Anno 15 | 22 Novembre 2017 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

In Calabria la Convention d’Autunno di Città del Vino

Dal 21 al 24 settembre tra Cirò, Cirò Marina e Torre Melissa (Crotone). Enoturismo, difesa dell’ambiente, vitigni autoctoni e piani regolatori delle Città del Vino. Sabato sera ospiti d’onore Elisabetta Gregoraci e la giornalista Roberta Morise

Dal 21 al 24 settembre i sindaci delle Città del Vino tornano a riunirsi per la Convention d’Autunno, quest’anno in programma in Calabria nelle terre del Cirò, tra Torre Melissa, Cirò e Cirò Marina, in provincia di Crotone. Un nuovo appuntamento che vede all’ordine del giorno, la domenica mattina con l’assemblea dei sindaci, una serie di temi cari all’Associazione dei comuni italiani a vocazione vitivinicola, fondata a Siena nel 1987. E tra questi: il turismo del vino, il piano regolatore delle Città del Vino , ma anche la valorizzazione dei vitigni autoctoni e gli eventi e le iniziative del 2018.

In particolare venerdì mattina alle 9,30, al centro polivalente Alikia di Cirò Marina, è previsto il simposio sul Turismo Enogastronomico – Le terre del vino nuove “città d’arte”; cultura ed enogastronomia strumenti per fare dei territori nuove destinazioni turistiche – PSR opportunità per una promozione dell’economia efficiente.
Si discuterà infatti delle possibilità aperte dal PSR Calabria per lo sviluppo dell’agricoltura e della vitivinicoltura di qualità. Il Programma di Sviluppo Rurale è infatti uno strumento di programmazione comunitaria basato sul FEASR-Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale, che permette alle Regioni di sostenere e finanziare gli interventi del settore agricolo-forestale e accrescere  lo sviluppo delle aree rurali. Nasce dal Regolamento UE n.1305/2013 e ha una durata di sette anni (2014/2020). L’Unione Europea mette a disposizione della Calabria risorse finanziarie per € 1.103.562.000 offrendo ai potenziali beneficiari la possibilità di aumentare la competitività del settore agricolo e forestale.

La programmazione rivolge particolare attenzione all’innovazione e alla ricerca, alla salvaguardia dell’ambiente e del clima, al presidio dei territori, alla prevenzione del rischio idrogeologico, al mantenimento e miglioramento della biodiversità, alle aree interne e svantaggiate, ma anche a una nuova politica della montagna per valorizzare un patrimonio che costituisce circa l’80% del territorio calabrese.

E' prevista la presentazione di due volumi: "Il Cuore e la Terra" dell'onorevole Nicodemo Oliveiro, parlamentare del Partito Democratico e capogruppo della commissione agricoltura alla Camera dei Deputati; e "Prevenire e Curare Mangiando", del Prof. Ercole De Masi, che è stato Primario di Gastroenterologia presso l' Ospedale  I.D.I.-S.Carlo Specialista in Chirurgia generale ed in Malattie dell'apparato digerente. Attualmente lavora  presso la  Casa di Cura Privata "Assunzione di Maria SS.ma", a Roma, eha l'incarico di Gastroenterologo del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (C.O.N.I.) e, dal 2010, è Wellness Lifestyle Coach.

Durante la Convention i sindaci visiteranno il territorio di Cirò, con il borgo antico e il museo Aloysius Lilius, il ristorante L’Aquila, la cantina di Tenuta Baroni Capuano, l’azienda Librandi e l’azienda agrituristica La Catena. Sabato sera cena di gala all’Hotel Balestrieri di Torre Melissa con la partecipazione di Cena c/o “- con la partecipazione delle madrine dell’evento Elisabetta Gregoraci e Roberta Morise e delle due Miss: Ilaria Giancola, Miss Città del Vino, e Maria Francesca Guido, Miss Calabria.

di C. S.
pubblicato il 14 settembre 2017 in Strettamente Tecnico > Eventi

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Olio extra vergine di oliva italiano: la rabbia e l'orgoglio

Il terribile prezzo della globalizzazione: la perdita della ruralità

Dalla competenza nasce la garanzia per i consumatori, l'esempio del Mastro Oleario

Un bagno d'umiltà per gli assaggiatori d'olio d'oliva

Nuovi oliveti, scatta il totocultivar. Quale scegliere per rispondere alle richieste del mercato?