Anno 15 | 28 Febbraio 2017 | redazione@teatronaturale.it ACCEDI | REGISTRATI

PENSIERI E PAROLE > MASSIME E MEMORIE

Sesso violento, sfrenato, selvaggio e ripugnante

Nei nostri letti si consumano stupri inauditi e terribili, a nostra insaputa. Al confronto Sodoma sembra il Vaticano

T N

In guardia, fate attenzione. Voi non sapete quanto è potente il magistrato!

La storia del povero Xiao Kui, quello del frantoio, picchiato selvaggiamente e costretto a cedere tre ettari di terreno in cambio della libertà

T N

Con lo sguardo rivolto allo zappaterra del Sud. Per non dimenticare

Un ritratto di Giuseppe Medici, da un libro del 1947 su l’agricoltura e la riforma agraria; ed uno di Tullio Botteri del 1961 sulle cooperative della Riforma agraria

T N

Mi sono sposata controvoglia, racconta la contadina Anis'ja

Il duro lavoro nei campi, la perversa malvagità della gente, la deportazione in Siberia. Le toccanti confessioni di una donna nella limpida prosa di Lev Tolstoj e Tat’jana Kuzminskaja

T N

La giovane sposa arriva esile come un uccello spennacchiato

Anilda Ibrahimi racconta le storie di quattro donne e di un'Albania che va dagli anni di re Zog alla fine del comunismo, tra sogni e delusioni di un Paese «chiuso come un negozio a ferragosto»

T N

I contadini della pazienza, i contadini del lavoro

Girolamo Comi, il barone poeta con la passione civile incarnata nel sangue, fondò gli Oleifici Salentini per risollevare dalla miseria i braccianti del Sud, ma finì lui stesso in una indicibile indigenza

T N

Si stese davanti al bulldozer per proteggere il suo pezzo di terra

Il racconto di un esproprio, l'inutile resistenza di un uomo, la memoria delle fatiche che si annulla. Mauro Corona riporta una storia vera, intensa, dolente

T N

Il ragazzo nell’oliveto. Camminava e osservava...

La storia di Angelo Urias. Nel romanzo di Giuseppe Dessì il protagonista riesce a coronare il sogno della vita: restituire terreni e foreste sottratte dall'ingiusta legge delle chiudende

T N

Saverio Strati: “Sì, ti rispettano, ma devi saper filare più dritto dell’olio”

“Questi mafiosi di ora sono sporchi e avidi”, si legge nel romanzo “Il selvaggio di Santa Venere”. E oggi, a distanza, la ‘ndrangheta rappresenta una holding internazionale da 44 miliardi di euro

T N

La nuda verità delle cose secondo Ferdinando Camon: "Mio padre vuol sempre sapere tutto"

Una famiglia povera e contadina, da sempre immobile nel suo stato di miseria e grandezza, a testimonianza di un mondo che fu e che segretamente ancora ci appartiene

T N

La corruzione dei fiori secondo Georges Bataille

Splendore e obbrobrio, i fiori non invecchiano onestamente. Prima l'incanto, poi il ritorno alla sozzura primitiva

T N

Le mille facce dell’olio, il gusto e la passione

In un romanzo di Raffaele Gorgoni, c’è una scena da fissare in mente: “Don Ottavio si piazzava sott’al frantoio a rompere i coglioni, ad annusare, assaggiare e doveva dire la sua su tutto…”

T N

Primavera dall’intenso respiro erotico

La giovane donna rossa, la bionda fanciulla. Negli intriganti versi di Paul Verlaine

T N

«Ma chi te lo fa fare?», pensa, e vorrebbe sprofondare dalla vergogna

Con la musica in testa, ecco come esordisce nella veste di concertista Giovanni Allevi: "grazie per esere venuti", dice, con la voce tremante

T N

Ieri sera ti ho detto che forse un giorno me ne andrò, e tu mi hai detto: "Dove?"

Una toccante storia di Marilynne Robinson. Un uomo sta per morire. Non potrà crescere né educare il figlio di sette anni. Si affida dunque a una lettera-diario

T N

Il look contadino. Bella roba

"Hai qualcosa contro i contadini?", dice Nadezhda alla sorella. "Oh, certo", le risponde Vera

T N

Basta con la paura. La mia sorte a testa alta, con la schiena dritta e con la solidità interiore

La conversione del giornalista Magdi Allam al cattolicesimo segna la differenza tra due mondi, islam e cristianesimo, tra due culture e due visioni strutturalmente differenti e lontane, nonostante le comuni radici

T N

Lettera di Aldo Moro alla moglie Eleonora: buona Pasqua

Prigioniero delle Brigate Rosse, scrive: "Bacia e carezza per me tutti, volto per volto, occhi per occhi, capelli per capelli. A ciascuno una mia immensa tenerezza che passa per le tue mani. Sii forte, mia dolcissima..."

T N

<< | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | >>

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

Qual'è il giusto prezzo per un quintale di olive?

Prepariamoci a un gran cambiamento per i consumi di olio extra vergine di oliva al ristorante

C'erano una volta gli olivicoltori

L'autogol dell'olivicoltura italiana

Niente scuse per chi non sa fare l'olivicoltore