Anno 15 | 23 Maggio 2017 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

PENSIERI E PAROLE > MASSIME E MEMORIE

Te la guardi e te la giri, e poi un tocco leggero

La storia di Petràs e delle sue olive nell'avvincente prosa di Cesare Padovani

T N

Una vitamina buona per gli occhi, la cipolla

Lo invidiavano per la sua cipolla rossa e l'invidia cresceva come il lievito del pane, di giorno in giorno, di ora in ora. La liberatoria prosa di Silvana Grasso

T N

Bisognava che io frequentassi una scuola di agraria

Il resto del mondo progredisce. Non è possibile continuare a vivere a occhi chiusi. La prosa di un grande narratore, Saverio Strati

T N

Uomini sempre meno virili

Non è di maschi sempre in erezione che c'è bisogno, ma di uomini sensibili, coraggiosi e comprensivi. Parola di Guido Ceronetti

T N

Gli ulivi di Puglia? Sono fantasmi affollati

Un viaggio dal Gargano al Salento, nella regione regina dell'olio, in un ritratto in bianco e nero delle campagne a firma di Raffale Nigro

T N

Il prodotto tipico? Già, è il tipico prodotto creazionista

Se è vero che il tipico è ricercato è anche vero il contrario: offusca la nostra immaginazione e impedisce una via di fuga. Parola di Antonio Pascale

T N

La carne, figlio. Devi mangiare la carne

Hai una famiglia che se la può permettere. Per fortuna. Un esilarante racconto di
Gianrico Carofiglio

T N

Una pietra, un ulivo. Era casa mia

Io ti cercavo, tu ti nascondevi. Una poesia di Saturnino Primavera. Era nato a Lequile, nel Salento. Non è più tra noi dal 2004. Era anche un noto artista del legno. Legno d'olivo

T N

Non lavori? Allora non mangi

Il nitido pensiero di Erri De Luca, nelle rfilessive pagine di Alzaia

T N

L'uomo che parlava con il vino

Il vino è una creatura viva. Gli manca soltanto la parola. Però noi contadini, che lo facciamo, ne conosciamo la necessità. Uno straordinario ritratto dalla penna del compianto Cesare Marchi

T N

Andiamo, è tempo di scuotere le olive

Vincenzo Rabito, un bracciante nato a Chiaramonte Gulfi. Tra il 1968 e il 1970 decise di scrivere la sua "maletratata e molto travagliata e molto desprezzata vita". Uno scrittore involontario, semianalfabeta, dal grande talento narrativo

T N

Lucania o Basilicata? Non esiste altra regione con due nomi ufficiali

E’ Basilicata dove ci sono uffici e carte bollate. E’ Lucania dove ci sono casolari diroccati e campi di grano. Lo sguardo dello scrittore Andrea Di Consoli su un pezzo d'Italia

T N

All'Osteria dell'Unione gli amatori del vino schietto e generoso e l'oste Gigi

Un memorabile ritratto di tal Fringuello, soprannome di un ometto di mezza statura dall'occhio malizioso e dai modi grottescamente civili, tratto dalla vitale e briosa penna di Carlo Lorenzini detto Collodi

T N

Storia e disavventure del contadino aspirante medico

Un esilarante racconto di Ermanno Cavazzoni, tratto da Vite brevi di idioti. Protagonista è Gallinari Sauro, che mentre coltivava la terra, credeva di avere un talento naturale nel curare la gente

L. C.

La mia vita per i fagioli

La genialità di Henry David Thoreau al servizio della natura nel tentativo di svincolarla dalle remore di ogni conformismo

T N

Dottoressa, qua nulla è come sembra. Nulla, vi dico

Una Sicilia senza veli, quella che la grande scrittrice Silvana Grasso racconta in Disìo. La mafia? Non ha nessuna evidenza, nessun segno particolare, nessun neo

L. C.

Viaggiatore di fine giornata

Lo scorso 3 agosto è scomparso il poeta Luciano Erba, lo ricordiamo con una sua intensa lirica, tratta da "Juvenilia"

L. C.

Ti bacio mille volte, in tutte le parti del corpo

Baciarsi sulla bocca, sugli occhi e altrove. Nelle lettere di Victor Hugo a Juliette Drouet la passione amorosa prende corpo e scava dentro l'anima

T N

<< | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | >>

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Il Mastro Oleario, un treno da non perdere assolutamente

Il superintensivo spagnolo conviene davvero agli olivicoltori italiani?

Prepariamoci a un gran cambiamento per i consumi di olio extra vergine di oliva al ristorante

L'autogol dell'olivicoltura italiana

La rovina dell'olio extra vergine d'oliva italiano