Anno 16 | 10 Dicembre 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

STRETTAMENTE TECNICO > L'ARCA OLEARIA

Freddo, neve e gelicidio. Quanti danni all'olivo?

Tre fenomeni meteorologici si sono abbattuti sull'Italia olivicola negli ultimi giorni. Freddo, neve e gelo hanno provocato dei danni, diversi, la cui entità potrà essere interamente valutata solo tra qualche settimana. Interessata soprattutto la fascia adriatica e quella appenninica, con potenziale compromissione del prossimo raccolto

R. T.

Ultrasuoni per l’estrazione dell’extra vergine di oliva: esame superato in quattro frantoi pugliesi

Anche secondo una ricerca spagnola gli ultrasuoni ad alte potenze e bassa frequenza innalzano le rese di estrazione, preservano i composti bioattivi, non alterano la composizione acidica e migliorano le caratteristiche organolettiche. Possibile recuperare mezzo chilo d'olio ogni cento chili di olive

0

Maria Lisa Clodoveo, Riccardo Amirante

La lebbra dell'olivo colpisce più l'Arbequina della Frantoio

Una ricerca uruguaiana mostra come con incidenze superiori al 13% di lebbra dell'olivo sui frutti, l'olio ottenuto da Arbequina non possa essere classificato come extra vergine. Per la varietà Frantoio questa percentuale sale al 50%

R. T.

Arricchire l'olio extra vergine d'oliva in frittura, per preservarne le qualità

Ad alte temperature, fenomeni idrolitici, ossidativi e di polimerizzazione possono causare il deterioramento qualitativo dell’alimento fritto. Di conseguenza, al fine di raggiungere una soddisfacente stabilità ossidativa, la ricerca sta sperimentando l’aggiunta di antiossidanti non sintetici ricavati da matrici naturali

0

Domenico Montesano

Tutta la verità sull'abolizione del panel test per l'olio d'oliva

La Spagna era pronta a chiedere una sospensione del metodo in attesa dei correttivi per garantire la “certezza giuridica”. Poi il dietrofront. Nel mezzo l'irritazione del Consiglio oleicolo internazionale e la riunione del Comitato consultivo a Madrid. La vera partita si gioca a giugno

0

T N

L'olio extra vergine di oliva non può piacere a tutti

Amaro e piccante? Dolce e maturo? Dal marketing alla comunicazione, fino ad arrivare al campo e al frantoio. Il tema dell'identità al centro della seconda edizione degli EVOO Days

T N

Stop alla potatura degli olivi, arriva Burian

In particolare sulla fascia adriatica e sugli Appennini sono attesi drastici cali delle temperature. Le potature, in particolare quelle di riforma, vanno sospese per prevenire danni da gelo nelle aree a rischio. Ecco i fattori da considerare

R. T.

L'inquinamento fa bene all'olivo e all'olio d'oliva?

L'attività metabolica della pianta è significativamente influenzata dall'inquinamento atmosferico che influenza anche la composizione dell'olio. Le sostanze bioattive estratte dagli extra vergini che crescono in zone inquinate possono essere utilizzate come antibiotici

R. T.

La shelf life di un olio extra vergine di oliva dipende dalla sua qualità

Un ottimo olio di Coratina, ben conservato, potrebbe essere essere classificato extra vergine anche dopo sei anni. Una provocazione? No, un dato scientifico. Il termine minimo di conservazione va calibrato in base ai parametri presenti al tempo zero: acidità, perossidi, spettrofotometria, tocoferoli, polifenoli totali e soprattutto profilo fenolico

Il calcio elemento fondamentale nell'acclimatazione al freddo dell'olivo

Il calcio citosolico libero è un indice della capacità delle diverse varietà di acclimatarsi al freddo ed è un marcatore di sensibilità. Abbassamenti repentini della temperatura portano a un incremento dell'elemento nelle cellule, suggerendo che il calcio è coinvolto in un adattamento a lungo termine al freddo

R. T.

Oleoteca non esiste, Viva l'oleoteca!

Oleoteca viene utilizzata da assaggiatori, consumatori e appassionati di olio extra vergine di oliva, professionisti e amatori, che la usano con nonchalance perlopiù ignari del fatto che questo termine sia ufficialmente inesistente in letteratura... Partita la segnalazione all'Accademia della Crusca

0

Ylenia Granitto

La nutraceutica dell'olio d'oliva vanto della Puglia olivicola

Amaro e piccante, ciò che in passato è stato ritenuto un difetto dal consumatore medio oggi rappresenta l’elemento di differenziazione positiva, in grado di distinguere il prodotto salutistico dagli analoghi standard

Maria Lisa Clodoveo

Oliveto che vai, potatura che trovi. I rischi in epoca di cambiamenti climatici

La potatura è una pratica agronomica molto importante da cui dipende, in maniera determinante, la produttività di un oliveto. Gestire male la potatura, oggi, significa provocare squilibri vegeto-produttivi, minando la redditività dell'impianto. Il “clima pazzo” obbliga a riflessioni su epoca, turno e intensità di potatura

0

R. T.

Reti di impresa in olivicoltura: la parola chiave è fiducia

Spesso ci si approccia a nuovi modelli organizzativi con diffidenza, pensando di rimetterci in autonomia e identità. Spesso la diffidenza è nei confronti dei propri vicini di casa, pensando sia impossibile qualunque forma di accordo. La flessibilità del sistema della rete d'impresa consente di ovviare a molti problemi, ottenendo innumerevoli vantaggi. Occorre però stabilire le regole del gioco

0

Edoardo Pescari

L'elogio dell'oliera, oggetto quotidiano dal gusto retrò

L'oliera non è certo il contenitore per conservare l'olio extra vergine di oliva ma non si merita di finire vituperata e umiliata. E' parte della nostra cultura olivicolo-olearia. Che si tratti di pezzi di vetro o oggetti artistici, rappresentano comunque un pezzo di storia

Da acque di vegetazione dell'olivo e vinacce un fertilizzante organico e funzionale

Con processi semplici, basati su evaporazione e compostaggio, è possibile ottenere un fertilizzante naturale in grado di competere con gli omologhi chimici. I sottoprodotti sempre più al centro dell'economia agricola del futuro

R. T.

Olio d'oliva fasullo? Non importa, se le procedure sono rispettate. La sentenza del Tar Lazio

Il caso Lidl-Primadonna apre uno scenario inquietante. La frode in commercio è, di fatto depenalizzata, e l'Autorità garante della concorrenza e del mercato depotenziata. Cosa ne è dei diritti dei consumatori?

0

Alberto Grimelli

La vita di un olio extra vergine di oliva ora si predice grazie al computer

Caratteristiche dielettriche e cromatiche alla base di nuovi modelli predittivi sulla qualità dell'olio extra vergine d'oliva durante lo stoccaggio. Le tecniche di apprendimento delle macchine hanno dimostrato una buona capacità di determinare la conservabilità

R. T.

<< | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | >>

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Caratteristiche chimiche e annata di raccolta sull'etichetta dell'olio d'oliva, più dubbi che certezze

Evviva, sono tornate le truffe olearie! Ecco cosa accadrà all'olio d'oliva italiano

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!