Anno 16 | 18 Novembre 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Airo e Seminario Veronelli a Milano alleati in nome dell'olio extra vergine d'oliva

Imparare a capire, scegliere e degustare il re dei grassi in quattordici ore. E' la mission che si sono date le due associaizoni per un corso di I livello sull'olio extra vergine d'oliva, dal 24 settembre al 15 ottobre

La principale mission di Airo è quella di diffondere la conoscenza dell'olio extravergine di oliva, pertanto i percorsi di formazione sviluppatoi dall'Associazione si sviluppano su più livelli e sono rivolti sia ad un pubblico esteso sia a coloro che vogliono approfondire le proprie conoscenze a livello professionale.

Da qualche anno Airo si è alleata al Seminario Veronalli per portare la cultura olivicolo-olearia a Milano.

Un'attività formativa e culturale che non ha eguali nella capitale lombarda e che vuole favorire una corretta conoscenza con il re dei grassi, imparandone le sfumature, le sfaccettature, la ricchezza e la complessità di aromi e profumi. Perchè andare oltre l'olio da 2,99 euro al litro del supermercato si può e si deve!

Il percorso formativo di Airo si articola in 3 livelli.

Al completamento del corso, una volta superate le prove selettive di assaggio secondo il metodo COI, si ottiene l'idoneità fisiologica all'assaggio per entrare nell'elenco nazionale dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini.

Il I livello si svolgerà a Milano dal 24 settembre al 15 ottobre. Quattordici ore complessive presso Best Western Plus Hotel Galles, P.za Lima 2 - 20124 Milano.
Capopanel: Dott. Franco Pasquini Responsabile del corso: Cristina Gazzana, assaggiatrice AIRO

Programma:

I Lezione lunedì 24 settembre 2018 ore 18.30-20.30.

Silvia Maccari: Introduzione al corso. La storia dell'olivo dall'antichità ad oggi.

Prove pratiche di assaggio con compilazione guidata della scheda di assaggio.

II Lezione mercoledì 26 settembre 2018 ore 18.30-20.30.

Franco Pasquini presidente Anapoo: introduzione all'analisi sensoriale e alla tecnica di assaggio
Prove pratiche di assaggio con compilazione guidata della scheda di assaggio.

III Lezione lunedì 1 ottobre 2018 ore 18.30-20.30.

Cristian Marinelli, Analytical Food: la classificazione merceologica degli oli: caratteristiche chimiche e organolettiche
Prove pratiche di assaggio con compilazione guidata della scheda di assaggio.

IV Lezione mercoledì 3 ottobre 2018 ore 18.30-20.30.

Simona Pappalardo, agronoma e assaggiatrice AIRO: Cenni di agronomia: La coltivazione dell'olivo e l'influenza sulla qualità dell'olio
Incontro con un produttore selezionato da AIRO e compilazione guidata della scheda di assaggio.

V Lezione lunedì 8 ottobre 2018 ore 18.30-20.30.

Prof. Alessandro Parenti, Università Firenze: Le tecniche di estrazione e le influenze sulla qualità dell’olio.
Prove pratiche di assaggio con compilazione guidata della scheda di assaggio.

VI Lezione mercoledì 10 ottobre 2018 ore 18.30-20.30.

Prof. Alessandro Parenti, Università di Firenze: Le tecniche di filtrazione e di conservazione dell’olio.
Prove pratiche di assaggio con compilazione guidata della scheda di assaggio.

VII Lezione lunedì 15 ottobre 2018 ore 18.30-20.30.

Filippo Falugiani, Presidente AIRO: Introduzione all'abbinamento olio-cibo con dimostrazione di abbinamento gastronomico a cura di uno Chef selezionato da AIRO.
Lezione riassuntiva. Prova teorica e pratica. Rilascio attestati di partecipazione.

 

Per informazioni: Segreteria AIRO: Dott.ssa Elisa Corneli, info@associazioneairo.com
Costo: 245,00€ a pax + 25,00€ di iscrizione annuale ad AIRO come Socio Sostenitore

di C. S.
pubblicato il 04 settembre 2018 in Tracce > Formazione

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Caratteristiche chimiche e annata di raccolta sull'etichetta dell'olio d'oliva, più dubbi che certezze

Evviva, sono tornate le truffe olearie! Ecco cosa accadrà all'olio d'oliva italiano

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!