Anno 16 | 12 Dicembre 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

STRETTAMENTE TECNICO

Nuovi incentivi per la produzione di biometano

Ci sono circa 4,7 miliardi di euro d’incentivi di durata ventennale che si applicano a tutti nuovi impianti per la produzione di biometano e biocarburanti ottenuti da rifiuti, residui agricoli e alghe, che entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2022

Marcello Ortenzi

Meno di 300 mila tonnellate di olio d'oliva in Italia

A fine gennaio in Italia erano stoccate solo 289 mila tonnellate di oli d'oliva, di cui 229 mila di extra vergine. Sole 11 mila tonnellate di olio in attesa di classificazione. Non si tratta di solo prodotto italiano ma anche comunitario ed extracomunitario

R. T.

La risposta del Sangiovese al caldo torrido dell'estate

Un'estate particolarmente calda può produrre una riduzione dell'acidità totale e l'aumento del pH, senza che il contenuto in zuccheri venga modificato. Non solo risposta genomica, vi è anche un effetto post-trascrizionale a moderati incrementi di temperatura

R. T.

Quando troppo azoto contribuisce a far cascare le foglie dell'olivo

La fertilizzazione azotata, normalmente, aiuta e stimola l'accrescimento vegetativo ma l'effetto può anche essere fortemente negativo quando l'olivo è sofferente di alcune patologie, tra le quali una delle più diffuse

0

R. T.

Cambia la geografia del vino: sempre più in quota e a nord

Accanto alle prime ipotesi sulla vendemmia 2018, gli scenari per i prossimi anni con la probabile espansione dei vitigni in regioni o fasce altimetriche oggi considerate marginali o inadatte: è possibile stimare per la viticoltura mondiale un aumento di quota di circa 800 metri e di 650 km di latitudine verso Nord

C. S.

70 milioni di euro per i giovani che vogliono acquistare un'azienda agricola

Ismea lancia un bando per i giovani di età compresa tra i 18 e i 41 anni non compiuti che si insediano in agricoltura per la prima volta. Potranno beneficiare di mutui a tasso agevolato per acquistare un’azienda agricola

C. S.

Un Vinitaly sempre più internazionale, green e digitale

Più di 30 mila buyer da 142 Paesi e un portale n italiano, inglese e cinese per il business tutto l'anno. E ancora più spazio all’offerta “green” con le aree ViVIT, VinitalyBio e Fivi

C. S.

Xylella fastidiosa: la zona cuscinetto arriva nella provincia di Bari

Nella zona cuscinetto ormai rientrano parte dei comuni di Fasano e Martina Franca ma anche la Provincia di Bari, con circa due-terzi dell'agro di Locorotondo. Continua a espandersi l'area di contenimento del batterio

R. T.

Quasi senza più ostacoli la nascita del consulente fitosanitario

Il Piano di Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei Fitofarmaci ha trovato subito l'ostilità degli ordini professionali che hanno promosso iniziative giudiziarie. Respinto il ricorso dei dottori agronomi e forestali, resta in piedi solo quello degli agrotecnici

C. S.

Il boom del biodinamico in Italia

In dieci anni raddoppiate le aziende biodinamiche nel nostro Paese, per quasi 12 mila ettari di superficie agricola. 200 milioni di euro di fatturato con esportazioni in Giappone, negli Usa e nei Paesi scandinavi

C. S.

Biostimolanti, corroboranti e induttori di resistenza. Combattere il gelo si può

Si può intervenire con fonti energetiche adeguate per recuperare piante colpite da stress da freddo e con zinco, precursore del triptofano, amminoacido essenziale nella biosintesi delle auxine. Interventi al suolo e fogliari possono consentire il recupero celere le olivete che hanno subito, purtroppo , in molte zone di Italia un forte arresto vegetativo

0

Paolo Granchi

I danni di Burian all'olivicoltura italiana

Spento l'allarme su Burian bis, ma aspettando cali termici fino a metà aprile, si stanno manifestando tutti i danni del passaggio del ciclone artico. Colpita duramente tutta la fascia appenninica, dall'Emilia Romagna all'Umbria fino alle Marche e all'Abruzzo, con ripercussioni anche sulle coste di Toscana e Lazio. Preoccupazione nel nord della Puglia

0

R. T.

Le api non fanno l'olio e nemmeno le olive

Le api possono essere utilizzate, più che per migliorare, per indicare lo stato di salute dell’oliveto. Il contributo delle api all’impollinazione e alla produzione è insignificante se comparato a quello fornito dal vento. Rocco Addante, entomologo e ricercatore dell'Università di Bari chiude così la querelle sulla scorretta campagna promozionale di Monini: "le api fanno l'olio"

1

Elisabetta De Blasi

Specie aliene e cambiamenti climatici: i rischi per la viticoltura moderna

Invasioni di nuovi insetti pericolosi in diversi areali: l’intensificazione degli scambi non è avvenuta per fortuna solo a livello commerciale; anche la scienza e la tecnica hanno potuto beneficiare dell’aumentata interazione a livello globale

C. S.

Xylella fastidiosa deve diventare priorità nazionale, prima che sia troppo tardi

Se il batterio si spingesse fino al barese, distante a meno di 100 chilometri dalle ultime rilevazioni di piante infette, si perpreterebbe non solo la fine dell’olio italiano ma un vero problema sociale

Stefano Caroli

Un mese dedicato alla cultura dell'olio extra vergine di oliva

Parte dal 23 marzo la campagna di comunicazione del Ministero delle politiche agricole “Olio Extra Vergine. La Sua Ricchezza. La Nostra Fortuna”, per incontrare i ristoratori e sensibilizzare i consumatori sulla lettura dell’etichetta, per conoscere le caratteristiche nutrizionali, la varietà, l’origine e la tracciabilità del prodotto

C. S.

Meno piombo nel vino nel prossimo futuro ma è scontro sui limiti

Il Codex Alimentarius pronto a varare una revisione dei limiti di contenuto di piombo nel vino. Un limite massimo di 0,05 mg/kg porterebbe all’eliminazione di circa il 3% dei vini, ovvero 7,5 milioni di ettolitri

C. S.

<< | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | >>

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Caratteristiche chimiche e annata di raccolta sull'etichetta dell'olio d'oliva, più dubbi che certezze

Evviva, sono tornate le truffe olearie! Ecco cosa accadrà all'olio d'oliva italiano

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!