese, Tagliatelle al Ragù alla Bolognese, Tiramisù, Pesto alla Genovese sono alcuni dei piatti che migliaia di chef hanno preparato per celebrare la cucina italiana, in tutto il mondo, il 17 gennaio di ogni anno.

Come ogni anno ci si stava preparando a celebrare un nuovo piatto della cucina italiana, quando, improvvisamente, il Maestro Gualtiero Marchesi è venuto a mancare, un vuoto per tutti coloro che lo hanno conosciuto, un vuoto ancor più grande per i cuochi italiani, in generale, e per quelli che lavorano in giro per il mondo.

Un vuoto da colmare, con un tributo al grande Maestro, primo cuoco italiano il cui ristorante fu insignito di 3 stelle Micheiln.

Di qui la decisone di scegliere un piatto ideato da Gualtiero Marchesi, in accordo con la Fondazione a lui intitolata e spostare eccezionalmente la data della IDIC al 19 marzo 2018, giorno in cui avrebbe compiuto 88 anni.

L “Insieme Armonico” è un piatto che unisce riso e pasta in un’interpretazione tradizionale e creativa e combina la tradizione con la raffinatezza che sempre ha accompagnato i piatti di Marchesi, il quale usò queste parole per descriverlo: “Insieme stanno il riso e la pasta. Il riso mantecato al parmigiano, steso sul piatto come un velo candido, come una campitura pittorica. La pasta, rigatoni all’amatriciana – posta sopra, quasi del riso fosse il condimento, elevata in plasticità nella fiammeggiante cromia del pomodoro. Superficie e volume, bianco e rosso, orizzontale e verticale. Insieme, appunto. E in armonia: di forma e di gusto”.

L’insieme Armonico è stata la ricetta di apertura del libro “Amatricianae” uscito recentemente, un omaggio ad Amatrice, la città del Lazio distrutta il 24 agosto del 2016 dal terremoto, casa di uno dei piatti più simbolici della tradizione italiana: l’amatriciana.

Come per le passate undici edizioni, centinaia di ristoratori italiani, in tutto il mondo, il 19 marzo prossimo inseriranno l'“Insieme Armonico” in menu, eseguendolo secondo la ricetta originale del Maestro. Sarà ancora una volta una ideale gigantesca ola che correrà lungo i fusi orari di tutti i continenti. Con questa edizione s’inaugura un nuovo filone della IDIC, la tutela anche dei piatti dei grandi cuochi italiani contemporanei. Anche in questa versione, però, la Giornata Mondiale delle Cucine italiane rimane una grande mobilitazione a difesa e promozione della cucina italiana autentica nel mondo e dei prodotti alimentari made in Italy.

I cuochi italiani o di cucina italiana a qualunque latitudine sono invitati a unirsi a questa iniziativa che è allo stesso tempo una festa mondiale della cucina italiana, ma anche un momento per educare i consumatori e i food lovers di tutto il mondo.

di C. S.
pubblicato il 12 marzo 2018 in Tracce > Gastronomia

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

L'olio extra vergine di oliva non ha alcun valore

L'ultima fake news nel mondo dell'extra vergine d'oliva: le api fanno l'olio

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Tocca a voi, a nessun altro

Crollo del prezzo dell'olio di oliva? Non succede ma se succede...