Anno 15 | 27 Maggio 2017 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

PENSIERI E PAROLE > MASSIME E MEMORIE

Una bottiglia di vino. Che gusto c'è?

Troppo spesso i giornalisti scrivono di bottiglie di vino riempite a metà, senza averle neanche prese in mano; e odorate, per verificare se c'è davvero del vino, dentro

L. C.

Baci da bere e da mangiare

"Poiché ti amo tanto, bisogna che ti baci", diceva Olivier Basselin al suo "amato vino"

L. C.

Ho l'onore di parlare con un esperto di agraria?

Nel romanzo Un uomo di carattere Paola Capriolo mette in scena le geometriche leggi dell'ordine e della misura contrapponendole alla caotica violenza della natura

L. C.

Nei paesi di campagna, dove si coltiva e si caccia

Un'operazione estetica, con doppio, virile pon-pon rosso fuoco. Un affresco di Nicola Dal Falco, dal Cavaliere verde

T N

Come dessert? Voglio assaggiare i capezzoli di Teodora

Un bocconcino per la mamma. Se mangi ti darò un premio. Una travolgente Fanny Buitrago in una storia erotica di grande finezza ed eleganza. Ne La Signora del miele c'è il piacere della corporeità e, insieme, del buon cibo

L. C.

Ci stanno ancora quelli che friggono le sgagliozze?

Gianrico Carofiglio ci porta con la sua prosa semplice e scarna a Bari, facendoci immaginare delle sottili fette di polenta fritte in olio di tir, o qualcosa di simile. Sarà vero?

L. C.

Oh lavoratori, siate benedetti voi che lavorate la vigna

In una novella di Franco Sacchetti una storia di vini e saggi bevitori. A chi tocca un buon trebbiano e a chi invece un annacquato aceto

L. C.

Il pericolo della cultura per un uomo di campagna

Un storia strampalata che reca la firma di Giovanni Guareschi, il celeberrimo autore di Don Camillo

T N

Aratri, macine, trebbiatrici. Comperavo ogni genere conosciuto di macchine...

Dall'Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters, un intenso e drammatico ritratto di un agricoltore

T N

Ti godi terre e vino pregiato da solo, ma non la moglie

Tra gli epigrammi proibiti di Marziale, per ridestarsi dal caldo estivo

T N

La teoria delle tette. Ovvero: il conto delle minne

«Devi sapere che gli uomini, se non ci provi piacere quando ti toccano, si sentono mezzi masculi, ma guai a te se ci provi piacere, perché allora ti collocano tra le buttane»

T N

Mi gettarono in un calderone d'olio bollente. Per confessare

Nel nuovo romanzo di Mo Yan, la storia di un ricco proprietario terriero giustiziato dai suoi mezzadri alla vigilia della rivoluzione cinese. Nonostante i più crudeli supplizi subiti, non cede perché si ritiene un giusto

L. C.

Che brucino o spariscano alberi preoccupa poca gente

Una limpida riflessione del "filosofo ignoto" Guido Ceronetti sul destino del mondo, in un libro da non perdere, Insetti senza frontiere, edito da Adelphi

L. C.

Dal formaggio, i vermi lunghi e contorti, trasparenti

Un testo inedito di Nicola Dal Falco: la forma squadrata di Taleggio si era sgonfiata, dividendosi in tre o quattro rivoli grassi

Noi non ci bagneremo sulle spiagge. A mietere andremo noi

Una toccante lirica di Rocco Scotellaro: il sole ci cuocerà come la crosta del pane; abbiamo il collo duro, la faccia di terra e le braccia di legna secca colore dei mattoni

L. C.

La battaglia di Nico in difesa degli olivi e della Piana di latte

Liguria, un oliveto che rischia di scomparire, lo strappo di un ricordo rubato. Un omaggio a Nico Orengo, scomparso lo scorso 30 maggio

L. C.

Gli alberi? Non si spostano, ma possiedono un loro carattere

Per Mauro Corona sono senza colpa: se non vengono provocati dall'uomo, che li toglie a volte brutalmente dal luogo di nascita, le loro miserie le tengono ben piantate nella terra

L. C.

Nell'albero dell'olivo buono ritrovi il Popolo dell'Alleanza

Shalom! Uno stralcio dal discorso di Benedetto XVI nel corso del suo viaggio in Israele, pronunciato nell'ambito della cerimonia di congedo all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv

T N

<< | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | >>

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Il Mastro Oleario, un treno da non perdere assolutamente

Il superintensivo spagnolo conviene davvero agli olivicoltori italiani?

Prepariamoci a un gran cambiamento per i consumi di olio extra vergine di oliva al ristorante

L'autogol dell'olivicoltura italiana

La rovina dell'olio extra vergine d'oliva italiano