Anno 16 | 12 Dicembre 2018 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

Dissetarsi e nutrirsi: due eccellenti succhi per l'estate

Due semplici ricette, da preparare a casa, per dissetarsi e nutrirsi con frutta e verdura. Dal classico succo di pomodoro, base anche del Bllody Mary, fino a un estratto di melone, sedano e cetriolo prezioso perchè preziosa fonte di carotenoidi

Frutta e verdura non possono solo essere mangiati ma anche bevuti.

Succhi ed estratti sono ideali per ridurre la sensazione di calura durante l'estate, nutrendosi con gusto.

Ecco due ricette utili per dissetarsi e nutrirsi.

 

Succo di pomodoro

Ingredienti:

pomodori

succo di limone

È un classico tra i succhi, colorato e dissetante, quintessenza della stagione estiva e – fattore molto importante – facilmente preparabile in casa.

Lavate e tagliate i pomodori, ben maturi, a pezzi piccoli, poi passateli al setaccio con l’aiuto di una spatola.

Dopo avere aggiunto del succo di limone (un limone per un chilo e mezzo di pomodori) potete bere il succo fresco o imbottigliarlo e sterilizzarlo per almeno 30 minuti.

Ricchissimo di vitamine, sali minerali e antiossidanti, il succo di pomodoro, oltre a essere gradevolissimo da bere, costituisce la base del Bloody Mary, famoso cocktail, il cui nome deriva dal soprannome di Maria Tudor (la sanguinaria), regina inglese dal 1553 al 1558. Se volete prepararlo, al succo di pomodoro vanno aggiunti vodka, tabasco, salsa worcestershire, sedano, cren, sale, pepe e succo di limone.

Il pomodoro: composto per oltre il 90% di acqua, il pomodoro ha scarso valore nutrizionale ma è ricco di vitamine, acido citrico e carotenoidi, soprattutto se raccolto nel pieno della maturazione, quando si presenta di un bel colore rosso, dovuto al licopene, un ottimo antiossidante. Tra le molte varietà è sempre meglio scegliere le locali: in ogni territorio un buon pomodoro non è difficile da trovare se si ha la pazienza di ricercare produttori affidabili (per succhi ed estratti i migliori sembrerebbero i tondini).

 

Estratto di melone, sedano e cetriolo

Ingredienti:

per un bicchiere

2 fette di melone

una costa di sedano

un cetriolo piccolo

Pulite le fette di melone, eliminando la buccia e i semi, lavate il sedano e il cetriolo, di cui potete utilizzare la buccia interamente o solo in parte.

Tagliate tutti gli ingredienti a tocchi non molto grossi e inseriteli nell’estrattore.

Un abbinamento molto estivo che coniuga il sapore molto aromatico del melone con l’effetto riequilibrante del pH del sedano e le proprietà dissetanti del cetriolo, ortaggio molto ricco di acqua.

Il melone: preziosa fonte di carotenoidi, il melone, chiamato anche popone, nasce da una pianta strisciante di origine asiatica e africana, il Cucumis melo. Oltre ai prodotti estivi, a polpa arancione, divisi in varietà retate (con buccia attraversata da solchi longitudinali e venature di colore verde scuro) e varietà cantalupo (con superficie liscia e venature verdi) sono da ricordare per ottenere quando fa freddo estratti gustosi e salutari i meloni invernali, che si conservano per tutta la stagione anche a temperatura ambiente, con buccia di solito liscia e polpa bianca.

 

Per ulteriori ricette:

Estratti e succhi Slow

Pagine: 128

Prezzo al pubblico: 9,90 €

Prezzo online: 8,42 €

Prezzo soci Slow Food: 6,93 €

 

di C. S.
pubblicato il 26 giugno 2017 in Racconti > A regola d'arte

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Caratteristiche chimiche e annata di raccolta sull'etichetta dell'olio d'oliva, più dubbi che certezze

Evviva, sono tornate le truffe olearie! Ecco cosa accadrà all'olio d'oliva italiano

Evitare di filtrare l'olio extra vergine di oliva si può, ma a precise condizioni

Gli olivi devono produrre a costi accettabili: analisi di quelli fissi e variabili

Il tappo antirabbocco per l'olio extra vergine d'oliva va vietato: è pericoloso!