Anno 16 | 12 Dicembre 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

STRETTAMENTE TECNICO

La sensibilità della mosca delle olive a temperatura, fotoperiodo e oli essenziali

Sono diversi i fattori che possono influire sulla riproduzione di Bactrocera oleae e sulla sua preferenza all'ovideposizione. Dalla temperatura ideale fino ai segnali elettrofisiologici dovuti all'esposizione a diversi oli essenziali delle foglie d'olivo, scoprendo qualcosa in più su questo insetto

R. T.

Capraia, l'isola pilota per l'economia circolare

Il programma “Capraia Smart Island” si rende concreto dopo il meeting internazionale di giugno. La popolazione dell’isola ormai partecipa attivamente a un percorso che in partenza sembrava utopico

0

Marcello Ortenzi

I nuovi fenoli dell'olio extra vergine d'oliva

Non sono ancora tutti noti i componenti minori dell'extra vergine e ogni giorno se ne scoprono di nuovi. I due nuovi secoiridoidi isolati da un team greco sono composti comuni e presenti in tutti gli oli

R. T.

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Rielaborando un semplice, sintetico ma efficiente bilancio olivicolo si possono trarre utili considerazioni sui costi di produzione e sui punti critici sui quali intervenire per diminuire i costi. Impensabile, anche in centro Italia, che un'olivo produca meno di 15 kg ma se si sbaglia il costo di produzione può facilmente salire, ponendo fuori mercato l'azienda

4

Francesco Pittalis

Nuova resilienza a stress ambientale e patogeni grazie allo studio genomico della vite selvativa

La vite selvatica possiede geni che quella domestica ha perso durante la domesticazione. Se recuperati attraverso il miglioramento genetico, potrebbero conferire maggiore resilienza alla vite domestica per quanto riguarda le sfide del cambiamento climatico, dalla resistenza al deficit idrico, alle alte temperature e agli attacchi di patogeni

C. S.

I fenoli dell'olio d'oliva influenzano l'intensità e il tempo di rilascio degli aromi

I fenoli non sono solo amaro e piccante, in realtà hanno capacità aromatiche ancora largamente inesplorate, essendo in grado di intrappolare alcuni composti volatili attraverso un legame non covalente. I composti idrofobi hanno una persistenza più lunga in presenza di biofenoli

R. T.

Capi panel e assaggiatori, aggiornarsi per crescere

Più di cinquanta professionisti a discutere e confrontarsi sull’attualità dell’olivicoltura nazionale e locale al centro del seminario di aggiornamento per Capi Panel ed esperti assaggiatori assaggiatori presso il Centro Studi dell’Ente Parco Nazionale del Circeo

0

Luigi Centauri

Il miele, bioindicatore di frodi alimentari e della biodiversità dell'ambiente

Grazie a una nuova analisi messa a punto dall'Università di Bologna è possibile recuperare informazioni dettagliate sulle popolazioni di insetti che abitano il territorio in cui è stato prodotto il miele. Utilizzate tecniche di next generation sequencing applicate al DNA ambientale

C. S.

Campi elettrici pulsati e termocondizionamento delle paste: più qualità in frantoio

L'utilizzo di queste nuove tecnologie ha determinato un aumento complessivo della concentrazione fenolica, quindi un effetto positivo sulla qualità del prodotto e sulla sua stabilità nel tempo. Per quanto riguarda la composizione volatile registrati un aumento delle aldeidi nel caso del trattamento a freddo delle paste frante ed un aumento del contenuto in esteri per quanto riguarda le prove con campo elettrico pulsato

T N

L'espropriazione larvata regolata da una legge del 1865

Si definisce espropriazione larvata la diminuzione di valore di un immobile o la limitazione di un diritto a seguito della realizzazione di un'opera pubblica. In questo caso la legge di riferimento, in ambito giurisprudenziale, ha più di un secolo

0

Roberto Accossu

Se i caporalmaggiori fanno il prezzo dell'olio extra vergine d'oliva

Idee e soluzioni dal basso, per ricreare un nuovo modello olivicolo che possa permettere anche alle giovani generazioni di coltivare l'olivo. La prima proposta giunge dalla Sardegna, con un marchio collettivo, la DopE

0

Mario Tirotto

Le piante officinali hanno la loro legge

Nel provvedimento normativo è stabilito che la coltivazione, la raccolta e la prima trasformazione delle piante officinali sono considerate a tutti gli effetti attività agricole. Verrà istituito il registro varietale delle cultivar ammesse alla commercializzazione

C. S.

Un nuovo metodo per produrre i pigmenti di zafferano

Per produrre una bustina di zafferano sono necessari più di 20 fiori dai quali si ricavano 60 pistilli mentre per ottenere 1 chilo di zafferano occorrano 150mila fiori e 500 ore di lavoro. Grazie all'ingegneria genetica ottenibi9li i pigmenti dello zafferano a costi fino a 100 volte inferiori

C. S.

Allarme per due funghi patogeni che colpiscono gli olivi

In Veneto attacchi consistenti di phytophthora e phoma, dopo la gelata di febbraio. Nel Veneto potrebbe essere intaccato il 20% del patrimonio olivicolo, con le situazioni più drammatiche nel trevigiano dove colpiti sono il 70-80% degli olivi

C. S.

Il telerilevamento aereo contro Xylella fastidiosa

Un significativo contributo allo studio della grave fitopatologia arriva da analisi iper-spettrali e acquisizioni da sensori termici consentono un’efficace identificazione preventiva del disseccamento rapido degli olivi

C. S.

L'acido oleico dell'olio d'oliva, molto più di un semplice acido grasso

L’acido oleico dei trigliceridi dell’olio di oliva non è un supporto inerte ai componenti insaponificabili ma contribuisce ad una maggior fluidità delle membrane cellulari con importanti effetti nutraceutici

Dall'allegagione alla qualità dell'olio, il gran caldo mette in ginocchio l'olivicoltura

Se la temperatura salisse di quattro gradi nel bacino del Mediterraneo assisteremmo a un anticipo della fioritura, ad aumenti degli aborti del pistillo e a una minore allegagione. Anche la qualità dell'olio sarebbe pesantemente influenzata, con una diminuzione dell'acido oleico a favore di acido palmitico, linoleico e acidi linolenici

R. T.

Vino italiano in stallo, preoccupa la frenata nell'export: volumi in calo

Il settore copre il momento di difficoltà grazie all'aumento dell'export in valore ma le bollicine non riescono, da sole, a mascherare la controtendenza, con una diminuzione dei volumi venduti all'estero per il 9% nel primo trimestre 2018

C. S.

<< | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | >>

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Caratteristiche chimiche e annata di raccolta sull'etichetta dell'olio d'oliva, più dubbi che certezze

Evviva, sono tornate le truffe olearie! Ecco cosa accadrà all'olio d'oliva italiano

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!